bg header
logo_print

Tiramisù con ricotta, una ricetta davvero unica

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tiramisu alla ricotta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Tiramisù con ricotta, un tiramisù davvero magico

Il tiramisù alla ricotta è magico, perché unisce la delizia di questo squisito dolce al gusto di un formaggio semplice ma fenomenale. Partiamo dal classico tiramisù, un dolce al cucchiaio a base di savoiardi inzuppati nel caffè e nella crema di mascarpone, altro formaggio eccezionale.

Ebbene, la storia del tiramisù è gustosa almeno quanto il dolce in sé. Le versioni più accreditate parlano di un’origine del tiramisù attuale da collocarsi nel secolo scorso tra il Veneto e il Friuli – Venezia Giulia, tant’è che ancora oggi esiste una simpatica diatriba in atto tra le due regioni che se ne contendono la paternità.

Ricetta tiramisù con ricotta

Preparazione tiramisù con ricotta

  • Mettete nella planetaria le uova con lo zucchero e fare girare alla prima velocità per 15 minuti.
  • Dopo aggiungete le farine setacciate e la vaniglia, versate l’impasto al centro della tortiera e cuocere a 200° per 25-30 minuti.
  • Versate il caffè in un piatto fondo, diluitelo con un dl di acqua fredda, unite la cannella e mescolate.
  • Tagliate il pan di Spagna in tanti dischetti della misura dei bicchieri che utilizzate.
  • Pennellateli con il caffè preparato e disponeteli sul fondo dei bicchieri.
  • Incidete a metà con un coltellino il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza e prelevate i semini; poi riuniteli in una terrina insieme con la ricotta e lo zucchero a velo.
  • Mescolate gli ingredienti fino a ottenere una crema soffice e lucida.
  • Unite lo yogurt, mescolate e versate uno o due cucchiai ogni strato di pan di Spagna.
  • Ripetete gli strati e coprite i bicchieri con la pellicola da cucina e fate riposare il dolce in frigo per almeno 2 ore prima di servire.
  • Al momento di servire sbriciolate del cioccolato fondente.

Ingredienti per 8 persone:

  • 500 gr. di ricotta magra consentita,
  • 300 gr. di yogurt greco colato Senza Lattosio,
  • 400 gr. di pan di Spagna,
  • 1 baccello vaniglia,
  • 80 gr. di zucchero a velo,
  • 10 gr. di cioccolato fondente in scaglie o gocce di cioccolato,
  • 8 chicchi caffè rivestiti di cioccolato,
  • q. b. di cannella polvere,
  • 1,5 dl. di caffè.

Per il pan di Spagna:

  • 75 gr. di farina di riso,
  • 75 gr. di farina di lupino,
  • 5 uova,
  • 150 gr. di zucchero di canna o  di zucchero semolato,
  • 1 bacca di vaniglia.

Tiramisù con ricotta, un tiramisù speciale

Il tiramisù con ricotta è una versione sfiziosa del celebre dessert che propone numerose innovazioni nella preparazione della base e della crema. La base, infatti, viene realizzata con il Pan di Spagna, mentre la crema con la ricotta e lo yogurt. Di conseguenza il sapore è un po’ più acidulo e per certi versi richiama alle cheesecake. Ciononostante è un dolce davvero gustoso e apprezzabile da tutti.

Al netto di queste innovazioni, il tiramisù con ricotta rispetta lo spirito della ricetta originale, una ricetta che ha fatto la storia della pasticceria italiana, ma che nel corso del tempo ha alimentato alcune diatribe culinarie. La paternità del tiramisù è infatti contesa tra varie città del nord Italia. La tesi dominante, tuttavia, vede Treviso come luogo d’origine. Leggenda vuole che una locandiera trevigiana abbia inteso preparare un dolce gustoso ma anche nutriente per “tirare su” gli avventori di ritorno da una lunga giornata di lavoro.

Una crema davvero gustosa

La crema è in effetti l’innovazione più interessante di questo tiramisù. E’ realizzata con la ricotta, lo yogurt, lo zucchero e alcune spezie. Nonostante il carattere inedito del composto, la crema è molto semplice da realizzare. Si inizia mescolando la ricotta con i semi alla vaniglia e con lo zucchero. Poi si lavora il tutto in modo da ottenere una crema liscia e brillante, infine si integra lo yogurt.

La crema così realizzata funge da farcitura per il tiramisù. In particolare va spalmato un cucchiaio su ogni strato di Pan di Spagna (due se desiderate un dolce più morbido e pieno). La crema alla ricotta è un po’ più acidula e aromatica rispetto alla classica crema al mascarpone, quindi è più adatta a un tiramisù che vuole stupire e deliziare.

Tiramisu alla ricotta

Cosa sapere sulla ricotta

Lo avrete già intuito, la vera protagonista di questo tiramisù è la ricotta. La ricotta è un formaggio tipico della tradizione italiana e in particolare siciliana. Si fa apprezzare per il sapore di latte leggermente acidulo, ma anche per una cremosità tale da giustificare numerose applicazioni. E’ perfetta per i piatti salati e dolci, come del resto dimostra questo tiramisù.

La ricotta reca in sé tutti gli elementi nutrizionali del latte, ma in forma concentrata e in misura più abbondante rispetto agli altri formaggi cremosi. Troviamo quindi la vitamina D, le proteine, il calcio e il lattosio. Questo è certamente un problema per chi soffre di intolleranze alimentari, tuttavia è risolvibile optando per delle ricotte delattosate, che si trovano con una certa facilità nei supermercati. Il sapore dei prodotti delattosati è quasi identico, se non fosse per alcune note dolci, una conseguenza dovuta alla scomposizione del lattosio in due zuccheri semplici.

La ricotta, delattosata o meno che sia, è meno grassa di quanto si possa immaginare. A seconda delle varietà e del processo di produzione, può superare o meno le 180 kcal per 100 grammi.

Come preparare il pan di Spagna del tiramisù con ricotta?

L’altra innovazione di questo tiramisù con ricotta riguarda la base, che non è composta dai savoiardi bensì dal pan di Spagna. Vi consiglio di preparare il pan di Spagna in casa, anche perché figura tra gli impasti più semplici in assoluto. Il pan di Spagna che vi propongono qui, inoltre, è particolare adatto ai celiaci ma apprezzabile anche da chi celiaco non è. L’impasto è realizzato con la farina di riso e con la farina di lupini. La farina di riso conferisce delicatezza al composto, mentre la farina di lupini gli conferisce un sentore più corposo e leguminoso.

Il procedimento consiste nell’unione di uova e zucchero, che vanno mixati tra di loro all’interno di una planetaria per un quarto d’ora. Poi si aggiungono le farine setacciate e la vaniglia, infine si cuoce a 200 gradi per una mezz’ora scarsa. Il pan di Spagna, una volta pronto, va fatto raffreddare e tagliato per lungo per ricavare almeno tre fette. Queste vengono poi imbevute in una soluzione di caffè aromatizzato alla cannella, proprio come accade per i savoiardi della ricetta classica.

La scelta del pan di Spagna è giustificata dalla sua capacità di “subire l’inzuppo” senza perdere in stabilità. Anche in virtù di ciò, il tempo di riposo in frigorifero prima del servizio si accorcia a solo due ore.

L’importanza del cioccolato fondente nel tiramisù con ricotta

Un’altra innovazione del tiramisù con ricotta riguarda la guarnizione. Al posto del classico cacao, infatti, troviamo il cioccolato fondente, che va sbriciolato e posto sull’ultimo strato di Pan di Spagna arricchito dalla crema alla ricotta.

Il cioccolato fondente è probabilmente l’alimento più amato del pianeta, tuttavia pochi sanno che – a modo suo – è anche salutare. Contiene infatti molti sali minerali e grassi benefici, inoltre è ricco di antiossidanti, sostanze che aiutano a prevenire il cancro e rallentano l’invecchiamento.

L’unico vero difetto del cioccolato fondente è l’apporto calorico, che può essere persino superiore a quello del cioccolato al latte. Esistono diversi tipi di cioccolato fondente, quindi quale utilizzare? Per questa ricetta credo sia indicato un classico fondente al 75%.

FAQ sul tiramisù con ricotta

Come si fa il tiramisù con ricotta?

Preparare il tiramisù con ricotta è facile, sebbene la crema richieda un minimo di attenzione. La crema si differenzia dalla classica crema al mascarpone, per questo vi consiglio di seguire la ricetta passo passo.

Come si fa il tiramisù senza uova?

Ovviamente per fare il tiramisù senza uova è necessario preparare una crema diversa. Io ho optato per una crema a base di ricotta e yogurt, che rispetto all’originale è un po’ più acidula ma ugualmente stabile.

Com’è nato il tiramisù?

L’origine del tiramisù è contesa. Tuttavia, gli storici sono propensi a farla risalire a metà Settecento, quando una locandiera ebbe l’idea di creare un dolce a base di uova e per “tirare su” gli avventori di ritorno da una lunga giornata di lavoro.

Ricette di tiramisù ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

5 commenti su “Tiramisù con ricotta, una ricetta davvero unica

  • Mar 13 Gen 2009 | virginie ha detto:

    complimenti,il tuo blog e le tue ricette sono molto interessanti,tornerò a trovarti.

  • Dom 18 Gen 2009 | mollicella ha detto:

    ad una cena che ci tenevo in modo particolare, ho fatto un successone grazie

  • Dom 18 Gen 2009 | mollicella ha detto:

    ad una cena che ci tenevo in modo particolare ho avuto un successone. grazie

  • Sab 27 Apr 2024 | Rosalia ha detto:

    Ciao vorrei sapere se posso sostituire lo yogurt con la panna e in che quantità grazie

    • Lun 29 Apr 2024 | Tiziana Colombo ha detto:

      dare al dolce una consistenza più cremosa e un sapore più ricco. Tuttavia, tenendo conto della differenza di consistenza tra lo yogurt greco e la panna, ti consiglierei di usare una quantità leggermente minore di panna per evitare che il tiramisù risulti troppo liquido.

      Per i 300 gr di yogurt greco previsti nella ricetta, potresti utilizzare circa 250 gr di panna fresca liquida. È importante montare la panna fino a che non diventa leggermente spumosa, ma non troppo ferma, prima di incorporarla delicatamente alla ricotta. Questo aiuterà a mantenere la struttura del dolce senza renderlo troppo pesante.

      Assicurati di incorporare la panna montata molto delicatamente nella ricotta per non far perdere l’aria incorporata, essenziale per la leggerezza del dessert. Buona preparazione del tuo tiramisù di ricotta con questa nuova variante!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...