logo_print

Insalata di quinoa rossa con datterini canditi

insalata di quinoa rossa
Stampa

La bontà dell’insalata di quinoa rossa con datterini canditi

Chi ama la quinoa, sa benissimo che è l’ingrediente base ideale per tante insalate, tutte diverse! Perciò, grazie a questo nutriente e delizioso alimento, possiamo divertirci, giocare con mille ingredienti e portare una sferzata di allegria e novità in cucina, anche per chi è allergico/intollerante al glutine. Proprio per questi motivi, volevo proporvi l’insalata di quinoa rossa con datterini canditi, una ricetta unica e ricca di sapori irresistibili.

Con questa pietanza, ho scoperto un accostamento meraviglioso: la quinoa rossa si abbina perfettamente non solo al pomodoro datterino candito, ma anche alla spuma di burrata. Volete sapere perché è un piatto così buono e come prepararlo? Eccovi accontentati!

La quinoa rossa: perché inserirla in una dieta quotidiana

La quinoa è un alimento decisamente completo per diversi motivi: è ricca di proteine; aiuta a fare il pieno di “lisina”, un amminoacido essenziale per il buon funzionamento del nostro organismo; offre un valido apporto di fibre, perfette per riacquisire la regolarità intestinale; e inoltre fornisce molti minerali essenziali, come il fosforo, ferro e zinco.

Insomma, grazie ad essa, l’insalata di quinoa rossa con datterini canditi diventa davvero un piatto unico e completo, sia da un punto di vista nutrizionale che per quanto riguarda la soddisfazione che regaliamo al nostro palato! Unendo ingredienti di qualità, potrete godere di un sapore coinvolgente e di potenti effetti antiossidanti, digestivi ed energizzanti.

Questa ricetta è perfetta non solo per chi deve tenersi alla larga dal glutine, ma anche per chi adora o predilige la cucina vegetariana e cerca un valido sostegno dal punto di vista proteico, senza mai mettere da parte il gusto e la sostanza di un piatto capace di nutrire corpo e mente.

Sicuramente però, vi starete domandando: qual è la differenza tra quinoa bianca e rossa? La prima cuoce in 20 minuti ed è più adatta alle zuppe, mentre la seconda cuoce in 40 minuti, ma grazie a lei si preparano delle insalate squisite!

Insalata di quinoa rossa con datterini canditi, perfetta in ogni occasione!

A questo punto, direi che sapete tutto e che siete pronti per mettervi all’opera. Questa insalata riuscirà a conquistarvi e a farvi fare tanti complimenti dai vostri ospiti. Ideale in qualunque stagione, potrete mangiarla a casa o durante un picnic in famiglia, proporla come un piatto unico o, in minori porzioni, come un delizioso contorno o come parte di un accattivante antipasto.

Adesso siete pronti per preparare questa pietanza fantasiosa? Ecco la ricetta dell’insalata di quinoa rossa con datterini canditi! La preparerete in breve tempo e poi non vedrete l’ora di portarla in tavola una seconda volta… Il successo è assicurato!

Ingredienti per 4 persone

  • 100 g quinoa rossa
  • 100 g miglio
  • qualche foglia di basilico
  • 150 g di taccole, carote e fagiolini

per la spuma di burrata

  • 300 g di burrata senza lattosio Delact
  • 200 g di panna Accadi

per i pomodorini canditi

  • 500 g di pomodori datterino
  • abbondante zucchero
  • q.b. di origano, maggiorana e olio evo

Preparazione

Preparazione pomodorini canditi

Sciacquate i pomodorini, tagliateli a metà, nel senso della lunghezza, e disponeteli in una teglia, foderata con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, con la parte tagliata rivolta all’insù, spolverizzateli con abbondante zucchero e un pizzico di sale e cuoceteli in forno ventilato già caldo a 100°C per 2 ore, poi lasciateli raffreddare completamente nel forno.

Metteteli in un contenitore ermetico, unite, a piacere, uno spicchio d’aglio tagliato a fettine per profumare, spolverizzate con abbondante origano o maggiorana sbriciolati con le mani, irrorate con un filo d’olio extravergine di oliva e lasciate riposare ancora un giorno in frigorifero.

Preparazione insalata

Lavate  molto bene la quinoa con acqua corrente, riponetela in un tegame e versate il doppio d’ acqua rispetto al suo peso.

Lasciate cuocere per circa 20 minuti o affinché non si sarà asciugata tutta l’acqua. Con lo stesso procedimento cuocete anche il miglio. Spegnete e lasciate raffreddare. Lessate in acqua leggermente salata le taccole, le carote e i fagiolini. Lasciate intiepidire e tagliate a tocchetti.

Frullare 300 gr di burrata con 200 gr di panna e portare a 70 gradi di temperatura dopo filtrare nel colino caricare il sifone tappare e caricare con due cariche di gas lasciare in frigo per due ore.

In un’insalatiera riunite la quinoa e il miglio, le verdure lessate  e servite con la spuma di burrata.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti