Frutta

Le proprietà della frutta fresca

Che la frutta fresca faccia bene è risaputo, si tratta di una informazione veritiera scolpita nell’immaginario collettivo. Del suo reale impatto sull’organismo, però, il consumatore medio ha solo una pallida idea. Possiamo affermare, infatti, che la frutta fresca sia un vero e proprio elisir di lunga vita. Non è un caso che i nutrizionisti la pongano alla base della piramide alimentare. Ovviamente ciascun frutto ha le sue particolarità, ma è possibile individuare delle caratteristiche in comune, o almeno piuttosto ricorrenti. Per esempio, la maggior parte dei frutti contiene la vitamina A o la vitamina C, e non di rado entrambe.

Allo stesso modo, si segnala una spiccata abbondanza di sali minerali, in particolare di potassio. Il contenuto di zuccheri è variabile, ma espresso per mezzo del saccarosio e del fruttosio. La stragrande maggioranza della frutta, poi, è povera di grassi e ricca di fibre. Da rilevare anche una generica abbondanza di antiossidanti, presenti soprattutto nella buccia. In linea di massima si riscontrano funzioni mineralizzanti, diuretiche, disintossicanti, debolmente lassative e digestive.

Come scegliere la frutta fresca

E’ essenziale optare per la frutta fresca, anzi freschissima, a uno stadio di maturazione immediatamente successivo al raccolto. Il motivo è semplice, le vitamine tendono a deperire con il trascorrere del tempo. Anche il lavaggio causa questo fenomeno. Dunque la frutta non va lavata?

Un tale proposito potrebbe rivelarsi pericoloso, in quanto la frutta fresca, oltre a passare di mano, è anche trattata con composti chimici. Il consiglio è di farlo solo se si ha la certezza che la frutta venga da una coltivazione biologica e biodinamica. Per il resto, sarebbe bene acquistare la frutta fresca a chilometro zero, per quanto possibile, o almeno coltivata non lontano dalla propria regione di residenza.

La frutta in cucina, alcuni spunti per voi!

Il miglior modo per consumare la frutta fresca è a crudo. Tuttavia, come tutti sanno, essa gioca un ruolo importante nella cucina italiana e non solo. Con la frutta è possibile realizzare delle splendide confetture, oppure utilizzarle per la preparazione di torte e dessert.

Ampio è il tema dei succhi, dei frullati e dei centrifugati, che trovano nella frutta secca il protagonista indiscusso. Nondimeno, gioca un ruolo importante nelle ricette salate, soprattutto quando lo scopo è di produrre sentori agrodolci. Le combinazioni possibili sono innumerevoli, e coinvolgono tutte le categorie: primi, secondi, contorni etc. Di seguito trovate una grande varietà di ricette, valorizzate dalla presenza della frutta fresca.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti