bg header
logo_print

Filetti di sarde profumati alle erbe, pranzo gustoso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Filetti di sarde profumati alle erbe
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 5 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Oggi prepariamo i Filetti di sarde profumati alle erbe per un secondo piatto di pesce molto gustoso.Le sarde come sardine o sardelle, sono un pesce azzurro, che è  diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo e visto che oggi al mercato me ne hanno date un bel po’ in omaggio su tutta la spesa ho pensato di preparare queresta ricetta gustosa.

Si riconoscono per il loro caratteristico colore argenteo che sul dorso ha  sfumature verde-oliva con una fascia azzurra ai lati. Le sue carni  sono molto tenere e gustose, e il suo odore è delicato e gradevole.

Il pesce azzurro ha le carni generalmente molto digeribili caratterizzate da un’altissima concentrazione di grassi insaturi in particolare del tipo omega 3, che hanno  effetti benefici sul cuore e la circolazione in generale, abbassando il livello di colesterolo.

Ricetta Filetti di sarde profumati alle erbe

Preparazione Filetti di sarde profumati alle erbe

Private le sarde della testa e delle interiora, apritele a libro e togliete la lisca centrale ed eventuali spine laterali residue con una pinzetta; lavatele, scolatele bene e asciugatele. Avvolgete i filetti su se stessi e fissateli, infilandoli a coppia su uno stecchino di legno.

Irrorate i filetti di sarde con il succo dei limoni, sgocciolateli e passateli nel pancarré, sbriciolato nel mixer con le erbe aromatiche, le bacche di pepe rosa e il parmigiano

Trasferite gli spiedini sulla placca del forno foderata con carta speciale ben unta d’olio e passate sotto il grill per 3-4 minuti da entrambi i lati. Serviteli subito ben caldi.

Ingredienti Filetti di sarde profumati alle erbe

  • 16 sarde grandi freschissime
  • 2 limoni non trattati
  • 4 fette di pane in cassetta consentito
  • 40 gr. di parmigiano reggiano stagionato 48 mesi
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche miste e consentite
  • q.b. di sale e pepe rosa

Filetti di sarde profumati alle erbe: fonte di proteine

Filetti di sarde profumati alle erbe

E’ inoltre un’ ottima fonte di proteine e di una serie di macronutrienti come il potassio (che aiuta la contrazione muscolare ) e fosforo ( utile per scheletro e cervello ), di sali minerali (tra cui il selenio, un efficace antiossidante, calcio, fosforo, ferro e iodio) e vitamine (in particolare A e B).

Le sarde sono un pesce economico, gustoso e salutare che in cucina può essere preparato in diversi modi.

E’ però necessario che  la  “ricchezza” del pesce azzurro, non venga inficiata da una “cattiva” cottura: le proprietà organolettiche, le capacità nutritive e l’apporto calorico variano molto a seconda del metodo di cottura.

I grassi polinsaturi e le vitamine si deteriorano facilmente alle alte temperature; così come nelle fritture e nei prodotti conservati in scatola aumenta il potere calorico – a causa dell’olio impiegato – e diminuisce l’apporto delle vitamine e dei grassi polinsaturi.

E’ quindi bene cuocere il pesce per poco tempo, meglio al cartoccio, al forno o marinato nel limone, per mantenere inalterate le sue qualità.

Erbe aromatiche e spezie sono un aiuto prezioso

Erbe aromatiche e spezie sono una componente preziosa in cucina. Rendono i piatti più saporiti; conferiscono aroma e gusto consentendo di ridurre  l’uso del sale da cucina il cui abuso porta spesso a patologie  da non sottovalutare. Ma non sono solo buone, sono anche salutari.

Sono, infatti, ricche di vitamine e sali minerali.  Stimolano i  processi digestivi,  sono antifermentative, antiinfiammatorie, limitano la proliferazione dei batteri e tonificano gli organi interni.

È importante ricordare che la maggior parte di queste va utilizzata fresca, aggiunta a crudo o solo negli ultimi istanti di cottura.  Gli  oli  essenziali  contenuti  in  esse, infatti, si disperdono con il calore annullando le loro benefiche proprietà.

Molte erbe e spezie sono largamente utilizzate in cucina da chiunque  e ben conosciute:  rosmarino,  salvia,  alloro,  prezzemolo,  basilico tra le prime;  chiodi   di  garofano,  peperoncino,  zafferano, cannella  tra  le seconde; ma ve se sono veramente molte e tutte salutari e di ottimo gusto che ci aiuteranno  a  dare  un  tocco  in  più  ai nostri piatti ed una sferzata al nostro organismo.

E’  utile  conoscerle  ed  imparare ad aggiungerle alle nostre preparazioni. Vediamo,  nel dettaglio, gli usi in cucina e le virtù di alcune tra le erbe e spezie più note.

Le erbe aromatiche e le spezie vengono utilizzate in quantità mol­to ridotte perché le loro caratteristi­che dipendono da componenti aro­matici percepiti dai nostri sensi già in quantità minime. Sono adopera­te negli alimenti per esaltarne il sa­pore e aumentarne l’appetibilità e consentono un minore uso di sale e di grassi da condimento, un aspet­to, questo, molto positivo.

Le erbe aromatiche sono costitui­te dagli stimmi, dai fiori, dalle radi­ci, e talvolta dai semi, di piante di­verse. Le spezie derivano dalle radi­ci, dalla corteccia, dal frutto o dalle bacche di piante perenni, quali la cannella, la noce moscata e il pepe, e non possono essere coltivate facil­mente in casa. L’aroma e il profu­mo delle erbe aromatiche e delle spezie sono provocati dagli oli es­senziali in esse contenuti, che ven­gono liberati quando queste vengo­no spezzettate, macinate o tagliate.

Sebbene alcune erbe aromatiche presentino un discreto contenuto di vitamine – specialmente del gruppo B e la vitamina C – e di sali minerali (calcio e ferro in particolare), esse vengono utilizzate in quantità tal­mente esigue che di questo valore nutritivo non è possibile tener con­to. Nell’usare erbe aromatiche es­siccate, in sostituzione di quelle fre­sche, dimezzatene la quantità sug­gerita dalla ricetta. Un miscuglio comune di erbe aromatiche (maz­zetto odoroso o bouquet garni) Viene usato per insaporire zuppe, stufati o spezzatini, e in genere vie­ne eliminato prima della presenta­zione della vivanda in tavola. Le spezie vengono comunemente ven­dute disidratate e macinate, in con­tenitori di vetro o di cellofan.

Ricette con sarde ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

1 commento su “Filetti di sarde profumati alle erbe, pranzo gustoso

  • Mer 9 Dic 2015 | BENITO ha detto:

    BUONISSIME LE SARDE.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

zuppa di salsicce di maiale

Le salsicce di maiale all’irlandese: vi presento il...

Una cottura particolare per la zuppa di salsicce di maiale Il coddle, ossia la zuppa di salsicce di maiale, è molto semplice da preparare. Certo, la ricetta è molto diversa dai nostri primi e...

Uova ripiene con funghi

Uova ripiene con funghi, un antipasto con sorpresa

Come fare le uova sode Le uova sode costituiscono una preparazione base, tuttavia è necessario prendere alcuni accorgimenti se lo scopo è quello di realizzare delle uova sode ripiene abbastanza...

Straccetti di alce con burro e timo

Straccetti di alce con burro e timo, un...

Burro e timo, un mix ottimo per gli straccetti di alce Tra gli ingredienti degli straccetti di alce troviamo anche il burro e il timo, d’altronde la ricetta è alquanto aromatica e propone una...