bg header
logo_print

Tiramisù con nocciole e cioccolato, un dolce delizioso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tiramisu con nocciole e cioccolato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 3 ore 20 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
2.3/5 (3 Recensioni)

Un evento speciale in arrivo? Scegliete il tiramisù con nocciole e cioccolato

Che si tratti di una cena speciale o di un pranzo di famiglia, il tiramisù con nocciole e cioccolato si presenta come il dessert ideale per tutti, grandi e piccini. La nostra ricetta è ancor più particolare del solito, in quanto vengono utilizzati dei savoiardi o del pan di spagna senza glutine e il mascarpone senza lattosio.

Pertanto, si rivela anche adatto alle persone che soffrono di intolleranza al glutine e/o al lattosio: potranno assaporare questa delizia, senza il minimo timore!Tuttavia, queste non sono le uniche caratteristiche speciali di questo dolce… Infatti, oltre ad essere gustoso e adatto a tutti, è dotato di una consistenza unica, è un pasto nutriente e altamente energetico. Perciò, andiamo ad assaporarlo con l’immaginazione, scopriamone tutti gli ingredienti e le modalità di preparazione.

Ricetta tiramisù con nocciole

Preparazione tiramisù con nocciole

  • Dividete i tuorli dagli albumi. Montate a neve ferma gli albumi.
  • Sbriciolate 300 grammi di gherigli di noce o nocciole e grattugiate il cioccolato con l’apposito attrezzo e mescolateli in una terrina.
  • Preparate il caffè al ginseng con dell’acqua bollente e lasciate raffreddare.
  • Montate i tuorli con lo zucchero fino a ottenere una crema densa e spumosa. Aggiungete il mascarpone e continuate a montare. Infine, profumate con la fialetta di essenza.
  • Incorporate delicatamente gli albumi mescolando con una spatola con dei movimenti dal basso verso l’alto.
  • Lasciate riposare la crema per circa mezz’ora nel frigorifero prima di utilizzarla.
  • Inzuppate velocemente i savoiardi o il pan di Spagna nel caffè al ginseng e distribuitene un primo strato sul fondo della pirofila, coprite con uno strato di crema e completate con un po’ di cioccolato e noci o nocciole.
  • Ripetete la sequenza, ricordando di tenere da parte un po’ di miscela di cioccolato e noci per la decorazione finale.
  • Mettete in frigorifero per 2-3 ore. Trascorso il tempo, decorate con le scagliette di cioccolato e i gherigli o le nocciole tenute da parte e servite. Potete aggiungere anche qualche nocciola intera.

Ingredienti tiramisù con nocciole

  • 24 savoiardi o 1 pan di spagna consentito
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 500 gr. di mascarpone consentito
  • 100 gr. di cioccolato a scaglie Novi
  • 300 gr. di gherigli di noci o nocciole
  • 5 uova Prima Natura Bio
  • 6 tazze di caffè ginseng King Cup Coffee
  • 1 fialetta di essenza di vaniglia.

Savoiardi o pan di Spagna? A voi la scelta

Il tiramisù con nocciole e cioccolato innova molto, ma ripropone alcuni punti fermi della ricetta originale. Per esempio, questa ricetta richiede l’impiego dei savoiardi e consente anche l’utilizzo del pan di Spagna. Quale scegliere tra di due ingredienti? Dipende dal risultato che intendete ottenere. Se desiderate sentori più ordinari ma comunque gradevoli, puntate sul pan di Spagna, in alternativa procedete con gli strati di savoiardi.

Nel caso in cui soffriate di celiachia o sensibilità al glutine non disperate, per voi questo tiramisù non è precluso. E’ sufficiente utilizzare savoiardi inzuppati e pan di Spagna gluten-free, ovvero realizzati con farine alternative. La soluzione più diffusa consiste nell’impiego della farina di riso e di mais, che godono di un’ottima resa e replicano in maniera interessante le caratteristiche delle farine tradizionali. Esistono anche varianti realizzate con farine più esotiche, come quella di grano saraceno, la farina di teff, di fonio e di sorgo.

Tiramisu con nocciole e cioccolato

Il caffè al ginseng: l’ingrediente che fa la differenza

Questa ricetta è valorizzata ancor più dal sapore e dalle caratteristiche del caffè al ginseng: un gusto intenso e delicato allo stesso tempo, accompagnato da una spinta di energia, vitalità, vigore e salute.

Infatti, il ginseng è una pianta con potenti proprietà terapeutiche, che viene definita anche “adattogena” proprio per la sua capacità di rinforzare l’organismo e renderlo capace di difendersi dai malanni, dalle patologie più gravi e dallo stress.

Pertanto, la scelta del caffè al ginseng è una soluzione davvero unica e rende il tiramisù con nocciole e cioccolato ancora più delizioso e sostanzioso. Detto questo, è arrivato il momento di prepararlo e di gustarlo sul serio, non credete? Buon appetito! Rimarrete soddisfatti e vi sentirete conquistati sotto ogni punto di vista.

Il mascarpone fa male?

Il mascarpone è un ingrediente fondamentale per tutti i tiramisù degni di questo nome, e non fa differenza per il tiramisù con nocciole e cioccolato. Inoltre, il mascarpone funge da base per la preparazione della crema. Tuttavia, la ricetta del tiramisù con granella di nocciole e cioccolato introduce qualche innovazione, infatti a valorizzare il mascarpone non sono solo gli albumi, ma anche i tuorli. Si crea così un primo composto a base di tuorli zuccherati e mascarpone, da integrare poi con gli albumi montati a neve. Lo scopo è di realizzare una crema più soffice del solito e più compatibile con il concetto di dolce al cucchiaio.

La presenza del mascarpone potrebbe impensierire i più salutisti, d’altronde è uno dei derivati del latte più grassi in assoluto: contiene il 40% di lipidi e apporta ben 430 kcal. Al netto di ciò, contiene sali minerali e vitamine del gruppo B. Vi consiglio di concedervi uno strappo alla regola, in modo da gustare questo tiramisù con nocciole e cioccolato senza rimorsi.

Tutta la bontà del cioccolato nel tiramisù con nocciole

La lista degli ingredienti del tiramisù con nocciole comprende anche il cioccolato. Il suo ruolo è importante in quanto sostituisce il cacao nella fase di decorazione. Nello specifico, il cioccolato viene grattugiato o ridotto in scaglie, per poi essere mescolato alle noci e alle nocciole tritate.

Il cioccolato è l’alimento più amato del pianeta ma pochi sanno che fa anche bene alla salute se viene consumato con accortezza (apporta circa 500 kcal per 100 grammi, a seconda delle varianti). Allo stesso tempo è ricco di antiossidanti, sostanze che riducono l’impatto dei radicali liberi e aiutano a prevenire il cancro. Stesso discorso per le vitamine del gruppo B, per la vitamina E, il potassio e il magnesio.

Inoltre, il cioccolato giova all’umore. Lo sanno tutti gli amanti del cioccolato, ma lo sanno anche gli studiosi con alcune recenti ricerche scientifiche.

Meglio le noci o le nocciole per questo tiramisù?

La ricetta del tiramisù con nocciole e cioccolato vi lascia un certo margine di discrezione per quanto concerne la fase di decorazione. Il cioccolato infatti può essere mescolato sia alle noci che alle nocciole. Quale scegliere? Dipende dal risultato che avete in mente. Se desiderate un sapore più rustico e più corposo, allora optate per le noci. Se invece desiderate un sapore più sfizioso ma più ordinario, puntate sulle nocciole.

Per quanto concerne l’apporto nutrizionale i due alimenti sono molto simili, infatti sono entrambi ricchi di grassi benefici insaturi, che giovano al cuore, alla circolazione e aiutano a tenere a bada i livelli di colesterolo cattivo. Le noci e le nocciole contengono anche la vitamina A, le vitamine B1, B3, il potassio e il fosforo. A dispetto della loro consistenza coriacea, tendente al croccante, sono ricchi di fibre. Infine, sia le noci che le nocciole sono entrambe molto caloriche, in quanto si attestano sulle 600-700 kcal per 100 grammi.

FAQ sul tiramisù con nocciole e cioccolato

Come rendere più solida la crema al mascarpone?

L’unico modo per ottenere una crema più solida è aggiungere ulteriore mascarpone, tuttavia fate attenzione in quanto potreste ottenere una crema troppo pesante. Per ridurre questo rischio alcuni utilizzano addensanti, ottenendo comunque la consistenza desiderata.

Dov’è nato il tiramisù?

Le origini del tiramisù sono incerte, mentre la paternità è dibattuta, a contendersela sono il Piemonte, la Lombardia e il Veneto. L’opinione prevalente tra gli storici è che il tiramisù sia nato a Treviso in un momento non meglio specificato del XIX secolo. Una prima variante venne poi creata da un ristoratore, prendendo spunto dalla produzione popolare. Lo scopo di questo dolce è infatti quello di nobilitare alcuni ingredienti poveri, come le uova e il mascarpone.

Quanto tempo deve stare il tiramisù in frigo?

E’ bene che il tiramisù riposi in frigo per almeno otto ore prima di essere servito. Alcuni tagliano la testa al toro e ricorrono direttamente al freezer. In questo caso è sufficiente un’ora, ma vi è il rischio che il dolce risulti slegato, e che l’amalgama tra gli ingredienti non si realizzi al meglio.

Ricette di tiramisù ne abbiamo? Certo che si!

2.3/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...

ghriba bahla

I ghriba bahla, deliziosi biscotti alle mandorle marocchini

Il modo migliore per gustare i ghriba bahla I ghriba bahla sono biscotti alle mandorle tendenzialmente morbidi e versatili. Sono ottimi da soli, ma anche in accompagnamento al caffè, cioccolata...

Torta fredda allo yogurt senza glutine

Torta fredda allo yogurt senza glutine, il dessert...

Un focus sullo yogurt greco Il vero protagonista di questa torta fredda è lo yogurt, e per la precisione lo yogurt greco. Questa tipologia di yogurt spicca per la consistenza importante e...