bg header
logo_print

Menù di Natale per intolleranti al lattosio e celiaci

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Macarons salati con salmone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 6 persone
Stampa
4.3/5 (3 Recensioni)

La magia del menù di Natale

Cari amici sono super elettrizzata e vorrei potervi abbracciare tutti, uno per uno, per augurarvi uno strepitoso Natale e tanta felicità e salute! Vi auguro di raccogliere tutti i vostri cari quest’oggi attorno ad una ricca tavolata e di poter godere assieme del tempo, del calore e dell’amore che solo il Natale ci sa regalare! Possano queste ore trascorrere liete e che siano utili per scaricare ogni tensione o preoccupazione che quest’anno può averci lasciato! Per mio carattere, ormai lo sapete, tendo ad essere sempre ottimista. Non c’è cosa poi che mi renda più felice delle feste in famiglia e queste sono le giornate giuste per scatenare tutto il meglio di me, anche ai fornelli, perché no!

Colgo l’occasione per ringraziarvi, di vero cuore, per tutto il sostegno che mi avete manifestato anche quest’anno, seguendomi in questo piccolo mondo, facendo sentire la vostra voce sui social e venendomi a trovare nei vari eventi cui ho partecipato quest’anno! Grazie, grazie e ancora grazie! La nostra comune lotta contro le intolleranze alimentari e la nostra passione per la buona cucina possa essere una stella guida anche per gli anni a venire!

Ricetta macarons salati con mousse di salmone

Preparazione macarons salati con mousse di salmone

Per realizzare i macarons salati con mousse di salmone iniziate preparando i macarons seguendo la nostra ricetta, poi fateli intiepidire. In seguito pulite per bene il timo e tritatelo finemente. Poi prendete una ciotola e mettete la mousse di salmone, un cucchiaio di brandy e il timo tritato. Mescolate accuratamente e regolate di sale.

Con questa crema farcite i macarons e servite. Per la ricetta dei macarons basta seguire la ricetta che vi ho segnalato. Non è complicata ma semplicemente laboriosa, quindi seguite passo passo le indicazioni e rispettate le dosi (o le proporzioni tra le dosi per avere un numero maggiore o minore di macarons)

Ingredienti macarons salati con mousse di salmone

  • 18 macarons
  • 1 confezione di mousse di Salmone Miree
  • un cucchiaio di Brandy
  • 1 rametto di timo
  • q. b. di sale.

Tirate fuori la vostra tovaglia rossa preferita, allestite la più bella, elegante ed allegra delle tavolate ed i giochi da tavolo più divertenti! Il Natale è alle porte e riserviamogli un posto d’onore nella nostra casa! Avete già scelto il menù? Noo?? Siete proprio degli irriducibili del last minute! Tranquilli però, lo sapete che la vostra Nonna Paperina preferita è previdente! Ci penso io a trovare i suggerimenti giusti per il menù di Natale e delle prossime festività!

Il menù di Natale è una vera istituzione, un trionfo di gusto e di amore per la cucina che oggi vi propongo presentandovi alcune ricette che, spero davvero, possano conquistarvi e farvi venire voglia di mettervi ai fornelli!

Gazpacho di avocado e gamberi allo zenzero

Meraviglioso antipasto, questo gazpacho è un concentrato di salute e di sapori. Il suo principale ingrediente, l’avocado, è fonte inesauribile di vitamina A ed è un ottimo alleato della digestione. Lo stesso beneficio è legato allo zenzero, che con il suo inconfondibile sapore crea un contrasto davvero speciale con la delicatezza del gambero.
Questo antipasto è sano ma anche bello da presentare in tavola grazie all’abbinamento cromatico tra il rosa del gambero e il verde della crema di avocado.

Cocktail analcolico di zenzero e cannella

Per iniziare il Menù di Natale, niente è meglio di un cocktail analcolico per conciliare la digestione. Per questo menù ho deciso di prepararne uno a base di zenzero e cannella, ideale per cominciare al meglio il percorso di scoperta degli altri piatti grazie a un mix tra due ingredienti speciali. Lo zenzero, infatti, stimola l’avvio del processo digestivo, mentre la cannella agisce più a fondo, ossia a livello gastroenterico.

Gnudi agli spinaci

Con questo primo vi porto alla scoperta della miglior cucina toscana. Gli gnudi agli spinaci sono un primo piatto tradizionale gustosissimo! Il loro nome, che significa nudo, spoglio, è legato all’assenza di una sfoglia che ricopre il ripieno.

Quaglie ripiene di frutta secca e cavolfiore al forno

Questo secondo è caratterizzato dall’alto livello di digeribilità della carne di quaglia. Come sceglierla? Controllando che sia di colore rosa chiaro e priva di umidità. In generale, consiglio di evitare l’acquisto di quaglie con carne molle.

Carciofi ripieni di pesto alle erbe ed agrumi

Vera chicca per intenditori, questo secondo è un concentrato di sapori contrastanti. La sua unicità è legata al pesto, che unisce il gusto del basilico all’aspro dell’arancia e del pompelmo rosa. Provare per credere! Vi stupirà questo mix!

Patè di funghi e nocciole

Ideale per stuzzicare tra una portata e l’altra, questo paté Patè di pollo, funghi e nocciole: l’aperitivo perfetto!è uno straordinario concentrato di proteine. Soprattutto è caratterizzato da una sapore importante che vi conquisterà al primo assaggio! Fa molto bene alla salute in quanto le nocciole, come dimostrano diversi studi, sono caratterizzate da benefici per il cuore!

Mini pie di pistacchi, pere e gorgonzola

Straordinario incontro tra la forza del gorgonzola e il sapore delicato delle pere, queste mini pie sono una piccola coccola per il palato, da gustare prima dell’arrivo dei dolci più importanti. Ah, grazie alla pasta brisé gluten free possono essere proposte anche ai celiaci.

Stollen

Vero trionfo di colori e sapori, questo dolce tedesco è famoso per il suo tenore speziato e ha sempre un posto d’onore sulle tavole di Natale. Vista la presenza di frutta secca, lo Stollen si può definire come un meraviglioso mix di gusto e benefici per la salute ,in particolare per il cuore.

Tronchetto di Natale

In questo caso abbiamo a che fare con un vero classico del pranzo di Natale. La storia del tronchetto è da legare ai tempi in cui il ceppo di legno era l’unico modo per riscaldarsi durante i rigidi inverni. Nello specifico, il dolce è legato a una tradizione secondo la quale il capofamiglia, la vigilia di Natale, doveva bruciare un tronco nel camino, le cui ceneri, ardendo fino al giorno dell’Epifania, rappresentavano un auspicio positivo per il raccolto dell’anno seguente.

Ed ecco un’idea particolare come antipasto

I macarons salati con mousse di salmone sono una variante molto particolare dei classici macarons. Certo, la ricetta base concede spazio all’immaginazione, alla creatività in cucina e soprattutto all’impatto visivo dato da vari colori con cui ottenere il ripieno (si usano per questo i coloranti alimentari). In questo caso, però, la fantasia prende decisamente il sopravvento dal momento che i macarons con mousse di salmone sono dei macarons salati! Esatto, un dolce salato, o quasi, dal momento che è presente comunque il brandy. Il risultato è straordinario, e si presta alla preparazione di un antipasto creativo, che sappia conquistare gli invitati e prenderli decisamente per la gola.

Il primo passo è preparare i macarons, il secondo è preparare la farcitura. E’ difficile preparare i macarons? Siamo di fronte a una ricetta da alta pasticceria francese, è vero, ma la ricetta non è poi così complicata. Qui riporto alcune nozioni di base, come la lista degli ingredienti per preparare i macarons, nello specifico serve la farina di mandorle, le uova, gli albumi, il burro (possibilmente chiarificato), lo zucchero, un po’ di sale e del succo di limone.

Inoltre è indispensabile il colorante, in modo da dare a questi deliziosi dolcetti un aspetto da fiaba. Per quanto riguarda il colore potete sbizzarrirvi, ma io vi consiglio comunque il verde, in quanto si intona perfettamente con il rosa pallido della farcitura. Vi consiglio, soprattutto in riferimento alla farcitura, di rispettare le dosi (o la proporzione tra le dosi) in quanto vi è il concreto rischio che un sapore si imponga sull’altro, come spesso accade quando tra gli ingredienti figura un alcolico. Vi consiglio, dunque, di porre la massima attenzione su questo aspetto.

Il segreto dei macarons salati con mousse di salmone

La farcitura è senz’altro l’elemento distintivo di questi macarons salati con mousse di salmone. D’altronde, è realizzata con un ingrediente d’eccezione: la mousse di salmone Miree, prodotta da Exquisa. Si tratta di un prodotto unico, che può essere utilizzato per realizzare dei delicati antipasti o anche per preparazioni sui generis, come questa. E’ la dimostrazione dell’attenzione che Exquisa presta al tema del mangiar bene e sano. Anche perché rispetto alle tante mousse salate in commercio, questa è decisamente più leggera e meno grassa. Tutto ciò è la dimostrazione della volontà di Exquisa di offrire solo il meglio ai propri clienti.

Macarons salati con salmone

La mousse al salmone Miree di Exquisa è davvero deliziosa. Il sapore del salmone si sente in maniera preponderante, in quanto è presente in grandi quantità (non ci si limita ad avvertirne un vago sentore, come per altri prodotti della stessa categoria). E’ una specie ittica tra le più apprezzate, sia per il gusto che per le proprietà nutrizionali. La mousse gioca un ruolo importante in questa ricetta, poiché è l’ingrediente principale della farcitura.

Il ruolo insostituibile del brandy

La farcitura dei nostri macarons salati con mousse di salmone è realizzata anche con il timo e il brandy. Il timo è una specie vegetale che garantisce un certo aroma alla farcitura, oltre che una spiccata freschezza. Il brandy, invece, impatta in maniera preponderante sul sapore, conferendo un retrogusto marcatamente liquoroso e aumentando la varietà di sentori che questi macarons salati con mousse di salmone propongono. Beh, si fa presto a dire brandy, in giro ce ne sono svariate tipologie e qualità molto diverse. D’altronde il termine “brandy” è abbastanza generico, e indica tutti i prodotti distillati dal vino. Il consiglio è comunque di sceglierne uno di qualità, e di non cedere alla tentazione di riservare i liquori di qualità al consumo classico, e i liquori scadenti alle preparazioni culinarie. Anche perché, come ho già detto, il sapore del brandy si avverte distintamente.

In ogni caso vi consiglio di rispettare le dosi, è sufficiente un cucchiaio abbondante di brandy per tutti e 16 macarons (un cucchiaio corrisponde comunque a un quarto di cicchetto). Ovviamente i macarons non devono esprimere nessuna capacità alcolica, ma semplicemente un marcato sentore di brandy, sufficientemente corposo da essere avvertito al palato, ma senza coprire gli altri sapori (come quelli del salmone e del timo). Un equilibrio, questo, che va cercato a ogni costo, se volete fare bella figura.

Il sublime tocco del timo

Per quanto fuori dall’ordinario, i macarons salati con mousse di salmone sono degli antipastini equilibrati, adatti anche ai palati più esigenti. Il merito va alla gestione delle spezie, che è ben studiata e molto equilibrata. Di fatto si utilizza solo il timo, un’erba aromatica molto versatile, che ricorre in molte preparazioni salate a base di carne o di pesce. Il suo tratto distintivo risiede nella presenza di note agrumate, che ricordano il succo di limone. Anzi, in molti piatti viene utilizzato proprio per sostituire il limone, senza per questo conferire alla preparazione il suo proverbiale sapore acre.

Il timo eccelle anche dal punto di vista nutrizionale. E’ ricco di antiossidanti, sostanze che limitano i radicali liberi e contribuiscono a prevenire il tumore. E’ anche un discreto antinfiammatorio e un buon digestivo, ragione per cui viene consumato anche sotto forma di infuso. In occasione di questa ricetta, il timo va tritato e aggiunto alla mousse di salmone insieme al Brandy.

Ricette per le feste ne abbiamo? Certo che si!

4.3/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta fredda ai biscotti

Torta fredda ai biscotti: a metà tra torta...

Una base che ricorda le cheesecake Tra i punti di forza di questa torta fredda ai biscotti c’è la capacità di attingere a piene mani dalla tradizione. Lo si nota dalla base, che riprende quella...

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...

Involtini di melanzane ripieni

Involtini di melanzane ripieni: un piatto leggero e...

Quale ripieno usare per gli involtini di melanzana? Il vero punto di forza di questi involtini di melanzane è il ripieno. Esso è realizzato con formaggio caprino fresco, pinoli e pomodori secchi....