Acqua aromatizzata con ananas e lime, detossinante

Acqua aromatizzata con ananas e lime
Commenti: 0 - Stampa

Acqua aromatizzata con ananas e lime per depurarsi

L’acqua aromatizzata con ananas e lime, è un’ottima bevanda perfetta in ogni mese dell’anno, ma in modo particolare in estate. È consigliata in questo periodo poiché è dissetante, ma soprattutto depurativa. Sia l’ananas che il lime presentano specifiche proprietà che migliorano la diuresi. Di conseguenza saranno eliminate con maggiore facilità anche le tossine. L’ananas contiene poche calorie, circa 40 per 100 grammi, per questa ragione potresti trovarla anche all’interno di una dieta ipocalorica. Grazie al contenuto di bromelina, una sostanza con specifiche caratteristiche antinfiammatorie è da considerarsi un frutto anticellulite. Infatti, riesce a ridurre l’inestetismo, se già presente, o a prevenirne la formazione. Inoltre, l’alto contenuto di acidi organici svolge una corretta funzione diuretica e ciò permettete di drenare i liquidi. Questi ultimi, ristagnando all’interno dell’organismo, generano la cellulite.

Il lime assume la funzione di stimolatore dei succhi gastrici. Le sue specifiche proprietà consentono di assumere calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, zinco, rame, manganese e selenio. Inoltre, l’alto contenuto di vitamina C è particolarmente indicato per sviluppare migliori difese immunitarie. Ad essa si associano anche le vitamine J, K, E e quelle del gruppo B. La presenza di flavonoidi, ritenuti degli eccezionali antiossidanti, consente al fegato di funzionare correttamente e di preservare il buono stato di salute dei capillari. Reintegrando i liquidi in questo modo, puoi gustare una bevanda super salutare ma anche gustosa. La preparazione dell’acqua aromatizzata con ananas e lime, richiede una caraffa, meglio se in vetro, oppure un infusore. Si considera una bevanda gluten e lattosio free, indicata anche per i soggetti intolleranti.

L’ananas, il miglior frutto esotico anticellulite

L’ananas è il frutto dell’Ananas sativus, albero originario dell’America tropicale, ora coltivato in tutte le regioni del globo a temperatura calda e umidità elevata. Le migliori piantagioni sono a Singapore, in Indostan, nelle Isole Hawaii, in Giamaica, a Portorico e nel Sud Africa. L’ananas non è un vero frutto ma piuttosto la riunione di tanti piccoli frutti che prendono il nome di “occhi”.

Il frutto composto (sincarpio) ha forma di pigna, risultante da singole bacche agglomerate, contenenti una polpa giallognola zuccherina, di gusto e aroma caratteristici. Il suo peso può variare da 400 g a 5 kg, con valori medi intorno ai 3 kg. Gli ananassi si possono mettere in commercio freschi oppure se ne possono preparare conserve (facendoli bollire nel loro stesso succo) o composte (tagliandoli a fette e immergendoli in sciroppi a base di zucchero). L’ananas si trova tutto l’anno, con la massima disponibilità da aprile a giugno.

Scegliete frutti compatti, pesanti per il loro volume, con una corona di foglie fresche, un aroma fragrante, un bel colore arancio carico e una leggerissima separazione degli “occhi”. Evitate i frutti con “occhi” affossati o appuntiti, la pelle scorticata o foglie imbrunite.

Una corona di foglie, che può essere rimossa facilmente, non indica affatto che il frutto sia sicuramente maturo. Sebbene l’esterno diventi giallo con il passare del tempo, gli ananassi non maturano dopo la raccolta. Se lo acquistate molto maturo conservatelo in frigo.

La cellulite è un problema ritenuto piuttosto serio da noi donne, ecco perché è importante integrare la propria alimentazione scegliendo ciò che può essere d’aiuto. L’acqua aromatizzata con ananas e lime è perfetta per contrastare quest’inestetismo. Da sempre, questo frutto esotico, è stato considerato un valido alleato nella lotta alla cellulite.  Un alimento che oramai si trova con molta facilità anche sulle nostre tavole in quanto ricco di proprietà: le principali sono quelle antinfiammatorie e antitumorali. Il sapore dolce ti permette di apprezzarlo a pieno, rendendo l’acqua aromatizza già abbastanza dolcificata.

Acqua aromatizzata con ananas e lime

Grazie all’elevata quantità di acqua in esso contenuta, il processo detossinante si attiva con maggiore facilità. Se poi pensi che l’acqua aromatizzata all’ananas e lime presenta come base proprio l’acqua, è il miglior connubio che tu possa scegliere per purificare l ‘organismo. Avendo un basso indice glicemico, l’ananas al naturale ti consente di poterlo mangiare senza avere sensi di colpa. A differenza dell’ananas confezionato che invece presenta lo zucchero indispensabile per la conservazione. Quando scegli l’ananas per preparare la tua acqua aromatizzata, verifica sempre che abbia il giusto grado di maturazione. Questo consente di rendere la tua bevanda dolcificata in modo adeguato e naturale.

I benefici di una bevanda semplice e gustosa per la salute della pelle

L’acqua aromatizzata con ananas e lime presenta due elementi che hanno specifiche proprietà terapeutiche. La bromelina, contenuta nell’ananas, trova applicazione nel campo alimentare e in quello cosmetico. Inoltre, contrasta la cellulite favorendo il drenaggio dei liquidi e rendendo la pelle più morbida e luminosa. È anche un potente antinfiammatorio, quindi riesce ad intervenire su piccoli inestetismi come i brufoli. Molto importante è anche la capacità di modulare il sistema immunitario, permettendo di affrontare meglio la stanchezza all’arrivo del periodo primaverile. La tanto odiata cellulite è un vero e proprio processo infiammatorio della pelle, ecco perché bevendo un’acqua aromatizzata con ananas e lime puoi ottenere molti risultati positivi. Il lime, associato all’ananas, ne potenzia gli effetti, inoltre consente di favorire la digestione e stimola il metabolismo.

Una bevanda dissetante che può essere consumata anche a temperatura ambiente. Inoltre, non avendo alcun tipo di controindicazione, può essere consumata a piacere in qualsiasi momento della giornata. E se si accompagna a dei pasti a base di carne favorisce l’assimilazione del ferro. Detossinare l’organismo vuol dire prendersi cura del proprio benessere, permettendo così di contrastare la ritenzione idrica e mantenersi in un buono stato di salute. Durante il periodo estivo, quando l’organismo ha maggiormente bisogno di depurarsi ed apportare liquidi per reidratarsi, la scelta dell’acqua aromatizzata con ananas e lime è senz’altro quella migliore.

Ecco la ricetta dell’acqua aromatizzata con ananas e lime:

Ingredienti per 1 caraffa: 

  • 1 lt. di acqua non frizzante;
  • 50 gr. di ananas;
  • 1 lime;
  • qualche foglia di salvia.

Preparazione: 

Prima di iniziare la preparazione dell’acqua aromatizzata con ananas e lime dovete lavare la salvia. Poi affettate finemente sia l’ananas che il lime e versate l’acqua in un infusore o in una caraffa. Ora aggiungete il lime e l’ananas tagliata a pezzetti e qualche foglia di salvia. Riempite la caraffa con l’acqua e mescolate con un cucchiaio. Infine, coprite la brocca con della pellicola e fate macerare in frigorifero per una notte. L’acqua aromatizzata, trascorso questo lasso di tempo, può essere consumata a temperatura ambiente oppure fresca (lasciandola in frigorifero).

5/5 (453 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tagliatelle al sugo di piccione

Tagliatelle al sugo di piccione, un secondo rustico

Tagliatelle al sugo di piccione, un primo diverso dal solito La tagliatelle al sugo di piccione sono un primo dal sapore forte, ma adatto a tutti i palati. Il piatto esula un po’ dalla tradizione...

Rosa di Parma

Rosa di Parma, un piatto per scoprire la...

Rosa di Parma, un piatto colorato e gustoso La Rosa di Parma, come suggerisce il nome, è un piatto della tradizione emiliana, o meglio parmense. E’ un secondo molto gustoso e non troppo...

Tacos con speck e funghi

Tacos con speck e funghi, un fast food...

Tacos con speck e funghi, quando la tradizione messicana incontra i sapori mediterranei I tacos con speck e funghi rappresentano l’unione tra la tradizione messicana e quella italiana. I tacos...

Coulibiac di salmone

Coulibiac di salmone, una meraviglia della cucina russa

Coulibiac di salmone, una torta salata di origine russa Il coulibiac di salmone è un'istituzione in Russia e nei paesi limitrofi. Infatti è uno dei piatti tipici più antichi. Si narra che sia...

Olio al basilico

Olio al basilico, un condimento aromatizzato speciale

Olio al basilico, dove e come utilizzarlo L’olio al basilico è un’idea spettacolare per un condimento che sappia valorizzare i piatti. Incarna alla perfezione lo spirito della cucina italiana,...

colazione per i bambini

La colazione per i bambini che rientrano a...

Il rientro a scuola dalle vacanze, un momento stressante Il rientro a scuola dopo le vacanze estive prevede una sana colazione adeguata per i bambini, soprattutto dopo un periodo di vacanze molto...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-08-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti