bg header
logo_print

Salsa ai capperi, un condimento speciale senza cottura

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Salsa ai capperi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Salsa ai capperi, pronta in pochi secondi

La salsa ai capperi è tra i condimenti più facili da utilizzare. Non necessita di cottura, in quanto si utilizzano solo conserve o alimenti freschi. Non richiede un dispositivo in particolare, se non il mixer, che comunque è facoltativo in quanto potete usare un coltello affilato e un po’ di pazienza.

Nonostante una semplicità di fondo, la salsa ai capperi esprime sentori variegati. D’altronde è realizzata con capperi, acciughe, prezzemolo e olio, tutti ingredienti dal sapore deciso.

La salsa ai capperi esprime anche una certa versatilità. Può essere utilizzata in alternativa ai patè, magari per arricchire tartine e le fette di pane abbrustolite. Può essere impiegata persino come condimento della pasta, quasi come fosse un pesto, sebbene in questo caso debba essere ammorbidita con un po’ di acqua di cottura. Questa salsa può fungere anche da accompagnamento per i secondi più semplici, come nella grigliata di pesce.

Ricetta salsa ai capperi

Preparazione salsa ai capperi

Preparare la salsa ai capperi è facilissimo, ecco la ricetta passo passo.

  • Lavate i capperi sotto l’acqua del rubinetto.
  • Ricavate un trito dai capperi dissalati.
  • Tritate le foglie di prezzemolo, utilizzando un mixer.
  • Aggiungete i filetti di acciuga e l’olio extravergine di oliva.
  • Rifinite il tutto e tritate ancora.
  • Ponete la salsa ai capperi in una terrina e utilizzatela come meglio credete.

Ingredienti salsa ai capperi

  • 200 gr. di capperi sott’aceto
  • 4 filetto di acciughe di Cetara sott’olio
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 8-10 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Un focus sui capperi

I protagonisti di questa salsa sono ovviamente i capperi, una presenza ricorrente di molte ricette tradizionali, specie del sud Italia. I capperi spiccano per la loro versatilità, inoltre sono perfetti come ingrediente principale in molte ricette.

Tuttavia, i capperi possono essere impiegati come se fossero una spezia, come nel caso della pizza o dei secondi di pesce. I capperi spiccano per la loro sapidità intrinseca, potenziata anche dal metodo di conservazione (la salatura). In questa ricetta si suggerisce l’impiego dei capperi sott’aceto, che vanno lavati con cura.

I capperi si fanno apprezzare anche per le proprietà nutrizionali. Sono ricchi di vitamine e sali minerali, in particolare di vitamina C e di potassio, utili al sistema immunitario e alla pressione del sangue. Sono anche ricchi di antiossidanti, sostanze che abbattono il rischio di contrarre il cancro e rallentano l’invecchiamento cellulare.

Il ruolo delle acciughe nella salsa ai capperi

Anche le acciughe giocano un ruolo fondamentale nella salsa ai capperi, d’altronde formano una combinazione ricorrente con i capperi in vari tipi di piatti: primi di pasta, secondi di pesce, contorni e persino nella pizza. Le acciughe piacciono per via del sapore gradevole e sapido al punto giusto. Sono apprezzate anche per la loro scioglievolezza, che ne migliora l’amalgama con gli altri ingredienti.

Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare le acciughe di Cetara, una località della provincia salernitana che spicca per il sapore ancora più sapido e per la capacità di esprimere sentori umami, ossia aciduli e dolciastri allo stesso tempo.

Le acciughe, a prescindere dalla varietà, apportano tante proteine, vitamina D e fosforo. La vitamina D giova al sistema immunitario come poche altre sostanze in natura, mentre il fosforo potenzia le facoltà mentali e in particolare la memoria. Le acciughe, inoltre, contengono gli acidi grassi omega tre, che fanno bene al cuore benché aumentino l’apporto calorico.

Salsa ai capperi

Come scegliere un buon olio extravergine di oliva?

La ricetta della salsa ai capperi si regge su una manciata di ingredienti, dunque ciascuno ha il suo peso. Lo stesso vale per l’olio extravergine di oliva, che non funge solo da supporto ma anche da ingrediente vero e proprio. In ragione di ciò vi consiglio di scegliere con cura il prodotto. Non è facile riconoscere un eccellente olio extravergine di oliva, in genere si dovrebbero valutare l’aspetto, il profumo e il gusto. 

L’aspetto deve essere brillante, a prescindere dal colore che dipende dalla varietà. In ogni caso, qualsiasi olio anche solo minimamente torbido rivela una qualità bassa.

Il profumo e il sapore devono poi ricordare le olive fresche. Per valutare il profumo non basta avvicinare il naso alla bottiglia. Una tecnica più efficace consiglia di spalmare poche gocce sui palmi, strofinare e odorare.

Come aromatizzare la salsa ai capperi?

Lo avrete già intuito, la salsa ai capperi è una salsa semplice e molto gustosa. Tale semplicità si riscontra anche nella scelta degli aromi e delle spezie, che è davvero minimale. Di base troviamo solo il prezzemolo. Una scelta ardita in quanto si associa ai prodotto ittici, ma non ai capperi. L’abbinamento è comunque efficace e garantisce una certa profondità al condimento.

Il prezzemolo, un po’ come tutte le spezie, esercita funzioni vicine alla medicina naturale. E’ un ottimo digestivo, stimola l’appetito e previene i calcoli renali, contribuendo al loro scioglimento.

Il prezzemolo non vi piace? Non vi preoccupate, esistono parecchie alternative. Se puntate a un aroma meno accentuato, ma volete esaltare le note amarognole, utilizzate la rucola o la scarola. Se invece puntate ad un aroma più spiccato, allora sostituite il prezzemolo con il coriandolo, che è una spezia simile con delle note agrumate al limone.

Alcune varianti della salsa ai capperi

La salsa ai capperi può essere considerata come una base di partenza. Nella ricetta, infatti, si possono aggiungere svariati ingredienti in modo da dare vita a preparazioni ancora più complesse. Per esempio, basta poco a trasformare la salsa in un pesto, basta inserire un po’ di Parmigiano grattugiato, o anche solo le mandorle o i pinoli. In ogni caso si dovrebbe abbondare con l’olio allo scopo di creare una texture più morbida.

Allo stesso modo, la salsa ai capperi può essere arricchita con altri ingredienti che hanno funzione di spezia o di aroma. L’aglio può essere una soluzione intelligente, almeno per i palati più forti. Idem per il peperoncino, visto che un po’ di piccantezza può dare molto in presenza di sentori sapidi.

Ricette di salsa ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ragù di pollo

Ragù di pollo, un sugo alternativo per primi...

Cosa sapere sulla carne di pollo E’ utile parlare della carne di pollo, che è il vero elemento distintivo di questo ragù. Si tratta di una carne “nobile”, in quanto è più leggera e...

salsa agrodolce agli azzeruoli

Salsa agrodolce agli azzeruoli, un condimento per la...

Come utilizzare la salsa agrodolce agli azzeruoli Come ho già accennato, la salsa agrodolce agli azzeruoli è molto versatile. Può essere utilizzata sui secondi di carne, sui secondi di pesce e...

Pasta al pesto di bruscandoli (

Pasta al pesto di bruscandoli, un primo dall’aroma...

Parliamo del pesto di bruscandoli Vale la pena parlare dei bruscandoli, che sono l’elemento principale di questa pasta al pesto. A differenza di tante tipologie di pesto, i bruscandoli...