Spaghetti con fagiolini e coriandolo : l’unione di due tradizioni

Il pregio principale degli Spaghetti con fagiolini e coriandolo

Gli Spaghetti con fagiolini e coriandolo sono un primo piatto molto gustoso, sano e facile da preparare. Possono essere considerati come l’unione di due tradizioni, quella italiana e quella orientale. A rappresentare la prima sono ovviamente gli spaghetti. A rappresentare la seconda è invece il ruolo di primo piano conferito alle verdure. Il risultato è una pietanza che, pur nella sua estrema semplicità, eccelle sotto ogni punto di vista: è buona, vanta ottime proprietà nutritive e persino bella da vedere (anche grazie all’assetto cromatico abbastanza complesso).

A rappresentare la cucina orientale è anche il discreto uso delle spezie. Il riferimento è, ovviamente, al curry e al coriandolo. Il primo è una spezia composita, ovvero un mix tra più ingredienti; il secondo deriva da una pianta che pur originaria del Mediterraneo è diventata il simbolo della tradizione gastronomica dell’Estremo Oriente.

Il curry

Come già anticipato, il curry è in realtà un mix di spezie. In genere contiene cumino, cannella, chiodi di garofano, coriandolo, fieno greco, noce moscata, zafferano, pepe nero, peperoncino, curcuma. E’ proprio quest’ultimo ingrediente a conferire al curry il classico colore arancione. In base alla quantità di peperoncino si distinguono due varietà di curry: il mild, che è leggermente piccante; e lo sweet, che a dispetto del nome è abbastanza piccante.

Spaghetti all’orientale 4 819x1024 Spaghetti con fagiolini e coriandolo : l’unione di due tradizioni

Il curry viene utilizzato soprattutto per insaporire le carni bianche, come quelle del pollo, ma viene impiegato anche sui primi piatti come tocco finale per conferire del gusto in più (come nel caso degli spaghetti all’orientale). Del curry, però, stupiscono le proprietà nutrizionali, che a volte sfociano addirittura nell’azione terapeutica. Il curry infatti è un antinfiammatorio naturale, contiene molte sostanze antiossidanti, agevola la funzionalità dell’apparato digerente, allevia la nausea e il vomito, contribuisce a tenere sotto controllo il colesterolo, accelera il metabolismo attraverso l’azione del peperoncino e dello zenzero, i quali aumentano la temperatura corporea.

Il coriandolo

Il coriandolo nasce nella zona Mediterranea ma il suo uso si sviluppa soprattutto in Asia orientale, dove è uno degli ingredienti più utilizzato. Esteriormente assomiglia molto al prezzemolo, ma il gusto è completamente diverso. E’ più delicato e niente affatto coprente (a differenza del prezzemolo), con un sentore piccante.

Il coriandolo si usa soprattutto per insaporire le carne e il pesce, ma è in grado di valorizzare anche le verdure, specie se cotte (come nel caso degli spaghetti all’orientale). Presenta alcune interessanti proprietà. Nello specifico contribuisce a combattere i problemi digestivi, il meteorismo, il colon irritabile, la diarrea e il mal di testa. Infine, aiuta a smaltire i metalli pesanti presenti nell’organismo.

Ecco la ricetta degli Spaghetti con fagiolini e coriandolo

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di spaghetti consentiti
  • 4 carote
  • 4 zucchine
  • 2 cipollotti bianchi
  • 1 cucchiaio abbondante di curry
  • 300 gr. di fagiolini
  • qualche foglia di coriandolo fresco
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

Mettete a bollire l’acqua in una pentola, giunta a ebollizione salatela e aggiungete gli spaghetti. Fate lessare i fagiolini, dopodiché scolateli e tagliateli a dadini. In una padella con dell’olio caldo fate appassire i cipollotti, dopo aggiungete le carote tagliate a listarelle. Passati 5-10 minuti, aggiungete le zucchine anch’esse tagliate a listarelle e fate cuocere per altri 5 minuti. Infine aggiungete anche i fagiolini lessati.

Scolate gli spaghetti tenendo da parte un po’ di acqua di cottura in cui sciogliere il curry. Versate gli spaghetti in padella insieme alle verdure e aggiungete l’acqua “al curry”. Fate saltare per un paio di minuti e integrate con del coriandolo sminuzzato. Mescolate e servite.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

printfriendly pdf button nobg md Spaghetti con fagiolini e coriandolo : l’unione di due tradizioni

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *