Mini strudel di pere , incanto d’inverno!

Tempo di preparazione:

Il dolce che ti conquista sono i mini strudel di pere

Parola d’ordine: creatività in cucina! Mi diverto a proporvi delle rivisitazioni di popolari ricette. Come sapete la preparazione originale trentina dello Strudel si basa sull’utilizzo di mele renette; oggi, invece, v’introdurrò a una diversa realizzazione, i mini strudel di pere. Innanzitutto, ho scelto di usare le pere Abate, che con le albicocche secche tritate, altro ingrediente importante, donano un gusto davvero speciale a questo dolce studiato apposta per stupire i vostri invitati durante le festività natalizie, e non solo.

Pere Abate, un ingrediente da non sottovalutare!

Dalla forma straordinariamente allungata, questa varietà di pere è molto apprezzata da chi ama la frutta: dolce, morbida, succosa, saporita, facile da masticare e, quindi, da digerire, si presta perfettamente a essere impiegata in cucina; soprattutto nella preparazione di ghiotti dolci.

Nei miei mini strudel di pere, la varietà Abate è davvero protagonista. Perché l’ho scelta; naturalmente per le caratteristiche proprie delle pere, che io semplicemente adoro! Ad esempio, sapevate che le pere sono ricche di calcio, riducono il rischio di osteoporosi e ostacolano il processo di rarefazione del tessuto osseo dovuto alla graduale demineralizzazione? Inoltre, le pere contengono in grande quantità anche il boro, alleato del cervello, che migliora la prontezza dei riflessi e la capacità di immagazzinare nozioni o conservare ricordi. Mica male, no?

pere abate

Albicocche secche: dalla Russia al Pakistan, dalla Scandinavia all’isola di Terranova…

Caratteristico ingrediente della cucina mediterranea, le albicocche secche sono usate in tutto il mondo! Salutari e dal gusto dolce e delicato, questi alimenti rappresentano una preziosa fonte di betacarotene, sostanza che protegge dall’invecchiamento e dagli effetti sfavorevoli dei radicali liberi. Infine, hanno un gusto intenso e sono ricchi di fibre! Provatele nei miei mini strudel di pere, ve ne innamorerete!

Ed ecco la ricetta dei mini strudel di pere

 Ingredienti per 20 mini strudel:

  • 10 fogli di pasta fillo consentita (per me Exquisa)
  • 125 gr di albicocche secche tritate
  • 2 cucchiai di rum consentito
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • il succo e la scorza grattugiata di 2 limoni o arance
  • 1 pizzico di sale
  • 8 pere Abate mature
  • 85 gr di concentrato di succo di mela
  • 65 ml di olio di cocco emulsionato con 4 cucchiai di acqua

Preparazione

Per preparare i mini strudel di pere, occorre per prima cosa togliere dal frigorifero la pasta fillo. Poi, lasciate trascorre 30 minuti prima di lavorarla.

In questo modo sarà più difficile che la pasta si rompa durante la cottura.

Nel frattempo, ammorbidite le albicocche in una ciotola con il rum, l’estratto di vaniglia, il succo e la scorza di limone e lasciate macerare mentre preparate le pere, o il più a lungo possibile.

Preriscaldate il forno a 180°C. Pelate e pulite le pere, tagliatele a cubetti e unitele alle albicocche e al concentrato di mele o allo sciroppo. Dividete il composto in 5 parti uguali.

Stendete un foglio di carta fillo su una superficie di lavoro umida, con la parte più lunga davanti a voi.

Coprite i fogli rimanenti con la pellicola per evitare che si secchino troppo.Spennellate leggermente con l’emulsione di olio e acqua. Coprite con un secondo foglio (non serve spennellarlo).

Distribuite per il lungo il composto di pere sul bordo inferiore del foglio. Fate una striscia di ripieno di circa 6 cm di larghezza, lasciando un bordo di 2 cm alle estremità, per evitare che la farcitura fuoriesca.

Arrotolate il foglio con cura attorno al ripieno, formando un piccolo strudel, e mettetelo nella teglia. Ripetete l’operazione con i fogli rimanenti e fate 5 strudel. Spennellate con l’emulsione di olio e, con un coltello dalla lama affilata, incidete ogni strudel con 4 tagli.

Cuocete gli strudel nel forno preriscaldato per 25-30 minuti o finché sono dorati.

Servite caldi o freddi.Si conservano, in un contenitore ermetico in frigorifero, per 3 giorni al massimo.Prima di servire, riscaldate nel forno.Familiari e ospiti vi adoreranno se li accompagnerete con un cucchiaio di crema pasticcera.

Buon dessert!

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *