Conchiglie di mare , tante proprietà in un solo piatto

conchiglie di mare
Commenti: 0 - Stampa

Spazio a fibre e attenzione alla salute del cuore

Oggi vi propongo un primo di mare, le conchiglie di mare sono un’ottima alternativa per dare spazio a gusto e leggerezza. Chi dice che per la cucina di mare ci voglia troppo tempo si sbaglia di grosso perché, come avrete modo di vedere tra poco, esistono ricette che si possono preparare in poco tempo e con tantissima soddisfazione e queste conchiglie di mare sono un esempio.

I benefici della pasta integrale sono noti. Si parla prima di tutto del ruolo delle fibre che, presenti in grandi quantità, permettono di regolarizzare l’attività intestinale e di tenere sotto controllo il rilascio dei carboidrati nel sangue.

Ma l’alimentazione integrale è una semplice moda o fa davvero bene? La risposta giusta è la seconda, dal momento che si tratta di una soluzione a basso contenuto calorico e caratterizzata da una quantità altrettanto esigua di zuccheri.

Quali sono i trucchi per sceglierla al meglio? Di specifici non ce ne sono, a parte l’importanza di non considerare la pasta biologica e raffinata, un vero e proprio controsenso oltre che un prodotto che, a causa del processo di raffinazione, risulta privo di polifenoli e quindi poco utile nella prevenzione di patologie cardiovascolari.

Lunga la vita, con le acciughe!

Tra gli ingredienti di queste conchiglie di mare è presente un vero e proprio elisir di lunga vita. Di cosa sto parlando? Delle acciughe! A cosa si deve questo effetto portentoso? In primo luogo alla presenza di grassi omega 3, sostanze lipidiche benefiche che contribuiscono a prevenire le patologie cardiovascolari (consumare acciughe 2/3 volte a settimana permette di tenere seriamente sotto controllo la propria salute da questo punto di vista).

Tra le proprietà benefiche più importanti legati alle assunzione di acciughe è possibile ricordare anche la presenza di vitamina A, che contribuisce anche all’efficienza visiva, alla crescita delle ossa e al contrasto della degenerazione neoplastica dei tessuti (questo significa che le acciughe sono contraddistinte da proprietà antitumorali).

Ci sarebbero da scrivere pagine e pagine in merito ai benefici delle acciughe, che riguardano anche il contenuto di zinco, un minerale straordinario quando si parla di efficienza del sistema immunitario. Mi fermo qui perché adesso lascio tutto lo spazio a queste conchiglie, ottime da portare in tavola e proporre anche a chi soffre d’intolleranza al lattosio!

Ed ecco la ricetta delle Conchiglie di mare

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g di Conchiglie rigate integrali consentite,
  • 8 acciughe sott’olio,
  • 200 gr. di tonno sott’olio,
  • 2 cucchiai di Capperi di Pantelleria I.G.P.,
  • 15 olive nere Leccine,
  • 4 Pomodori secchi,
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato,
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

Lavate accuratamente i capperi dal sale. Tagliate i pomodori secchi a listarelle. Lessate la pasta in abbondante acqua leggermente salata.

Sgocciolate bene le acciughe e il tonno dall’olio di conserva. Tritate le acciughe assieme ai capperi, quindi unite il tonno sgocciolato e sbriciolato, i pomodori e le olive nere.

Mescolate bene, aggiungete il prezzemolo, l’olio e il pepe e usate il mix per condire la pasta scolata al dente, utilizzando un cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta stessa per amalgamare meglio gli ingredienti.

Servite subito in tavola.

5/5 (452 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pasta di lenticchie con formaggio vegano

Pasta di lenticchie con Ceciotta, un primo unico

Pasta di lenticchie con Ceciotta, una delicata combinazione di sapori La pasta di lenticchie con Ceciotta e funghi è una buona idea per un primo fuori dall’ordinario, sia per gli alimenti in...

pasta con pesto di portulaca

Pasta con pesto di portulaca, un piatto rustico...

Pasta con pesto di portulaca, il segreto sta nel condimento Sono molto affezionata alla ricetta della pasta con pesto di portulaca e l'ho voluta realizzare in occasione della rubrica "Erbe e fiori...

Zuppa con finferli e patate

Zuppa di finferli e patate, abbinamento interessante

Zuppa di finferli e patate, un primo genuino e leggero. La zuppa di finferli e patate è un primo squisito, che riconcilia con quanto di più genuino possa offrire la natura. In effetti è un...

Girelle di pane carasau con prosciutto

Girelle di pane carasau con prosciutto, antipasto unico

Girelle di pane carasau, un antipasto che sa di Sardegna Le girelle di pane carasau con prosciutto e scamorza sono in grado di stupire gli ospiti. Infatti, non si limitano a proporre un impatto...

Ossobuco alla milanese

Ossobuco alla milanese, tre varianti classiche

L’ossobuco alla milanese e i suoi accompagnamenti L’ossobuco alla milanese è un classico della cucina lombarda. E’ conosciuto in tutta Italia e anche all’estero, a testimonianza...

Risotto al pino mugo

Risotto al pino mugo, un primo dal sapore...

Risotto al pino mugo, non un semplice risotto Il risotto al pino mugo è un risotto diverso dal solito. I motivi sono diversi e non si limitano a una lista di ingredienti “particolare”. Per...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


22-10-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti