Come preparare delle deliziose bruschette irlandesi

bruschette irlandesi
Commenti: 0 - Stampa

Le bruschette irlandesi sono dei golosi spuntini che si preparano per placare la fame in modo veloce e gustoso. Queste bruschette sono degli stuzzichini da concedersi dopo un’intera mattinata trascorsa a lavoro o dopo lo sport. Sono perfette anche come sostituti del pranzo, soprattutto per chi segue una dieta varia ed equilibrata.

Nello specifico, si tratta di un classico antipasto irlandese, molto salutare e proteico. Un piatto che prevede l’Impiego di pochi ingredienti – ma super golosi – ovvero il pane ai cereali tostato (che sostituisce alla grande il famoso pane di soda irlandese), il formaggio alle erbe e il salmone affumicato.

Le bruschette irlandesi rappresentano un antipasto leggero che consumiamo molto spesso anche in Italia, soprattutto come stuzzichini nelle feste di compleanno oppure durante gli aperitivi estivi. A breve vi daremo la ricetta originale, ma voi ovviamente potete divertirvi a variare la ricetta delle bruschette irlandesi come più vi piace, magari aggiungendo al piatto dei capperi, delle acciughe o qualunque altra cosa solletichi la vostra fantasia e il vostro palato.

L’uso del salmone in Irlanda: molto più di una tradizione

La costa lunga e frastagliata dell’Irlanda si estende per ben 7000 km circa. La storia narra che i primi abitanti dell’isola arrivarono 7000 anni fa e si stabilirono a nord-est. È proprio in queste aree costiere che si è sviluppata la pesca del salmone.

Il pesce è uno degli alimenti fondamentali dell’Irlanda. In modo particolare, il salmone irlandese può essere definito in tutta tranquillità il “re dei pesci” per l’intera nazione. Ed infatti, il salmone è fortemente presente anche nella mitologia del paese. Si narra che, molti secoli fa, un sacerdote degli antichi popoli celtici sosteneva che chiunque avesse mangiato il salmone delle acque irlandesi, avrebbe avuto conoscenza di tutte le cose.

Con il passare del tempo, il paese ha introdotto questo alimento in gran parte dei suoi piatti tipici. Ad oggi le ricette irlandesi con il salmone sono innumerevoli. Le più famose sono il salmone con salsa champ, la mousse al salmone e le qui nominate bruschette irlandesi.

bruschette irlandesi

Caratteristiche del pane irlandese

Preparare le tradizionali bruschette irlandesi servirebbe il pane di soda, che in realtà, somiglia più a una focaccina che al pane. Questo pane non contiene alcun lievito. Ebbene si, il pane irlandese viene realizzato senza levito: deve contenere solo quattro ingredienti: farina, sale, bicarbonato di sodio e latte (alcune varianti prevedono anche l’impiego dello yogurt).

Una delle caratteristiche principali di questo tipo di pane è che si conserva per diversi giorni, senza indurire. Anzi, dopo qualche giorno il pane di soda diventa addirittura ancora più morbido e buono. Ovviamente, non è affatto semplice trovare il pane irlandese in Italia e realizzarlo diverrebbe un po’ complicato, se non altro per il tempo che serve per la sua preparazione. Tuttavia un ottimo sostituto del pane di soda è il pane ai cereali senza lievito, ugualmente buono e leggero.

Consigli per consumare le bruschette irlandesi

Per un piatto ancora più sano e leggero vi basterà sostituire l’olio extravergine d’oliva con una spruzzata di succo di limone. Il risultato sarà uno spuntino light ma gustoso, ideale per chi vuole rimettersi in forma prima dell’estate.

La bruschetta irlandese può essere preparata anche utilizzando il burro al posto del formaggio spalmabile. Interessante l’utilizzo di un burro aromatizzato, come il burro allo zenzero, il burro alla senape, il burro al prezzemolo o addirittura il burro al salmone.

Per arricchire la ricetta si possono aggiungere i capperi, ma senza esagerare con la quantità essendo molto sapidi come il salmone. Anche le olive o i cetrioli sotto aceto si sposano bene con il piatto.

Un’altra opzione possibile prevede di utilizzare un condimento particolare al posto del formaggio spalmabile. Si tratta di una salsa a metà strada tra la salsa remoulade e la salsa tartara, composta da maionese, senape, rafano e prezzemolo. Infine si guarnisce il piatto con un rametto di aneto. Vediamo insieme come si realizzano.

Ed ecco la ricetta delle bruschette irlandesi

Ingredienti per 4 bruschette

  • 4 fette di pane ai cereali Nutrifree;
  • 4 piccole fette di salmone affumicato (circa 150 g);
  • 100 g di latticino fresco alle erbe Exquisa;
  • 50 g di rucola;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Preparazione

Per preparare delle deliziose bruschette irlandesi, per prima cosa tostate le fette di pane ai cereali. Potrete farlo sia in forno che in padella e basteranno davvero pochi minuti per lato.

Lavate per bene la rucola, quindi mettetela a bagno in acqua fredda con un cucchiaino di bicarbonato, per una mezz’oretta circa. Trascorsi 30 minuti, sciacquatela abbondantemente sotto l’acqua corrente. A questo punto asciugatela e spezzettatela con le dita.

Prendete le fette di pane tostate e spalmatele con il formaggio alle erbe. Infine, distribuite sulle fette il salmone, la rucola è un filo di olio. Servite il piatto freddo.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

cock a leekie

Cock a leekie, la zuppa di pollo della...

Cock a leekie, un pasto completo e squisito Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli...

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Coulibiac di salmone

Coulibiac di salmone, una meraviglia della cucina russa

Coulibiac di salmone, una torta salata di origine russa Il coulibiac di salmone è un'istituzione in Russia e nei paesi limitrofi. Infatti è uno dei piatti tipici più antichi. Si narra che sia...

overnight oatmeal

Overnight oatmeal, una colazione molto particolare

Overnight oatmeal, un’idea per una colazione diversa L’overnight oatmeal è una preparazione della tradizione anglosassone, che sta riscuotendo un certo successo pure dalle nostre parti. Anche...

Hawaiian Guava Cake

Hawaiian Guava Cake, un dolce dal sapore esotico

Hawaiian Guava Cake, un dolce tra sperimentazione e tradizione L’Hawaiian Guava Cake è l'ideale per stupire i propri invitati con una torta che, pur conservando caratteristiche della pasticceria...

Dalgona Coffee

Dalgona Coffee, un dessert fuori dall’ordinario

Dalgona Coffe, una variante ai ceci Il Dalgona Coffee è una ricetta americana, ma non esattamente legata a particolari tradizioni in quanto diffusa solo di recente. Si tratta di un dessert molto...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


04-03-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti