Crostata di quinoa al rosmarino con albicocche e noci

crostata quinoa il fior di cappero

Crostata di quinoa al rosmarino con albicocche e noci. La crostata è il mio “comfort food” preferito, è la torta che mi fa subito pensare a “casa”. Credo che  il profumo della frolla che aleggia nelle stanze sia un ricordo familiare a tutti…

Trovo che sia una torta perfetta per ogni periodo dell’anno, adatta ad ogni ora del giorno, per colazione o per una golosa merenda.

E poi, è una torta che permette di esser creativi, giocando con le forme, i colori e i gusti a seconda della stagione e della fantasia.

Ricetta di Elisa Di Rienzo – Il Fior di Cappero

Ed ecco la ricetta della Crostata di quinoa al rosmarino con albicocche e noci

Ingredienti per 8 teglia diam. 24 cm

Per la pasta frolla

110 g farina di quinoa
120 g farina di riso
80 b zucchero di canna
n tuorlo d’uovo
n uovo
150 g burro freddo

Per la farcitura

600 g marmellata di albicocche
4 rametti rosmarino
1/2 cucchiaino cannella in polvere
n noci

Procedimento

Lavorate in una ciotola le farine, con il burro freddo tagliato a pezzi, lo zucchero, le uova e il trito di rosmarino fino che non avrete ottenuto un impasto liscio.

Formate una palla, avvolgetela con della pellicola per alimenti e mettete in frigo per almeno un’ora.

Prendete lo stampo per la crostata (indicativamente diam. 24 cm) e imburratelo.

Riprendete la palla di pasta frolla e stendetela a seconta della forma del vostro stampo, con uno spessore di circa mezzo centimetro.

Arrotolatela su un matterello e stendetela sulla tortiera, creando un bel bordo e eliminando la parte in eccesso.

Versateci la marmellata, a cui avrete unito la cannella e livellatela con un cucchiaio; decorate con i gherigli di noce.

Infornate in forno preriscaldato a 180° C per circa 40 minuti, fino a che la crostata sarà bella dorata.

Fatela raffreddare, toglietela dal suo stampo e servitela in un piatto da portata.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.


28-10-2015
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti