Acqua aromatizzata all’uva nera, rosata e bianca

Acqua aromatizzata all’uva nera
Stampa

Una soluzione per arrivare in salute all’inverno

L’estate è la stagione perfetta per rigenerarsi e depurarsi anche grazie alle acque aromatizzate. Capita raramente di dedicare la giusta attenzione agli alimenti e alle bevande che possono avere un ruolo detox, aiutando quindi il corpo a liberarsi da tutte quelle sostanze dannose che vengono accumulate durante l’inverno soprattutto a causa della cattiva alimentazione. Mangiare bene è infatti fondamentale per un equilibrio fisico davvero completo ma è bene non dimenticare il ruolo dell’apporto idrico, essenziale soprattutto in estate. Dobbiamo bere almeno due litri d’acqua al giorno, questo lo sappiamo. Quello su cui forse è utile fare chiarezza è il ruolo delle acque aromatizzate, veri e propri elisir di salute e bellezza. Oggi vi voglio parlare di una in particolare, ossia l’acqua aromatizzata all’uva nera.

Una soluzione per prendersi cura della bellezza? Spazio all’uva nera, rosata e bianca (e ai flavonoidi)!

L’uva nera è un regalo speciale che si può fare al corpo. Per quali motivi? Prima di tutto per via della presenza dei flavonoidi, sostanze fondamentali per combattere i radicali liberi, il che significa prevenire i tumori ma anche prendersi cura della bellezza, mantenendo la pelle fresca e tonica man mano che passa il tempo.

Acqua aromatizzata all’uva nera

L’uva nera è famosa anche per le sue straordinarie proprietà disintossicanti! Non è infatti un caso che rappresenti una soluzione alimentare presente nella dieta di chi ha particolarmente bisogno di perdere peso e tende a raggiungere buoni risultati con regimi alimentari che vedono un’assunzione quotidiana di uva, ovviamente abbinata ad altri tipi di frutta.

L’uva nera aiuta a combattere il colesterolo… lo sapevate?

Bere acqua in estate aiuta l’eliminazione delle tossine e contribuisce a idratare la pelle. Bere acqua aromatizzata può cambiare le cose per quanto riguarda il contrasto al colesterolo cattivo LDL. Lo sapevate? Questo è uno dei tanti benefici dell’acqua aromatizzata all’uva nera.

L’ingrediente principale dell’elisir di salute e bellezza è infatti caratterizzato da una sostanza come lo pterostilbene che, lavorando in sinergia con altre amiche speciali della salute come le fibre, contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo, prevenendo la formazione delle placche sulle arterie e contribuendo così alla salute dell’apparato cardiovascolare.

In estate abbiamo davvero tantissime occasioni per prenderci cura del nostro corpo e per prepararlo all’inverno. La natura ci offre infatti dei doni speciali, che possiamo combinare assieme per dare vita a soluzioni efficacissime come le acque aromatizzate. Che ne dite ora di provare a preparare assieme quella a base di uva nera?

Ingredienti per 1 caraffa

  • 1 lt acqua naturale
  • grappolino di uva nera, rosata e bianca

Preparazione

Lavate accuratamente i grappolini d’uva, prendete un po’ più della metà dei chicchi, spremeteli e filtrate il succo versandolo poi in una caraffa. Allungate il succo con l’acqua ed aggiungete i chicchi che avrete tenuto da parte interi.

Mettete la brocca in frigorifero per 3 ore dopodiché procedete a servire quest’ottima bevanda ai vostri ospiti.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


28-08-2016
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti