bg header
logo_print

Hamburger di patate con porri e zucchine, un burger vegetale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Hamburger di patate con porri e zucchine
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Hamburger di patate con porri e zucchine, ottimi per vegani e non

Oggi prepariamo gli hamburger di patate, porri e zucchine, un’alternativa vegetale che trae il meglio da ortaggi e verdure. Gli hamburger di patate sono ideali per chi desidera una pausa dalla carne o per chi segue una dieta vegetariana, ma si rivelano talmente gustosi da conquistare anche i palati più tradizionali.

La ricetta che vi propongo utilizza come base la patata, un ortaggio notoriamente versatile, che per l’occasione abbina i porri, le zucchine e la cipolla rossa per dare un tocco di sapore e freschezza in più.

Non si tratta solo di un’alternativa vegetariana, ma di una vera e propria esperienza gastronomica che soddisfa e sorprende. La morbidezza della zucchina, l’aroma leggermente dolce dei porri e il sapore unico della patata si fondono insieme in un incontro perfetto di sapori e texture. Che siate vegetariani o no, questi hamburger di patate renderanno più sfizioso il vostro pranzo e la vostra cena.

Ricetta hamburger di patate

Preparazione hamburger di patate

  • Per preparare gli hamburger di patate iniziate sbucciando le patate, poi fatele a dadini piccoli. Infine, affettate finemente i porri, le zucchine e la cipolla.
  • Ora fate bollire abbondante acqua in una padella e aggiungete le patate, poi cuocetele per 10-15 minuti (devono essere morbide ma non scotte).
  • Terminata la cottura scolate le patate e schiacciatele con una forchetta, o con lo schiacciapatate. Infine, lasciatele raffreddare.
  • Scaldate un po’ di olio in una padella antiaderente, aggiungete le altre verdure e cuocetele fino a quando non saranno diventate tenere.
  • Mescolate leggermente e unite le patate, mescolando con cura. Unite anche il ketchup, la maionese, il sale e il pepe nero. Mescolate ancora per formare un composto omogeneo e ricavate 4 hamburger.
  • Tagliate i panini per lungo e tostateli. Poi spalmate il ketchup e la maionese su una metà dei panini e posizionate i burger, infine aggiungete i pomodori e la lattuga.
  • Coprite con l’altra metà del panino e servite.

Ingredienti hamburger di patate

  • 4 panini da hamburger senza glutine e senza lattosio
  • 2 patate medie
  • due porri grandi (parte bianca e verde chiara)
  • 2 zucchine medie
  • mezza cipolla rossa
  • 2 cucchiai di ketchup
  • 2 cucchiai di maionese
  • q. b. di sale e di pepe nero
  • q. b. di foglie di lattuga (facoltative)
  • q. b. di fette di pomodoro (facoltative)

Il porro come ingrediente cardine per la rubrica Erbe e Fiori

erbe e fiori nel piattoPreciso che questa deliziosa ricetta è frutto della collaborazione con le mie amiche Miria Onesta di Due Amiche in Cucina, Daniela Boscariolo di Timo e Lenticchie, Marialuisa Maruzzella di Mantra Bio, Elisa di Rienzo de Il Fior di Cappero e Paola Segattini di Le mie Ricette Con e Senza .

L’abbiamo elaborata per la puntata di marzo 2024 della rubrica “Erbe e Fiori”, uno spazio che vuole valorizzare queste classi di ingredienti e conferire ad esse la centralità che meritano.

In particolare, a salire in cattedra è il porro, qui inteso come alimento aromatico e in grado di stravolgere – in positivo – la struttura organolettica del piatto. A maggior ragione se si pensa che, a essere chiamate in causa, sono sia la parte bianca che la parte verde del porro.

Gli ingredienti del burger

Come già anticipato gli hamburger sono composti da patate, porri e zucchine. Le patate vanno tagliate a cubetti, bollite e schiacciate. A tal proposito vi consiglio di utilizzare le patate bianche farinose, che contengono più amido, sono più morbide e quindi si rivelano più adatte per ottenere dei composti.

I porri e le zucchine, invece, vengono cotti in padella in un filo di olio per il tempo necessario ad acquisire una spiccata morbidezza. I porri aggiungono un sentore aromatico e vagamente dolce, mentre le zucchine conferiscono una nota delicata che riesce ad emergere.

Il composto che dà vita ai burger si avvale anche della presenza del ketchup e della maionese, che contribuiscono alla stabilità dell’impasto e insaporiscono. Ovviamente, se seguite una dieta vegana fate a meno della maionese.

Gli hamburger di patate, porri e zucchine non si caratterizzano solo per un sapore genuino e intenso, ma anche per l’ottimo apporto nutrizionale. Certo sono poveri di proteine, ma eccellono in carboidrati, vitamine e sali minerali. Sono anche mediamente meno calorici rispetto agli hamburger di carne.

Lattuga e pomodori, un abbinamento perfetto per gli hamburger di patate

Il condimento dei hamburger di patate, porri e zucchine è affidato alla lattuga e al pomodoro, che sono comunque facoltativi.

Lattuga e pomodoro rappresentano un abbinamento perfetto e ricorrente quando si tratta di preparare panini, siano essi a base di carne o di verdure. La corposa dolcezza delle lattughe contrasta gradevolmente con l’acidità delicata dei pomodori. L’abbinamento soddisfa anche l’occhio in quanto crea un bel contrasto tra rosso del pomodoro e verde della lattuga.

La presenza della lattuga e del pomodoro impatta anche dal punto di vista nutrizionale, conferendo un carattere ancora più genuino agli hamburger, infatti offrono una grande varietà di vitamine e di sali minerali. I più abbondanti nutrienti sono la vitamina C (che giova al sistema immunitario), il potassio e il magnesio, che è coinvolto nel metabolismo energetico.

Hamburger di patate con porri e zucchine

Non solo hamburger di patate, le altre soluzioni vegetali

Gli hamburger di patate sono una delle tante alternative per chi non vuole o non può mangiare carne. Sono molto apprezzati nell’ambiente vegan anche i burger di soia, che sfruttano uno degli alimenti più salutari in assoluto, in quanto sono ricchi di proteine e acidi grassi omega tre. Sono ben più di un surrogato dei classici hamburger e spiccano per sapore, consistenza e capacità nutritiva.

Meritano di essere citati anche i burger di ceci, questi legumi sono proteici e ricchi di carboidrati allo stesso tempo, proprio per questo rappresentano un’eccellente alternativa alla carne. La loro consistenza morbida favorisce la preparazione di composti stabili.

Un’alternativa più esotica ma apprezzabile è il burger di quinoa. La quinoa è una pseudo-cereale che si comporta come un cereale, tuttavia appartiene a una famiglia botanica completamente diversa. La quinoa si fa apprezzare per l’abbondanza di proteine, sali minerali e antiossidanti.

Chiudo con il burger di seitan, che esprime un carattere orientale che si integra con i condimenti tipici della nostra cucina. Il seitan è un preparato a base di frumento glutinoso, abbastanza stabile e ben amalgamato. Ovviamente è off limits per chi soffre di celiachia.

Quali salse usare per questo hamburger di patate

Come tutti i burger, anche gli hamburger di patate meritano di essere conditi con delle salse. Oltre ai classici ketchup e maionese c’è di più, ecco qualche alternativa sfiziosa.

Tahina. Si tratta di una salsa realizzata con semi di sesamo macinati. Vanta un sapore ricco e leggermente amarognolo, perfetto per contrastare la dolcezza dei burger di patate.

Salsa verde. Salsa molto pesante ma in grado di abbinarsi anche ai burger, siano essi di carne o vegetali. E’ una salsa realizzata con il prezzemolo e con i capperi, ma spesso anche con le acciughe. Tuttavia, è sufficiente rinunciare a queste ultime per ottenere un’alternativa cento per cento vegana.

Guacamole. Un’alternativa altrettanto intensa, originaria del centro America, è la salsa guacamole che spicca per il sapore acidulo e per la consistenza burrosa. E’ realizzata con avocado, cipolla bianca, pomodoro, lime e peperoncino. Si accompagna generalmente ai nachos, ma può arricchire anche i burger vegetali.

FAQ sugli hamburger di patate

Come cucinare al meglio un hamburger?

Per cucinare al meglio un hamburger è necessario considerare gli ingredienti che lo compongono. Nel caso degli hamburger di patate, queste ultime vanno tagliate a cubetti, bollite per una decina di minuti e unite agli altri ingredienti per formare un composto omogeneo.

Cosa abbinare ad un hamburger?

Gli hamburger, siano essi vegetali o di carne, possono essere abbinati ad una vasta gamma di ingredienti. Come ripieno possono essere aggiunti ketchup, maionese (o altre salse), pomodori e lattuga. In qualità di contorno, invece, possono essere preparate delle insalatine o servite delle gustose patatine fritte.

Ricette di hamburger ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pizza con agretti e salsiccia

Pizza con agretti e salsiccia: un mix insolito...

Gli agretti, delle verdure aromatiche da non sottovalutare Vale la pena spendere qualche parola sugli agretti, che sono i veri protagonisti di questa pizza alla salsiccia. Si presentano con dei...

Pollo alla birra

Pollo alla birra, un secondo piatto semplice e...

La carne di pollo, un’autentica alleata in cucina Il protagonista della ricetta del pollo alla birra è ovviamente la carne bianca. Il pollo è una delle carni più consumate in assoluto, se non...

Pere caramellate allo zafferano

Pere caramellate allo zafferano, un aromatico dessert

Pere caramellato allo zafferano, un dolce diverso dal solito Oggi vi presento un dessert fuori dal comune, ovvero le pere caramellate allo zafferano. Si inseriscono nel solco delle “pere cotte”...