La colazione salata consigliata per cominciare bene la giornata

Succede spesso che la mattina a colazione si mangino sempre le stesse cose e lo si faccia per anni. E’ buona norma, invece, variare l’alimentazione e consumare sempre ad ogni pasto principale proteine ad alto valore biologico. La colazione salata limita lo zucchero che è aggiunto solo al tè o al caffè, ma per non eccedere in calorie si deve fare attenzione a che non apporti troppi grassi.

Ecco alcune idee:

La colazione salata, a detta di numerosi nutrizionisti, è il modo migliore per cominciare bene la giornata La colazione si sa che è il pasto più importante della giornata anche se spesso viene trascurata.

Una colazione ricca di proteine determina una sensazione di sazietà maggiore rispetto ad una colazione ricca di carboidrati in quanto determina una diversa risposta ormonale (in particolare insulinica) che è alla base dell’utilizzazione dei suddetti nutrienti. Le proteine delle uova, delle carni magre e dei latticini assunte durante la prima colazione hanno, infatti, effetti benefici sul nostro organismo.

L’assunzione di proteine durante la colazione del mattino oltre che a stabilizzare i livelli di glucosio nel sangue, aiuta a ridurre il senso di fame e a prevenire l’aumento di peso. L’importante è che la colazione sia nutriente e sempre bene bilanciata, per questo è bene mangiare i salumi due/ tre volte la settimana, alternandoli alle uova che non dovrebbero essere più di 2 a settimana e ai formaggi.

Oggi parliamo dei salumi. I salumi maggiormente indicati per la prima colazione sono: il prosciutto crudo, il prosciutto cotto, la bresaola, ed ultimamente sono comparsi i salumi denominati magri quali la fesa di pollo e di tacchino.

Il Prosciutto crudo, considerato tra i più pregiati salumi, è un prodotto stagionato che si ottiene dalla salagione a secco, dalla fermentazione   e dalla stagionatura delle cosce posteriori di suino. Non contiene conservanti, né additivi ed ha un alto valore nutrizionale. Ricco di proteine facilmente digeribili, di sali minerali e vitamine è un alimento adatto a tutti.Proprio per la sua alta digeribilità è un alimento adatto a tutti: bambini, sportivi e anziani compresi.

C’è un mito da sfatare sul grasso del prosciutto crudo: per il suo elevato contenuto di acidi grassi insaturi quelli che fanno bene alla salute, tra cui l’acido oleico contenuto anche nell’olia di oliva il grasso del prosciutto crudo protegge dalle patologie cardiovascolari. Mangiare Prosciutto crudo aiuta, inoltre ad assumere oltre alle vitamine, tra quelle del gruppo B anche i minerali tra cui il ferro.

Il Prosciutto crudo aiuta, inoltre a  combattere e inibire i radicali liberi, che sono la  principale causa di invecchiamento e di malattie degenerative, e , grazie alla presenza di antiossidanti naturali come la vitamina E e il selenio aiuta a ripristinare  l’equilibrio fisiologico dell’organismo. I più noti hanno la tutela dei marchi DOP o IGP e sono il prosciutto di Parma, di San Daniele, di Modena, di Carpegna, il Veneto Berico-Euganeo, il Toscano, quello di Norcia, quello di Cuneo,  il Jambon de Bosses, il Sauris e l’Amatriciano.

La colazione salata consigliata per cominciare bene la giornata

Il Prosciutto cotto, è un alimento naturale ed appetitoso e si ottiene dalle cosce di suino disossate, messe prima in salamoia e poi a cotte. Dalla forma stondata, il prosciutto cotto è di color rosa chiaro, con una sottile bordatura di grasso, che lo caratterizza nel sapore e nel profumo. Al momento dell’acquisto non deve vere un aspetto traslucido, in quanto questa caratteristica indica la presenza di polifosfati

Viene prodotto a livello industriale in Lombardia, e in Emilia soprattutto nella zona di Parma, dove si trovano numerosi salumifici.Il prosciutto cotto, per le sue ottime proprietà nutritive   è un ottimo alimento, adatto dai bambini agli anziani. E’ un salume ricco di minerali e di vitamine del gruppo B, ma soprattutto è ricco di quelle proteine nobili che il nostro corpo non è in grado di produrre da solo e che contengono gli aminoacidi essenziali, indispensabili per il suo corretto funzionamento. E’ molto apprezzato dai consumatori, sia per le sue caratteristiche nutrizionali sia per la versatilità in cucina ed è commercializzato anche nella versione “arrosto” e “alle erbe”.

La Bresaola è un salume crudo non affumicato. In commercio si trovano bresaole preparate utilizzando diversi tipi di carne: di cavallo, di cervo e di manzo. La bresaola di cavallo è tipica delle province di Asti e di Padova; viene preparata utilizzando la polpa della coscia del cavallo priva di nervi e grasso. La bresaola di cervo si produce nella provincia di Novara e per la sua preparazione a si utilizzano i tagli più pregiati della coscia e della spalla del cervo.

La bresaola più famosa e più utilizzata resta però la bresaola che si produce con carne di manzo quali la fesa, la sottofesa, la punta d’ anca, il sottosso e il magatello.

Durante la lavorazione tagli di carne di manzo vengono prima ripuliti dal grasso e dalle parti tendinose, poi si procede con la salatura a secco che avviene cospargendo la carne con sale, aromi naturali, spezie, zuccheri e li si lascia a riposo per almeno una decina di giorni. Nel corso di questo tempo, la carne viene manipolata in modo da far penetrare in profondità il sale.

Dal tipico colore rosso brillante con sfumature sottilissime di colore bianco la bresaola ha la carne soda e nel contempo piuttosto elastica dal profumo delicato e leggermente aromatico e il sapore gradevole e mai acido.La bresaola è uno dei pochi salumi indicati nelle diete in quanto non è molto calorica; è però sconsigliata, come del resto tutti i salumi, nella dieta di coloro a coloro che soffrono di ipertensione, dato l’alto contenuto di sale.

La Fesa di tacchino è un affettato molto magro e saporito che si ottiene dalla lavorazione di carni bianche, magre e tenere che si ottiene dal petto di tacchino. Durante la lavorazione la carne di tacchino viene insaporita con sale e aromi naturali tramite “siringatura”. Durante questa fase a gli aromi vengono “Infusi all’interno polpa che successivamente viene insaccata e cotta molto lentamente in forno per molte ore.

Da sottolineare che la carne bianche e in modo particolare quella di tacchino dal punto di vista della salute è la migliore.La carne di tacchino è molto morbide e digeribile, transita più velocemente nel nostro apparato digerente ed essendo una magra, ha un bassissimo contenuto di grassi e carboidrati e un elevato contenuto di proteine ed amminoacidi.

Il Petto di pollo al forno è un altro salume magro, sempre più presente sulle nostre tavole, anche durante la prima colazione. Dal punto di vista nutrizionale il la carne di pollo è ricca di proteine e di aminoacidi ramificati molto utili nel metabolismo dei muscoli e nel promuovere lo smaltimento delle tossine che si accumulano nell’organismo.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *