bg header
logo_print

Insalata con ananas e mozzarelline: un piatto leggero

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di ananas e mozzarelline
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.5/5 (6 Recensioni)

Insalata con ananas e mozzarelle: un abbinamento inedito

L’insalata di ananas che vi presento qui gioca sugli abbinamenti più arditi, come quello tra frutta e mozzarelline. Sono alimenti agli antipodi, ma che insieme scatenano un contrasto gradevole al palato. L’ananas aggiunge un tocco dolce che vira sull’acidulo, mentre le mozzarelline aggiungono una nota di latte che vira sul dolce.

Le mozzarelline non sono altro che mozzarelle di dimensioni minute, dunque apportano gli stessi macronutrienti delle mozzarelle propriamente dette. Sono mediamente caloriche (circa 300 kcal per 100 grammi) e apportano una quantità non trascurabile di proteine. Inoltre abbondano di calcio, che fa bene alle ossa, e recano tracce di vitamina D, essenziale per il sistema immunitario.

Le mozzarelline migliori sono quelle artigianali, ma in commercio si trovano comunque prodotti eccellenti. Di recente ho provato quelle di Valcolatte e ne sono rimasta davvero soddisfatta, sono morbidissime, succose e hanno un sapore intenso.

Ricetta insalata con ananas

Preparazione insalata con ananas

  • Lavate e scolate il radicchio. Tagliate a striscioline. Lavate e scolate la rucola e spezzettatela con le mani.
  • Tagliate a dadini l’ananas.
  • In una ciotola raccogli il radicchio , la rucola, le olive e i dadini di ananas.
  • Regolate di sale e di pepe.
  • Condite con l’olio e aggiungete le mozzarelline. Servite in tavola e buon appetito!

Ingredienti insalata con ananas

  • 20 mozzarelline Valcolatte
  • 350 gr. di radicchio rosso
  • 100 gr. di rucola
  • 4 cucchiai di olive nere snocciolate
  • 4 fette di ananas fresco
  • 2 cucchiai di olio extravergine oliva
  • q. b. di sale e di pepe

L’ananas, un toccasana per le ossa

In questa insalata con ananas ho deciso di dedicare ampio spazio ad un frutto davvero eccezionale e ai suoi benefici, dal momento che sono tanti e tutti molto importanti. Dopo aver elencato alcuni dei più rilevanti non posso non soffermarmi sul ruolo che l’ananas ha nella cura del benessere delle ossa, grazie soprattutto alla presenza di un minerale come il manganese (una singola fetta di ananas fornisce circa il 70% del fabbisogno quotidiano in merito).

Come ho già detto, se dovessi dare spazio a tutti i benefici dell’ananas scriverei pagine e pagine, perciò concludo ricordando la presenza di bromelina, una sostanza fondamentale quando si tratta di combattere l’acidità di stomaco.

L’ananas non è un vero frutto ma piuttosto la riunione di tanti piccoli frutti che prendono il nome di “occhi”. Il frutto composto (sincarpio) ha forma di pigna, risultante da singole bacche agglomerate, contenenti una polpa giallognola zuccherina, di gusto e aroma caratteristici. Il suo peso può variare da 400 g a 5 kg, con valori medi intorno ai 3 kg. Gli ananassi si possono mettere in commercio freschi oppure se ne possono preparare conserve (facendoli bollire nel loro stesso succo) o composte (tagliandoli a fette e immergendoli in sciroppi a base di zucchero). L’ananas si trova tutto l’anno, con la massima disponibilità da aprile a giugno.

Alcuni consigli per scegliere l’ananas migliore per la vostra insalata

Scegliete frutti compatti, pesanti per il loro volume, con una corona di foglie fresche, un aroma fragrante, un bel colore arancio carico e una leggerissima separazione degli “occhi”. Evitate i frutti con “occhi” affossati o appuntiti, la pelle scorticata o foglie imbrunite.

Una corona di foglie, che può essere rimossa facilmente, non indica affatto che il frutto sia sicuramente maturo. Sebbene l’esterno diventi giallo con il passare del tempo, gli ananassi non maturano dopo la raccolta. Se lo acquistate molto maturo conservatelo in frigo.

Adesso, dopo esservi procurati un po’ di rucola – la sua assunzione è perfetta quando si punta a purificare l’organismo da sostanze tossiche – potete correre in cucina e preparare questa insalata speciale, perfetta per omaggiare l’arrivo della bella stagione e ideale da proporre anche a chi soffre di celiachia o d’intolleranza al lattosio (basta acquistare mozzarelline ad hoc). La primavera è il momento perfetto per iniziare a prendersi cura della linea e questa insalata è un’idea fantastica per dare il via al tutto!

L’amarognolo tocco del radicchio nell’insalata con ananas

La lista degli ingredienti di questa insalata con ananas comprende anche il radicchio. E’ una delle verdure più nobili in quanto propone un sapore diverso dalle altre verdure a foglia larga. E’ leggermente amarognola, il ché non guasta in un abbinamento di ingredienti tendenzialmente delicati, che allo stesso smorzano e valorizzano le note più intense.

Il radicchio può essere spadellato oppure inserito nell’insalata così come si trova, magari per aggiungere croccantezza alla texture. In ogni caso questo ingrediente aumenta non solo lo spessore organolettico della ricetta, ma anche quello nutrizionale. E’ infatti ricco di vitamine, sali minerali e antocianine. Queste sostanze, responsabili del colore rosso-violaceo, svolgono una funzione antiossidante e aiutano a prevenire il cancro e a rallentare l’invecchiamento.

Come condire l’insalata con ananas e mozzarelline

Nonostante gli abbinamenti inediti, l’insalata con ananas e mozzarelline è un piatto semplice e sobrio. Lo si evince anche dalla fase di condimento, che è minimale e si basa quasi esclusivamente sull’olio extravergine di oliva. Proprio per questo vi è la necessità di utilizzare un prodotto di assoluta qualità.

Come riconoscere un buon olio extravergine d’oliva? Il prezzo è certamente un buon indicatore ma vi consiglio di affidarvi ai vostri sensi. In particolare il colore, a prescindere dalla tipologia, deve essere sempre brillante e mai torbido. Il sapore e il profumo, invece, devono ricordare quello delle olive fresche.

Valutare il profumo dell’olio è meno semplice di quanto si creda, infatti non basta avvicinare il naso alla bottiglia. Il consiglio è di spalmare una goccia sui palmi delle mani, sfregare e odorare intensamente.

FAQ sull’insalata con ananas

Cosa mettere nell’insalata se si è a dieta?

Se siete a dieta potete comporre l’insalata insistendo sulla frutta, magari non troppo dolce, oltre che sulle verdure. Il condimento, inoltre, deve essere sobrio e semplice, magari a base di semplice olio extravergine di oliva, limone e sale.

Cosa ci sta bene con l’ananas?

L’ananas è un frutto versatile in quanto è dolce e propone note acidule. Con questo frutto vanno bene anche gli alimenti di origine animale, come salumi e formaggi, purché non siano troppo sapidi. E’ possibile anche inserire verdure dal tocco amarognolo, come il radicchio, in modo da spezzare il gusto.

Quali sono i tipi di insalata?

L’insalata può essere a foglia verde, quando vede come protagonista le lattughe, il songino etc. Può essere anche un’insalata a base di erbette, come la misticanza, inoltre può essere proteica, ossia con elementi di origine animale o legumi. Infine, può essere anche un’insalata di pasta o di riso.

Qual è la migliore insalata?

La migliore insalata è quella che apporta i nutrienti principali senza appesantire. Fanno parte di questa categoria le insalate con salumi, pesci, crostacei, carne cotta ai ferri etc.

Come condire l’insalata per non ingrassare?

A volte basta un po’ di olio extravergine di oliva e sale per ottenere un buon risultato, limitando le calorie. Per un’insalata davvero light, però, è possibile utilizzare il solo succo di limone (ovviamente con il sale) o un po’ di aceto di vino bianco.

Ricette con ananas ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...

Bowl con capesante

Bowl con capesante, come valorizzare il celebre mollusco

Le proprietà del riso venere Il riso gioca un ruolo di fondamentale importanza per la bowl con capesante, infatti funge da base e allo stesso tempo da fonte di carboidrati. Il consiglio è di...