Pere con tomini e granella di pistacchi, una vera bontà

Pere con tomini e granella

Pere e tomini per un antipasto molto gustoso

Questa preparazione delle pere con tomini e granella di pistacchi è un’ idea per consumare in maniere diversa dal solito i tomini, spesso presenti nella nostra casa. Nelle nostre intenzioni queste pere sono adatte ad un secondo leggero e velocissimo, ma nulla vieta di proporle come antipasto per preparare la bocca ai sapori successivi. Ciò che colpisce di questa composizione è la morbidezza della pera cotta che si unisce al sapido e pastoso tomino ed alla croccantezza gustosa della granella di pistacchi.

Non trascurate inoltre l’apporto dato dal succo di limone, che lascia la sua impronta aromatica sul frutto e ne amplifica dolcezza e succosità. Forse queste pere con tomini non sono un piatto adatto a tutti i palati, ma possiamo assolutamente considerarla una prelibatezza da provare senza pregiudizi con un gusto che vi sorprenderà!

Tutta la bontà del tomino

La ricetta delle pere con tomini e granella di pistacchi ci offre un’occasione in più per gustare uno dei nostri formaggi preferiti e maggiormente versatili. Quando ci serve un secondo veloce, spesso ci concediamo i tomini al forno con noci e fichi secchi oppure i tomini alle erbe valdostane, due deliziose preparazioni ricche di contrasti. Con questa variante proposta oggi, aggiungiamo le pere ai tomini, un accostamento meno strano di quanto si possa pensare.

Pere con tomini e granella

In favore di quanti non lo sapessero, specifichiamo che il tomino è un formaggio d’origine piemontese, fatto col latte di capra e quello vaccino oppure con latte misto. Alla base di questo formaggio vi sono le mungiture fresche di giornata portate a bollore e fatte poi raffreddare; il composto viene in seguito tagliato e fatto sgocciolare seguendo tecniche antiche con la paglia. Questo formaggio esiste nelle versioni fresco o stagionato e presenta una pasta morbida, umida e bianca che nel caso dello stagionato assume tonalità paglierine.

La pera, un frutto per contrastare il colesterolo

Se soffrite d’ipercolesterolemia la pera è il frutto che fa al caso vostro e queste pere con tomini e granella di pistacchi dovrebbero essere il piatto da assaporare al più presto! Le pere godono di tante proprietà nutritive che dovremmo sfruttare, per esempio contengono il boro ossia una sostanza utile a sostenere la nostra memoria e la capacità di concentrazione.

Le pere sono inoltre un’ottima riserva di calcio quindi indispensabili per la salute dell’apparato osseo e per prevenire o ridurre l’osteoporosi. Per queste pere con tomini abbiamo scelto di non sbucciare il frutto e la scelta non è solo estetica! Proprio nella buccia risiedono molte sostanze utili come le fibre e gli elementi anti-colesterolici. 

Ed ecco la ricetta delle pere con tomini e granella di pistacchi:

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 pere abate
  • 2 tomini del Boscaiolo
  • 70 gr. di pistacchi
  • 1 limone
  • 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e pepe

Preparazione:

Come prima cosa per preparare le pere con tomini e granella di pistacchi, dedicatevi ai condimenti. Spremete un limone ed unite il suo succo con l’olio extravergine d’oliva. Lavate accuratamente le pere, tagliatele a metà ed estraete il torsolo. Rivestite una placca con della carta forno ed appoggiate su di essa le pere, avendo cura di adagiarle sul lato del taglio. Mettete le pere in forno a 180° per circa 15 minuti.

Attendete che la buccia abbia preso colore dopo di che estraete le pere dal forno, giratele e bagnatele col succo di limone ed olio. Adagiate dei tomini tagliati a cubetti e la granella di pistacchi tritati. Rimettete le pere così condite in forno per ulteriori 5 minuti. Finita la cottura, grattate del pepe e servite le pere con tomini e granella di pistacchi direttamente a tavola. Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


20-01-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti