Pescespada alla mediterranea: la ricetta tradizionale!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
pescespada alla mediterranea

I sapori e i profumi di questo piatto vi conquisteranno!

Il Pescespada alla mediterranea è una ricetta adatti a chi non ama il sapore del pesce e fatica a mangiarlo. Proprio a loro consiglio sempre di provare questa ricetta. Infatti viene condito con i migliori e più saporiti ingredienti che il nostro bel paese ci mette a disposizione: pomodorini, capperi, olive e olio extra vergine di oliva. Con la sua consistenza carnosa e il sapore leggermente dolce, con estrema facilità vi assicurerete il successo del piatto e sarà gradito anche a chi di solito non piace il pesce.

Un piatto salutare e dietetico

Inoltre, è un piatto molto salutare e dietetico. Il pesce spada contiene numerose vitamine e Sali minerali: niacina, retinolo, piridossina, cobalamina (B12), potassio, fosforo e selenio. Fate conto che una porzione di pesce spada contiene 98 microgrammi di selenio, cioè quasi il doppio della dose giornaliera raccomandata.

Il pesce spada è poi una fonte eccellente di proteine. Una porzione ne fornisce 33,4 grammi, cioè circa il 64% del fabbisogno proteico giornaliero di un individuo di taglia media. Il corpo utilizza le proteine ​​per produrre enzimi, trasportare l’ossigeno e mantenere i tessuti, muscoli, capelli e pelle, sani.

Il pesce spada è consigliato a chi deve seguire regimi dietetici ipocalorici e a chi soffre di diabete e ipertensione, è, infatti, un pesce molto magro, e privo di glucidi. Gli unici grassi presenti sono quelli buoni Omega 3.

Il pesce spada ha un solo “difetto” (non di poco conto), l’alto contenuto di mercurio. Diverse organizzazioni che si occupano della tutela della salute alimentare raccomandano ai bambini piccoli e le donne in gravidanza o che stanno cercano un figlio di evitarlo. Tutti gli altri dovrebbero limitare l’assunzione del pesce spada a due porzioni al mese.

Comprate materie prime fresche e di qualità

Il mio consiglio per non sbagliare è di scegliere ingredienti di primissima qualità e di utilizzare una buona padella antiaderente per facilitare la cottura del pesce senza eccedere nei condimenti (e quindi diminuendo drasticamente il numero di calorie) senza farlo bruciare.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr di pesce spada tagliato in due fette
  • 15 pomodorini pachino
  • 1 manciata di capperi di Pantelleria dissalati
  • 4 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 cucchiaio di timo
  • 2 spicchi d'aglio
  • q.b. sale e pepe

Procedimento

  1. Tritate finemente l’aglio e il timo. Lavate i pomodori e tagliateli a spicchi e poi a metà. Togliete la pelle nera del pesce spada e l'osso centrale prima di tagliarlo a dadini non troppo piccoli.
  2. In una padella antiaderente mettete l’olio e l’aglio sbucciato e fate soffriggere a fuoco molto basso senza fargli prendere colore.
  3. Unite i pomodori e i capperi  e proseguite la rosolatura per cinque minuti: i pomodori non devono disfarsi completamente. Aggiungete la metà del timo e aggiustate di sale e pepe. Sfumate con il vino bianco a fuoco alto.
  4. Infine, sempre a fuoco alto, aggiungete i dadini di pesce spada e fateli saltare per un minuto. Unire il timo rimasto e servite immediatamente.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *