Riso alla cantonese un piatto internazionale

Tempo di preparazione:

Un ottimo piatto di riso alla cantonese

Se amate il riso alla cantonese, fra poco vi svelerò la ricetta e lo potrete preparare a casa vostra. Vi piacerà molto e ne resterete decisamente soddisfatti. Non a caso, la cucina cinese è considerata una vera e propria forma di attività artistica, straordinaria e varia in ogni preparazione, che si basa perlopiù su antiche e ricche tradizioni contadine prive di tabù alimentari.

In realtà, anche se vanta ingredienti “strani” come le pinne di pescecane, i germogli di bambù, l’insalata di meduse, la carne di cane, di gatto o di serpente… usa in prevalenza le stesse materie prime dei Paesi occidentali e pertanto ci permette di assaporare anche dei piatti molto più “normali”, proprio come il primo che andremo a preparare oggi.

La tradizione che supera ogni confine

Il vero fascino della cucina cinese non sta tanto negli ingredienti quanto nel gusto, nella cottura, nelle spezie e nel modo di presentare e servire i piatti, una vera filosofia dove sapori, colori e consistenze diverse si combinano e si armonizzano.

Il riso alla cantonese è uno dei piatti della cucina cinese maggiormente apprezzati e conosciuti nel mondo; questa bontà non manca mai nei pranzi o nelle cene cinesi ed è gustato sia come primo piatto che come contorno. Quasi tutti l’hanno assaggiato almeno una volta nella vita. Eppure, probabilmente pochi, all’infuori dei cinesi, sanno esattamente come si prepara.

Gli ingredienti principali della nostra ricetta di oggi sono il riso basmati, i pisellini precotti, le uova, la cipolla, il prosciutto cotto, l’olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Perciò, avremo a che fare con un piatto digeribile, leggero, ricco di amidi, proteine, fibre e anche di numerose vitamine e minerali. Da un punto di vista calorico non è così impegnativo, anche se naturalmente non dobbiamo esagerare con i condimenti.

Quando possiamo preparare il riso alla cantonese?

Proprio come fanno i cinesi, possiamo portare in tavola questa pietanza quando vogliamo: a pranzo, a cena, nelle occasioni speciali e nelle riunioni di famiglia. È ottimo come contorno, ma ovviamente lo preferiamo come primo piatto, non è vero? In ogni caso, il successo è assicurato.

Preferenze a parte, sappiate che preparare il riso alla cantonese non è affatto difficile. Certamente, un po’ di pazienza non guasta e scegliere alimenti di qualità potrà fare la differenza. Tuttavia, avrete la certezza di aver portato in tavola un piatto completo, sostanzioso, saziante e nutriente. Lo apprezzeranno anche i bambini!

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di riso basmati
  • 200 gr. di pisellini precotti
  • 2 uova
  • ¼ di cipolla
  • 100 g. di prosciutto cotto tagliato a cubetti
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione:
Mettete il riso in una casseruola con acqua salata e farlo cuocere per circa 15-20 minuti. Dopo un po’ scolarlo e metterlo in una terrina. Nel frattempo far scaldare un po’ d’olio in una padella antiaderente, mettervi le uova e salarle. Appena iniziano a rapprendersi, strapazzarle mescolando rapidamente con un mestolo di legno.

Versare in un tegame l’olio, i piselli, la cipolla precedentemente tritata e un po’ d’acqua fredda. Mischiare bene e far cuocere per 20 minuti circa. A cottura ultimata, aggiungere del sale fino e il pepe.

Unire infine al riso le uova, i piselli, il prosciutto precedentemente tagliato a cubetti e servire

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *