bg header
logo_print

Involtini di pesce spada e limone, dei deliziosi bocconcini

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

involtini di pesce con salsa al limone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4/5 (1 Recensione)

Involtini di pesce con salsa al limone, una bontà facile da preparare

Gli involtini di pesce con salsa al limone sono un secondo piatto sfizioso, che all’occorrenza può essere servito anche come corposo antipasto. Infatti, ciascun involtino corrisponde a un bocconcino che può fungere anche da antipasto. Gli involtini di pesce spada con salsa al limone sono una ricetta che vale davvero la pena preparare, è infatti semplice e realizzata con ingredienti semplici e non troppo costosi, il classico piatto da massima resa con il minimo sforzo. Tra l’altro, propone una parziale rivisitazione del concetto di involtini, dettato dalla necessità di valorizzare il pesce, piuttosto che la carne.

Il riferimento è alla gestione del ripieno, che prevede un passaggio in cottura (molto breve), in modo da amalgamare alla perfezione tutti gli ingredienti e conferire maggiore corposità. Un altro elemento peculiare, che segna una differenza con i soliti involtini, è l’applicazione di una salsina finale. Infine, la panatura prevede solo l’utilizzo di un po’ di pangrattato.

Ricetta involtini di pesce spada e limone

Preparazione involtini di pesce spada e limone

  • Per la preparazione degli involtini iniziate pressando le fettine di pesce spada in modo da appiattirle leggermente. Per farlo utilizzate un semplice batticarne, ponendo le fettine in mezzo a dei fogli di carta da forno.
  • Poi versate un po’ di olio extravergine d’oliva in un tegame, fatelo scaldare e aggiungete la cipolla ben tritata e lo spicchio d’aglio.
  • Fate saltare leggermente in modo che imbiondiscano, poi togliete l’aglio e versate 250 grammi di ritagli di pesce spada che avete a disposizione.
  • Aggiungete 3 cucchiai di pane grattugiato, il basilico sminuzzato, poi spolverate un po’ di origano e mettete le olive nere tritate e i capperi.
  • Regolate con un po’ di sale e di pepe, e continuate a cuocere a fiamma vivace per pochissimi istanti, in modo che gli ingredienti si amalgamino.
  • Ora prendete le fettine di pesce spada, passatele nel pangrattato girandole da entrambi i lati, poi stendetele e distribuiteci sopra un po’ di ripieno.
  • Arrotolate per creare gli involtini e fermateli con uno stecchino. Cuocete gli involtini al forno, che deve essere già caldo a 180 gradi, e scaldate per 15 minuti.
  • Intanto prendete una ciotola, versate l’olio avanzato e sbattetelo insieme ad una miscela di acqua calda e limone, da versare gradualmente.
  • Il composto che ricaverete potrà essere utilizzato come condimento, non appena gli involtini saranno cotti. Buon appetito!

Ingredienti involtini di pesce spada e limone

  • 450 gr. di pesce spada a fettine sottili
  • 250 gr. di ritagli di pesce spada
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 foglie di basilico
  • 2 cucchiai di capperi
  • 3 cucchiai di olive nere tritate
  • 50 ml. di acqua calda
  • succo di 2 limoni
  • q. b. di origano
  • 60 gr. di pane grattugiato
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale
  • q. b. di pepe.

Le peculiarità nutrizionali del pesce spada

L’ingrediente principale degli involtini di pesce e limone è il pesce spada. Mentre la maggior parte degli involtini della tradizione italiana è realizzata con la carne di manzo o di suino, questi sono realizzati con una specie ittica. Il pesce spada, c’è da dire, si adatta bene a questo genere di preparazione, dal momento che spicca per la texture omogenea e per la solidità della struttura. Inoltre, ho optato per il pesce spada perchè è un alimento pregiato, ma anche tutto sommato reperibile, soprattutto in alcune zone d’Italia. Inoltre, il suo prezzo si è radicalmente abbassato negli ultimi anni, fino a diventare un bene di consumo condiviso.

involtini di pesce con salsa al limone

Eccellenti, poi, sono i valori nutrizionali. A partire dalle proteine, che sono presenti in grande quantità: 17 grammi ogni 100, quasi come le carni rosse. Sono, inoltre, presenti anche grassi “buoni”, con particolare riferimento agli acidi grassi omega tre, che fanno bene al cuore, alle funzioni cognitive e alla vista. L’apporto calorico è comunque contenuto, e si attesta sulle 110 kcal per 100 grammi. Il pesce spada si difende bene anche in quanto a sali minerali e proteine, infatti contiene magnesio, fosforo, potassio, calcio e le vitamine A e B2.

La sapidità dei capperi e i loro insospettabili pregi

I capperi concorrono a formare il ripieno degli involtini di pesce spada e limone, che come avrete già intuito è molto corposo. Si sposa perfettamente con gli altri ingredienti, e in particolare con le olive nere (d’altronde questo accostamento si ritrova anche in altre pietanze). I capperi aggiungono sapidità e gusto alla preparazione, il tutto con un apporto calorico davvero basso, inferiore anche ad altri ortaggi (o semi).

I capperi fanno bene alla salute, purché vengano ben puliti. Dal momento che nella stragrande maggioranza dei casi sono messi sotto sale, è bene che siano opportunamente dissalati, sciacquandoli più volte, o immergendoli direttamente in acqua.

Come preparare la salsa al limone

Gli involtini di pesce spada e limone sono buoni così come si trovano. Il sapore del pesce si sposa alla perfezione con quello del ripieno, che è sapido, equilibrato ed aromatico. Tuttavia, come tutte le preparazioni di rosticceria, anche questi involtini possono essere conditi con una salsina. Potete puntare sulla classica maionese e sul ketchup, che non offrono un granché a livello gastronomico e tendono a coprire un po’ troppo. Potete optare anche per una salsa acidula, magari allo yogurt, e di certo non sbaglierete.

Tuttavia, per questo secondo piatto vi propongo una salsa diversa dal solito, una specie di evoluzione della citronette. Questa è realizzata con l’olio, con il limone e con l’acqua calda. Si tratta di inacidire proprio quest’ultima e versarla poco per volta nell’olio, in modo da ottenere una soluzione omogenea che sopperisce alla differenza di densità tra i due liquidi (l’olio tende a emergere e quindi a non amalgamarsi).

Questa salsina, che tra le altre cose appare abbastanza compatta, va versata sugli involtini appena usciti dal forno quando sono ancora caldi.

Cipolla e aglio insieme negli involtini di pesce spada

La lista degli ingredienti degli involtini di pesce spada e limone comprende anche la cipolla e l’aglio. La loro presenza in contemporanea potrebbe stupire in quanto vengono considerati come alternativi l’uno all’altro. In realtà insieme possono regalare qualche soddisfazione, soprattutto se l’aglio viene gestito in modo corretto.

L’aglio va quindi tolto una volta che ha aromatizzato l’olio. In questo modo si otterrà una base aromatica che sa di aglio, ma priva delle caratteristiche che rendono questo bulbo così “ostico”. D’altronde l’aglio è noto per la sua pesantezza e per gli effetti sull’alito, ma fa anche molto bene alla salute in quanto contiene l’allicina, una sostanza che preserva l’elasticità delle arterie.

Per quanto concerne la cipolla vi consiglio di utilizzare quella dorata. La cipolla dorata è più pungente anche se meno aromatica rispetto a quella rossa, ma è più adatta ai soffritti e a fungere da base per altri ingredienti.

Gli aromi di questi involtini di pesce spada e limone

Tra i punti di forza di questi involtini di pesce spada e limone spicca l’impiego massiccio ed equilibrato di spezie ed erbe aromatiche. Le spezie agiscono tutte in fase di preparazione del ripieno, in modo che possa davvero impreziosire il pesce spada. Stiamo parlando del basilico e dell’origano. Il basilico garantisce freschezza ma trasmette anche una tonalità di verde piuttosto vivace. L’origano, invece, apporta sentori un po’ più pesanti e amari, che si sposano bene con la corposità del pesce.

Sul piano nutrizionale queste spezie si assomigliano molto in quanto sono ricche di vitamine, sali minerali e antiossidanti, sostanze che aiutano a prevenire il cancro e a rallentare l’invecchiamento. Il basilico, in più, è ricco di acidi grassi omega tre, che sono una vera rarità quando si parla di alimenti di origine vegetale. Questo tipo di grassi benefici si trovano in alcune tipologie di pesci grassi e, in misura minore, nella frutta secca.

Per inciso, il basilico è noto anche per le sue proprietà antinfiammatorie e antidigestive, quindi viene utilizzato non solo come condimento, ma anche come materiale da infusi e per l’estrazione di essenze. Insomma, gioca un ruolo importante nella medicina naturale.

FAQ sugli involtini di pesce spada

Come cuocere gli involtini di pesce spada?

Per questo secondo di pesce suggerisco la cottura in forno in quanto è leggera, salutare e poco calorica. Ovviamente si può procedere pure con la frittura, purché sia ad immersione. Solo in questo modo ci si garantisce degli involtini croccanti ma non pregni di olio.

Come cuocere gli involtini di pesce spada al forno?

Per cuocere gli involtini di pesce spada al forno occorrono 15 minuti a 180 gradi. Il forno, tuttavia, deve essere già caldo in modo da non “stressare” le fibre del pesce e ritrovarsi con degli involtini mollicci. Se vengono ben preparati, gli involtini non richiedono l’aggiunta di olio.

Quante calorie ha un involtino di pesce spada?

Ovviamente dipende dagli ingredienti che si utilizzano e dalle dosi. Se si prende come riferimento questa ricetta, ci si può attendere 150 kcal per ciascun involtino.

Ricette di involtini ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...