Riso ricco alla cinese, specialità esotica

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    6 persone
riso ricco alla cinese

Tra tutti i tipi di riso, quelli che comunemente troviamo sugli scaffali dei nostri supermercati sono il riso Arborio, Carnaroli e Vialone nano, a cui però di recente si sono aggiunte sempre più tipologie esotiche.

Riso ricco alla cinese, gusto esotico da provare! Tra tutti i tipi di riso, quelli che più comunemente troviamo sugli scaffali dei nostri supermercati sono il riso Arborio, il Carnaroli e il Vialone nano, a cui però di recente si sono aggiunte sempre più frequentemente delle tipologie esotiche.

Prima della descrizione dettagliata dei tipi di risi più diffusi, è bene ricordare che per il riso in brodo è opportuno utilizzare chicchi lisci e compatti, generalmente definiti dal produttore come semifino. Il superfino invece è particolarmente adatto per i risotti. Un consiglio: per i risotti evitate il riso definito parboiled perché subisce un processo finalizzato ad evitare che scuocia, ma che nel contempo lo rende inadatto per realizzare un risotto perfetto, il quale necessita di una lenta espulsione dell’amido.

Riso ricco alla cinese: le varietà sul mercato

Per quanto riguarda le varietà esotiche, è possibile fare un elenco delle più diffuse in Italia. A cominciare dal Basmati: originario dell’India e del Pakistan, ha un chicco lungo e affusolato. Meglio se cotto a vapore e ideale come contorno per secondi di carne e pesce. Quindi passiamo al Venere: noto anche come riso nero, per il suo colore inconfondibile. Ricco di fibre e minerali, ha un profumo e un sapore deliziosi anche quando viene semplicemente bollito.: adatto come contorno, soprattutto per il pesce. Poi abbiamo il Patna: originario della Thailandia, è diffuso soprattutto nella versione parboiled. Dopo la cottura resta ben sgranato e soffice, per questo è adatto alla cottura nel forno e particolarmente indicato per le insalate.

Il riso ricco alla cinese rientra nella categoria delle specialità esotiche, visto che nella ricetta che vi propongo ho utilizzato appunto il Patna: attraverso l’alchimia generata dalla ricchezza di ingredienti, come gamberetti e zenzero, questo riso ricco alla cinese riesce a sprigionare un gusto davvero allettante. Il riso può aprirci le porte del mondo: senza dimenticare che la grande tradizione italiana, in particolare del Nord Italia, ci ha regalato un prodotto straordinario come il risotto.

Ingredienti per 6 persone

  • 4 tazze riso patna già lessato
  • 100 gr gamberetti freschi sgusciati
  • 1 cucchiaino zenzero tritato
  • 3 cipollotti
  • 1 tazza pisellini lessati
  • 1 tazza germogli soia freschi
  • 2 falde peperone tagliato a dadini
  • 2 uova
  • 2 cucchiai salsa soia
  • 5 cucchiai olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Procedimento

  1. Scaldate molto bene il wok sul fornello, aggiungete 3 cucchiai di olio e lo zenzero tritato e lasciate che sprigioni il suo profumo. Unite i cipollotti puliti e tagliati a rondelle sottili e fateli saltare qualche secondo mescolandoli con un cucchiaio di legno. Unite i peperoni, i pisellini, i germogli di soia e i gamberetti e fateli cuocere per 2 minuti; regolate di sale, togliete la preparazione dal wok e tenete da parte.
  2. Sbattete in una ciotola le uova con un pizzico di sale e una abbondante macinata di pepe. Aggiungete l'olio rimasto nel wok, versatevi le uova sbattute e cuocetele, "stracciandole" con le bacchette. Unite il riso e riscaldate lo, mescolandolo alle uova, quindi aggiungete le verdure e i gamberetti messi da parte e fate saltare ancora per un minuto. Condite con la soia e servite.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *