logo_print

Ciliegie, una tira l’altra e il nutrimento non manca!

ciliegie
Stampa

Le deliziose ciliegie: un sapore inconfondibile e molto altro…

Inutile dirlo: le ciliegie si classificano tra i frutti più amati, sia dagli adulti che dai bambini… Peccato che per assaporarle dobbiamo aspettare la primavera! Tuttavia, quando arriva il momento, non possiamo fare a meno di godere appieno del loro sapore, mangiandone una dietro l’altra… Non è vero? Sì, sono buonissime, ma sono anche molto nutrienti e versatili, ideali da consumare così come sono, nonché perfette per preparare molte ricette!

L’albero delle ciliegie si trova spesso nella zona mediterranea e viene coltivato da tempo: ci delizia dei suoi frutti da circa 3mila anni! Esistono numerose varietà di questo frutto e le più diffuse sono Ferrovia e Durone, più grandi e mature, nonché la ciliegia Bigarreu, ovvero quella che troviamo sul mercato già all’inizio di maggio. In ogni caso, possiamo contare su una bontà inconfondibile e su un valore nutrizionale a dir poco unico!

Vitamine e minerali a volontà!

Questi piccoli frutti rossi sono ricchi di acqua e di zuccheri della frutta, in particolare fruttosio (sono adatte persino a chi soffre di diabete, anche perché il loro consumo tende ad abbassare la glicemia), e di minerali quali calcio, potassio, ferro, fosforo, zinco, magnesio e rame. Le ciliegie sono un’ottima fonte di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J, e di antiossidanti potentissimi, come ad esempio i flavonoidi, ottimi per contrastare i danni dei radicali liberi e per rallentare il naturale processo di invecchiamento cellulare.

ciliegie

Abbiamo a che fare con un frutto altamente diuretico e depurativo, disintossicante e idratante. Le ciliegie vantano proprietà antinfiammatorie e digestive; favoriscono il sonno; abbassano i livelli di colesterolo; aiutano a prevenire la gotta, e si rivelano ottime alleate della pelle, dell’intestino, degli occhi, dell’apparato cardiovascolare e del sistema nervoso! Sono però sconsigliate a chi soffre di insufficienza epatica o renale e sono da evitare abbondanti porzioni sotto i 3 anni di età (a causa dell’effetto lassativo troppo).

Le migliori ricette con le ciliegie

Sicuramente, abbiamo a che fare con un ingrediente molto versatile, in particolare per la preparazione di dolci dal sapore estivo. Potrete usare la varietà Durone e Ferrovia se desiderate portare in tavola la dolcezza, e la ciliegia Bigarreu, se preferite un gusto un po’ più frizzantino. Con le ciliegie si possono preparare deliziose marmellate, macedonie e crostate di frutta, ed è possibile aggiungerle al gelato e ai frullati. Volete qualche ricetta? Ecco quelle che vi consiglio!

Per quanto riguarda le bevande, sappiate che con le ciliegie potrete preparare uno sfizioso liquore, una centrifuga con altri nutrienti frutti rossi e un goloso frappè. Per gustare invece un sapore similare… ma diverso, non perdetevi tutto il sapore dell’acerola e delle amarene. Con queste ultime potrete preparare un fantastico liquore e una cheesecake coi fiocchi!

Tagliata di frutta

Tagliata di frutta: bellezza, gusto e salute

Chi ama cucinare lo sa: anche l’occhio vuole la sua parte. Appagarlo è importante dall’inizio alla fine della cena. Oggi voglio dimostrarvi che è vero presentandovi un piatto a dir poco speciale: la tagliata di frutta. Perfetta per i celiaci e gli intolleranti al lattosio, è la soluzione ideale per portare un tocco di colore a tavola.

Gli ingredienti sono caratterizzati da proprietà a dir poco interessanti, che vale davvero la pena approfondire!

Proprietà della papaya

Iniziamo parlando delle proprietà della papaya, un frutto dalle infinite qualità. Tra le sue proprietà principali, è possibile ricordare la presenza di tanti antiossidanti, che permettono di apprezzare un’importante protezione dai processi di invecchiamento.

La papaya, inoltre, è un’ottima alleata della salute del cuore. Le sostanze in essa contenute sono infatti in grado di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo LDL.

Molto importante è ricordare che, la papaya non completamente matura, è caratterizzata dalla presenza di papaina. Questo enzima agisce in maniera benefica sui succhi gastrici, favorendo l’efficienza dei processi digestivi.

La papaya contiene anche molte fibre. Principi nutritivi fondamentali per la regolarità intestinale e non solo! Come dimostrato da diversi studi, infatti, le fibre presenti nella papaya hanno la straordinaria capacità di legarsi alle tossine presenti nel colon.

Benefici delle albicocche

Tra gli ingredienti di questa tagliata di frutta troviamo anche le albicocche! Coloratissimi simboli della bella stagione, incantano con il loro profumo e sapore inconfondibile. Conosciamo i loro benefici? Fare un buon ripasso non fa mai male! Tra le proprietà principali delle albicocche, troviamo la presenza di vitamine, in particolare A e C.

Queste sostanze antiossidanti sono ottime per tenere sotto controllo i processi ossidativi e per migliorare l’efficienza dell’organismo. Ricche di carotenoidi, sostanze che fanno molto bene alla pelle, le albicocche sono caratterizzate anche dalla presenza di catechine, flavonoidi fondamentali per prevenire i processi infiammatori.

Le proprietà delle albicocche non finiscono qui! Da ricordare, infatti, è anche la presenza di potassio, un minerale fondamentale per l’efficienza della circolazione ematica. Non c’è che dire: niente è meglio della frutta per quanto riguarda i benefci per la salute. Adesso non resta altro che provare di persona le proprietà di questo fantastico piatto, una nota di allegria sulla vostra tavola!

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 gr di albicocche
  • 150 gr di papaya
  • 80 gr di alchechengi
  • 100 gr di fragole
  • 120 gr di ciliegie
  • 100 gr di lamponi
  • succo di mezzo limone
  • b. menta
  • b. zucchero

Preparazione

Pulite e sbucciate tutta la frutta quindi con l’aiuto di un coltello tagliate tutta la frutta e le verdure

sottilmente. Mettete in una ciotola con acqua e il succo del limone spremuto.

Disponete al centro del piatto guarnendo con zucchero e menta a vostro piacere, decorate a vostro piacimento e quindi servite.

 


Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


17-08-2018
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti