Pranzo di lavoro? Ecco l’ insalata dell’abbondanza

insalata dell abbondanza
Stampa

Anche quando si tratta di un pranzo veloce a lavoro, l’insalata dell’abbondanza fa il suo dovere!

Avete poco tempo per mangiare, ma dovete comunque fare del vostro meglio per nutrirvi come si deve? L’insalata dell’abbondanza è la risposta che stavate cercando. È l’ideale per i pranzi al lavoro, ma anche per i picnic, per le afose giornate d’estate e per i più caldi giorni primaverili. Viene chiamata così proprio perché è leggera e al tempo stesso ricca di gusto, nutrimento, colori e benefiche proprietà! È saziante e può essere preparata in pochi minuti.

Si tratta di una ricetta facile e veloce, senza glutine, priva di lattosio e che non contiene uova. Nonostante questo, fa proprio il suo dovere… Per quale motivo? È semplice: la nostra insalata mista dell’abbondanza contiene tutti i macro e micronutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno per portare a termine la giornata e per rimanere in salute. Andiamo a scoprire di cosa si tratta? Certo che sì. L’insalata è alla base del nostro pasto, ma non sarà tutto!

Un pasto ricco di gusto e pieno di nutrienti

Non appena avrete preparato l’insalata dell’abbondanza, vi renderete conto di tutto quello che può offrirvi. Un piccolo assaggio lo avrete già non appena andrete a reperire tutti gli ingredienti necessari. Chiaramente, vi servirà l’insalata: vi suggerisco di prediligere un piccolo cespo di radicchio variegato o di cicorino rosso tenero, oppure di creare un mix delle due varietà. In secondo luogo, dovrete munirvi di un’arancia, di salmone affumicato norvegese, di olive nere snocciolate e di gherigli di noce. Scegliendo alimenti di qualità, non potrete fallire!

Per il condimento dell’insalata mista, potrete contare sull’olio extra vergine di oliva, aceto balsamico, sale e pepe. Sapete cosa significa tutto questo? Sì, certamente significa poter contare su una favolosa combinazione di sapori, ma anche su elevati livelli di proteine, fibre, carboidrati, grassi buoni, minerali, vitamine e potenti antiossidanti. Eh sì… è proprio un’abbondanza di bontà, accompagnata da altrettanto nutrimento! Non si tratta della classica insalatona: quello che vi propongo oggi è davvero molto di più.

insalata dell'abbondanza

L’insalata dell’abbondanza per un pranzo veloce e di qualità

Considerando tutti gli ingredienti della nostra insalata mista, potrete certamente rendervi conto di una cosa: si tratta di un pasto salutare e genuino. Gli ingredienti vegetali potranno favorire il benessere dell’organismo remineralizzando le ossa e promuovendo l’elasticità della pelle. Inoltre, ricordate che molti di essi vantano interessanti proprietà depurative, diuretiche e idratanti, e sono in grado di rafforzare il sistema immunitario. Vi sembra abbastanza? Probabilmente sì, ma non finisce qui. Cos’altro dovreste sapere a riguardo?

L’insalata dell’abbondanza si rivelerà persino un toccasana per il cuore. Infatti, sapete quanti grassi buoni possono regalarci il salmone e le olive? Un’infinità! Perciò, proprio come dicevo prima, non si tratta solamente della solita insalatona con qualche ortaggio e molti colori… Questa ricetta vi consentirà di assaporare un pasto prelibato, nutriente e leggero allo stesso tempo, conquistando appieno il vostro palato. Preparatela per il vostro prossimo pranzo al lavoro… Altro che pausa al bar: questa pietanza sarà molto più apprezzabile!

Ed ecco la ricetta dell’insalata dell’abbondanza

Ingredienti per una persona:

  • 1 piccolo cespo di radicchio variegato o cicorino rosso tenero
  • una arancia
  • 1 cucchiaio di olive nere snocciolate
  • 50 gr. di salmone affumicato norvegese
  • 1 cucchiaio di gherigli di noce
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • ½ cucchiaino di aceto balsamico
  • q.b. sale e pepe nero

Preparazione

Pulite bene l’insalata (è anche possibile fare un mix fra le due varietà!), mondatela, lavatela e asciugatela. Spezzettatela grossolanamente con le mani e mettetela in una ciotola.

Lavate l’arancia, pelatela a vivo con un coltellino molto affilato e mettete da parte le fette ottenute. Tagliate a striscioline il salmone e arrotolatelo come a formare delle piccole rose. Tagliate a rondelle le olive.

Componete l’insalata nella ciotola unendo insieme tutti gli ingredienti preparati. Fate attenzione a non rompere le fette d’arancia pelate a vivo e unite in ultimo i gherigli di noce spezzettati grossolanamente.

Preparate una vinaigrette emulsionando in un piccolo barattolo l’olio extravergine d’oliva con un pizzico di sale, una macinata di pepe nero e un goccio di aceto balsamico. Una volta pronta, con essa irrorate l’insalata, conditela e servite.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


23-06-2018
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti