Tiramisù alla ricotta, incrocio di delizie

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    8 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora 15 Minuti
tiramisù alla ricotta

Il tiramisù è un dolce al cucchiaio fatto di biscotti inzuppati nel caffè e crema di mascarpone.

Il tiramisù alla ricotta è magico, perché unisce la delizia di questo squisito dolce al gusto di un formaggio semplice ma fenomenale. Partiamo dal tiramisù, ricordando che si tratta di un dolce al cucchiaio fatto di biscotti inzuppati nel caffè e nella crema di mascarpone, altro formaggio eccezionale.

Ebbene, la storia del tiramisù è gustosa almeno quanto il dolce in sé. Le versioni più accreditate parlano di un’origine del tiramisù attuale da collocarsi nel secolo scorso tra il Veneto e il Friuli – Venezia Giulia, tant’è che ancora oggi esiste una simpatica diatriba in atto tra le due regioni che se ne contendono la paternità.

Tiramisù alla ricotta: la leggenda senese

 

Esiste però anche una curiosa leggenda circa il fatto che il tiramisù, anche se non certo nella versione con la ricotta, sia nato secoli fa in terra toscana. Una delle storie più suggestive ne fa risalire appunto la nascita nella città di Siena,  alla fine del XVII secolo, in occasione dell’arrivo in città del Granduca di Toscana Cosimo III de’ Medici. Per festeggiare l’evento la corporazione dei maestri pasticcieri senesi volle inventare un dolce in suo onore e lo chiamò “zuppa del duca”. Alla sua partenza Cosimo de’ Medici, conquistato dalla bontà del dolce, portò con sé la ricetta a Firenze favorendone la diffusione.

Se usate le uova freschissime, o meglio quelle prese direttamente da qualche contadino, la crema risulterà ancora più densa e dunque più adatta alla necessità. Nel tiramisù alla ricotta gioca un grande ruolo questo formaggio, da utilizzarsi però nella versione magra. La ricotta sa infatti ben combinarsi anche con i dolci, a riprova del fatto che può avere diversi impieghi in cucina, tutti pertinenti ed efficaci. La ricotta è tipica di quasi tutte le regioni italiane, da Nord a Sud, e va collocata nel novero delle eccellenze culinarie, in questo caso casearie, del nostro Paese. Va detto anche che si ravvisano diverse tipologie di ricotta in tutti i Paesi mediterranei, in Romania e nelle regioni alpine di lingua tedesca.

Ingredienti per 8 persone

  • 500 gr ricotta magra
  • 300 gr yogurt greco
  • 400 gr pan di Spagna
  • 1 baccello vaniglia
  • 80 gr zucchero a velo senza glutine
  • 10 gr cacao amaro in polvere senza glutine e senza lattosio
  • 8 chicchi caffè rivestiti di cioccolato senza glutine e senza lattosio
  • q.b- cannella polvere
  • 1,5 dl caffè

Ingredienti per il pan di Spagna

  • 75 gr farina riso
  • 75 gr farina lupino
  • 5 uova
  • 150 gr zucchero canna
  • 1 bacca vaniglia

Procedimento

  1. Preparazione pan di spagna: mettete nella planetaria le uova con lo zucchero e fare girare alla prima velocità per 15 minuti. Dopo aggiungete le farine setacciate e la vaniglia, versate l’impasto al centro della tortiera e cuocere a 200° per 25-30 minuti.
  2. Versate il caffè in un piatto fondo, diluitelo con un dl di acqua fredda, unite la cannella e mescolate. Tagliate il pan di Spagna in 2 rettangoli di 18x22 cm, spruzzatene abbondantemente uno con il caffè preparato e disponetelo sul fondo di una pirofila che abbia le stesse dimensioni del pan di Spagna.
  3. Incidete a metà con un coltellino il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza e prelevate i semini; riuniteli in una terrina insieme con la ricotta e lo zucchero a velo e mescolate gli ingredienti fino a ottenere una crema soffice e lucida. Unite lo yogurt, mescolate e versate metà della crema sullo strato di pan di Spagna.
  4. Ripetete gli strati, spolverizzate il tiramisù con il cacao fatto scendere da un colino a maglie molto fitte. Coprite la pirofila con un foglio di pellicola trasparente e fate riposare il dolce in frigo per almeno 6 ore prima di servire.

Condividi!

4 commenti a “Tiramisù alla ricotta, incrocio di delizie

  1. nonnapaperina

    ti ringrazio veramente ma tutto il merito va a briscola che si impegna a preparare le ricette, io cerco di trovare notizie interessanti e ricette particolari o che mi colpiscono in qualche modo………………ciao e buon anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *