L’ importanza della prima colazione

importanza della prima colazione
Commenti: 0 - Stampa

L’importanza della prima colazione non è un segreto

L’ importanza della prima colazione: diversi studi scientifici la ritengono fondamentale per la corretta alimentazione di grandi e piccini. Al tempo stesso è anche risaputo che molte persone non consumano una colazione adeguata per diversi motivi legati alla

  • mancanza di tempo
  • difficoltà di riuscire a mangiare appena svegli
  • cattive abitudini maturate nel tempo

In Italia se si pensa alla prima colazione le immagini che appaiono nella nostra mente sono piene di brioche, torte, biscotti, fette con la marmellata, cappuccini e te, insomma tendenzialmente legate ai sapori dolci. In molti altri paesi invece non è così, si consumano prevalentemente cibi salati oppure un mix tra dolce e salato.

Un’idea quindi per coloro che non fanno una colazione adeguata perché non amano i dolci è quello di pensare questo pasto come se fosse una sorta di pranzo, ovvero unendo salato, dolce e frutta.

Possiamo per esempio iniziare la nostra giornata con uova strapazzate e pancetta, omelette, uova in camicia, salsiccia o wurstel, toast o panini con affettati e formaggio, seguiti poi da un frutto fresco a scelta (possibilmente di stagione), una manciata di frutta secca mista, un dolce che può essere una fetta di torta o crostata, una brioche o qualche biscotto e concludere con un caffè, una tazza di the o una spremuta.

In definitiva via libera alla rottura degli schemi, purché la colazione non venga mai saltata.

savoiardi farciti con crema al cocco

Alternative? Quante ne vuoi

Le alternative sono tantissime come anche le combinazioni possibili, dobbiamo semplicemente essere noi a scegliere l’accostamento di sapori che preferiamo. Questo tipo di colazione è adatto ad adulti ma anche a bambini che così facendo non corrono il rischio di imbottirsi di brioche e merendine industriali e cariche eccessivamente di zuccheri e conservanti.

Prendiamo come esempio una colazione composta da omelette, toast integrale con prosciutto e formaggio, un bel bicchiere d’acqua, mela, una manciata di noci e mandorle, una brioche liscia o farcita ed infine una spremuta d’arancia.

Conoscendo le regole base della prima colazione, questa si può definire completa. Troviamo infatti l’apporto proteico proveniente dalle uova , dal formaggio e dal prosciutto, il reintegro degli zuccheri dato dall’assunzione di carboidrati complessi presenti nel pane dei toast e nella brioche, l’apporto energetico e di fibre dato dalla frutta fresca e secca ed infine l’assunzione di liquidi quali acqua e spremuta utili a fronteggiare la disidratazione notturna.

L’importanza della prima colazione ? Si può e si deve fare…

In questo articolo vi abbiamo dato qualche idea per una colazione completa e mista, ora pensate voi agli abbinamenti che più vi piacciono e variateli di giorno in giorno, di sicuro questo pasto non vi sembrerà più noioso e monotono.

Alimenti giusti e la regolarità due fattori importanti per la colazione. Non saltare la prima colazione è importante ma ancora più importante è scegliere gli alimenti giusti. Una colazione sana dovrebbe contenere una varietà di alimenti, tra cui frutta, verdura, cereali integrali, latticini a basso o senza grassi e proteine magre. Insomma, la colazione deve essere un vero e proprio pasto, i biscotti inzuppati nel caffè e latte non sono sufficienti a rendere la colazione completa.

Gli alimenti giusti per la prima colazione

La scelta dei cibi per la mattina dovrebbero raccogliere 2-3 alimenti, di cui almeno uno per ciascuno dei seguenti gruppi alimentari:

Pane e cereali – Preferite la varietà integrale, sono una migliore fonte di fibre e nutrienti, tra cui ferro, vitamine del gruppo B e vitamina E. Inoltre è stato dimostrato che riducono il rischio di un certo numero di malattie croniche come le malattie cardiache e il diabete di tipo 2. Attenzione poi agli zuccheri, scegliete i cereali che non ne contengono.

Latte e derivati – Lo yogurt è sempre una buona scelta perché ricco di proteine e di calcio. Il tipo di yogurt migliore è quello bianco magro al quale è possibile aggiungere pezzetti di frutta fresca. I vari gusti di yogurt in commercio, invece, sono carichi di zuccheri.  Un bicchiere di latte Accadi o un bicchiere di latte di riso, di soia, di nocciole etc.

Affettati – Si puo’ inserire un affettato a basso tenore di grassi come  la Bresaola, oppure del Prosciutto cotto, della Fesa o Arrosto di tacchino, degli  Sfilacci di cavallo o del Prosciutto crudo magro e perchè no anche del Salame magro.

prima colazione

Ma anche formaggi, uova e frutta

Formaggi – La mattina una scelta eccellente è la ricotta perché ricca di proteine e calcio e povera di grassi saturi. Provatela spalmata su del pane tostato, magari con fette di mela e una spolverata di cannella.

Uova – Anche le uova sono una buona scelta per fare il pieno di proteine e di moltissimi nutrienti, vi daranno una bella carica per affrontare la giornata. Potete consumarle sode, strapazzate o preparare una bella frittata. Se poi le accompagnate alla giusta dose di fibre, potete fare a meno di preoccuparvi per il colesterolo.

Frutta e verdura – Mele, pere o meglio ancora banane non dovrebbero mai mancare in una colazione sana.
Un modo semplice e delizioso per soddisfare le porzioni giornaliere raccomandate di frutta e verdura è preparare dei frullati. Il latte o lo yogurt bianco forniranno le proteine, a questi potete aggiungere la frutta che volete (anche surgelata). Potreste, poi, completare il frullato unendo una manciata di semi.

Per quanto riguarda le bevande, il caffè sarebbe ogni tanto da sostituire con una spremuta oppure con una tazza di te.

Per convertirsi alla colazione sana anche l’organizzazione deve subire dei cambiamenti, sarà necessario svegliarsi qualche minuto prima per consumare la colazione e preparare tutto. Una buona strategia è organizzare tutto la sera prima. Qualche sacrificio in più, ma ne varrà sicuramente la pena.

La prima colazione deve essere bilanciata

Il ruolo delle pro­teine è stato sempre interpretato in manie­ra sbagliata. E ne è de­rivato un gran numero di miti sul loro potere. Qui sono riportati no­ve dei più popolari er­rori riguardanti le pro­teine, con la spiegazio­ne sul perché siano da considerarsi errori.

Per la buona salute sono necessarie ogni giorno grandi quantità di proteine.

Il nostro organismo è in grado di usare le proteine con grande efficienza, e anche relativamente poco può servire a molto. Tutte le proteine introdotte oltre il nostro fabbisogno sono inutili, perché l’organismo non ne trae alcun vantaggio e non ha la possibilità di metterle in riserva.

Gli atleti hanno bisogno di proteine in più per sviluppare forza e resistenza.

Le ricerche fatte dimostrano che non sono necessarie pro­teine in più per l’esercizio fisico. I supplementi proteici e le e ad alto contenuto proteico, propagandati per gli atleti, o costosi e inutilmente stressanti. Una dieta bilanciata, un supplemento di carboidrati per soddisfare le esigenze in calorie, unitamente a un appropriato training, è tutto quanto necessita per sviluppare forza e resistenza.

La carne rossa costruisce i muscoli.

L’organismo dispone di un complesso sistema per usare in specifiche funzioni le proteine di tutti gli alimenti che consuma. Le proteine della carne non vanno diretta­mente ai muscoli, ma sono trattate nell’organismo come e le al tre proteine della dieta.

Gli alimenti proteici sono poveri di energia.

Le proteine forniscono la stessa quantità di energia dei carboidrati: circa 4 Kcal per grammo. Certe carni, come alcuni tagli bovini, possono essere ricche di grassi e quindi di energia; mentre, per esempio, la carne di pollo o il latte scremato sono poveri in grassi e quindi poveri in energia.

Proteine extra forniscono energia extra.

La più efficiente fonte di energia per l’organismo è costituita dai carboidrati e in particolare dall’amido. Per far fronte alla fatica si raccomandano una dieta ben equili­brata, adeguato riposo ed esercizio regolare.

Una dieta ricca in proteine serve per perdere peso.

Le proteine non hanno la proprietà di “bruciare” grassi come molti dicono. Le diete ricche in proteine non sono ben equilibrate, possono portare ad affaticamento del rene, e peggiorano le abitudini alimentari. Gli esperti raccomandano, per perdere peso, una dieta equilibrata ma povera di calorie. Le diete proteiche liquide possono essere pericolose specialmente per il cuore, e comunque devono essere adottate in casi particolari e solo sotto stretta sorveglianza medica.

I vegetali non contengono proteine.

Quasi tutti i vegetali contengono una certa quantità di proteine, e alcuni, come i legumi secchi, ne contengono grandi quantità. Anche se le proteine vegetali non sono di elevata qualità come quelle degli alimenti animali, lo pos­sono diventare mescolando opportunamente proteine vegetali di diversa provenienza.

Gli anziani non hanno bisogno di proteine perché non crescono più.

Anche se nel periodo dell’accrescimento sono necessa­rie più proteine per ogni chilo di peso corporeo, ogni individuo in ogni età ha bisogno di proteine per mantenersi in buona salute. Gli esperti raccomandano che gli anziani. consumino la stessa quantità di proteine dei giovani (in rapporto alle calorie introdotte).

I cosmetici che contengono proteine nutrono la pelle e i capelli.

Le proteine non possono essere assorbite nell’interno delle cellule attraverso la pelle e i capelli. Questi prodotti cosmetici svolgono solo un effetto superficiale.

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Merenda per i ragazzi

La merenda per i ragazzi, ecco le soluzioni...

La merenda pomeridiana non è solo un piacere. La merenda è da sempre considerata un piacere. Per gli adulti può arricchire un momento di pausa dal lavoro o, se fatta molto tardi, sancire la fine...

frigorifero

Il frigorifero, come conservare bene i cibi e...

Come conservare gli alimenti freschi in frigorifero. Per ottenere una buona conservazione degli alimenti freschi in frigorifero, occorre riporli negli scomparti o ripiani più adatti, tenendo...

pancakes di avocado

Tutto sul pancake, curiosità storiche e varianti

Il pancake, un dolce americano dalle origini greche I pancake sono un po’ il simbolo della cucina americana. D’altronde affollano da sempre film e serie TV, e sono entrati anche...

Colazione iperproteica

Colazione iperproteica, una alternativa al cappuccino

Cosa si intende per colazione iperproteica? Avete mai sentito parlare di colazione iperproteica? Se non conoscete il significato, sappiate che è esattamente ciò che suggerisce il nome, ossia una...

Cucina cilena

Cucina cilena, ricette e curiosità di una tradizione...

Un approfondimento sulla cucina cilena Oggi vorrei introdurvi alla cucina cilena, una cucina che spesso non riceve gli onori che merita in quanto è offuscata da altre tradizioni gastronomiche,...

festa del papa

Festa del papà con un menu perfetto

Una ricorrenza da celebrare in allegria La Festa del Papà è una ricorrenza carica di significati, è l’occasione per dichiarare l’affetto che si prova per il proprio padre, ma anche per...

21-05-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti