bg header

Insalata di ananas e mozzarelline, un piatto leggero

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di ananas e mozzarelline

I primi giorni della bella stagione sono perfetti per mettersi in cucina e dare spazio alla creatività, preparando magari dei piatti unici non per questo poco gustosi. Oggi vi voglio dare un consiglio al proposito presentandovi la ricetta dell’insalata di ananas e mozzarelline.

Insalata di ananas e mozzarelline: viva l’ananas!

L’ananas è uno dei frutti più apprezzati per via del suo sapore inconfondibile, del suo colore vivace ma anche delle sue importanti proprietà benefiche. Quali sono? Comincio con il ricordare la presenza di notevoli quantità di vitamina C, un aspetto capace di fare la differenza quando si tratta di combattere i malanni stagionali – e ovviamente anche di prevenirli – e di trovare una soluzione alimentare leggera e ricostituente.

Grazie alle sue straordinarie proprietà antinfiammatorie, l’ananas rappresenta un’alternativa portentosa quando si tratta di prevenire alcune patologie in grado di provocare alti livelli di dolore, come per esempio l’artrite.

Come non ricordare poi il suo ruolo decisivo nella riduzione dell’ipertensione arteriosa, effetto che si ottiene grazie alla presenza di notevoli quantità di potassio anche in una sola fetta di ananas?

Davvero non si finirebbe mai se si dovesse parlare in maniera completa dei benefici dell’ananas!

Ananas? Un toccasana per le ossa

In questo post ho deciso di dedicare ampio spazio all’ananas e ai suoi benefici, dal momento che sono tanti e tutti molto importanti. Dopo aver elencato alcuni dei più rilevanti non posso non soffermarmi sul ruolo che questo frutto ha nella cura del benessere delle ossa, grazie soprattutto alla presenza di un minerale come il manganese (una singola fetta di ananas fornisce circa il 70% del fabbisogno quotidiano in merito).

Come ho già detto, se dovessi dare spazio a tutti i benefici dell’ananas scriverei pagine e pagine, perciò concludo ricordando la presenza di bromelina, una sostanza fondamentale quando si tratta di combattere l’acidità di stomaco.

L’ananas è il frutto dell’Ananas sativus, albero originario dell’America tropicale, ora coltivato in tutte le regioni del globo a temperatura calda e umidità elevata. Le migliori piantagioni sono a Singapore, in Indostan, nelle Isole Hawaii, in Giamaica, a Portorico e nel Sud Africa. L’ananas non è un vero frutto ma piuttosto la riunione di tanti piccoli frutti che prendono il nome di “occhi”.

Il frutto composto (sincarpio) ha forma di pigna, risultante da singole bacche agglomerate, contenenti una polpa giallognola zuccherina, di gusto e aroma caratteristici. Il suo peso può variare da 400 g a 5 kg, con valori medi intorno ai 3 kg. Gli ananassi si possono mettere in commercio freschi oppure se ne possono preparare conserve (facendoli bollire nel loro stesso succo) o composte (tagliandoli a fette e immergendoli in sciroppi a base di zucchero). L’ananas si trova tutto l’anno, con la massima disponibilità da aprile a giugno.

Scegliete frutti compatti, pesanti per il loro volume, con una corona di foglie fresche, un aroma fragrante, un bel colore arancio carico e una leggerissima separazione degli “occhi”. Evitate i frutti con “occhi” affossati o appuntiti, la pelle scorticata o foglie imbrunite.

Una corona di foglie, che può essere rimossa facilmente, non indica affatto che il frutto sia sicuramente maturo. Sebbene l’esterno diventi giallo con il passare del tempo, gli ananassi non maturano dopo la raccolta. Se lo acquistate molto maturo conservatelo in frigo.

Adesso, dopo esservi procurati un po’ di rucola – la sua assunzione è perfetta quando si punta a purificare l’organismo da sostanze tossiche – potete correre in cucina e preparare questa insalata speciale, perfetta per omaggiare l’arrivo della bella stagione e ideale da proporre anche a chi soffre di celiachia o d’intolleranza al lattosio (basta acquistare mozzarelline ad hoc).

La primavera è il momento perfetto per iniziare a prendersi cura della linea e questa insalata è un’idea fantastica per dare il via al tutto!

Ecco la ricetta dell’  Insalata di ananas e mozzarelline

Ingredienti per 4 persone

  • 20 mozzarelline Valcolatte,
  • 350 gr radicchio rosso,
  • 100 gr rucola,
  • 4 cucchiai olive nere snocciolate,
  • 4 fette ananas fresco,
  • 2 cucchiai olio extravergine oliva,
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Lavate e scolate il radicchio. Tagliate a striscioline. Lavate e scolate la rucola e spezzettatela con le mani. Tagliate a dadini l’ananas

In una ciotola raccogli il radicchio , la rucola, le olive e i dadini di ananas. Regolate di sale e di pepe. Condite con l’olio e aggiungete le mozzarelline.

Servite in tavola

4.5/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di pane zichi

Insalata di pane zichi, una tipica ricetta sarda...

Cosa sapere sullo zichi Il protagonista di questa insalata è ovviamente il pane zichi, anche noto come “su zichi” (dove per “su” si intende l’articolo “il/lo”). Lo zichi è un...

Insalata di germogli di fagiolo mungo

Insalata di germogli di fagiolo mungo, un contorno...

Cosa sapere sui germogli di fagiolo mungo L’ insalata di germogli di fagiolo mungo ci da l’occasione di parlare di un tipo di fagioli davvero unico. I germogli di fagioli mungo sono dei legumi...

Insalata di Camembert e mele

Insalata di Camembert e mele, un piatto dolce...

Un focus sul Camembert Il vero protagonista di questa insalata è il Camembert. Questo formaggio in crosta bianca cambia le carte in tavola, valorizzando con la sua “delicata sapidità” la...

logo_print