Amarene

amareneLe amarene, la più versatile varietà di ciliegie

Le amarene possono essere considerate come una varietà di ciliegie. Rispetto alle più famose varietà “da tavola”, si caratterizzano per un colore decisamente più chiaro, per una forma leggermente più regolare e per un sapore asprigno (ma comunque gradevole). Non è un caso che la specie da cui fruttifera sia nota in botanica come “ciliegio aspro”. Essa è molto resistente e non necessita di grandi attenzioni, adattandosi a una grande varietà di climi e di suoli.

Le amarene sono frutti nutrienti. In primis perché sono ricche di vitamine, con esplicito riferimento a quelle del gruppo B, alla vitamina A e alla PP. Sono anche un’eccezionale fonte di sali minerali, tra cui spiccano il potassio, il fosforo, il calcio e – in misura minore – il ferro. Le amarene sono inoltre ricche di potenti antiossidanti, contengono infatti una buona quantità di cumarinici e quercetina.

Le differenti varietà di amarene

Per quanto dal punto di vista tassonomico la situazione sia più complessa di quanto sembri, le amarene si suddividono in alcune varietà (che in realtà sono sotto-varietà della ciliegia). In alcuni casi si parla di ibridi ciliegia-amarena. Ecco le varietà più conosciute.

  • Classiche Si caratterizzano per una polpa chiara e una buccia rosso vivo. Il sapore è amarognolo rispetto alle ciliegie, ma dolce rispetto alle altre varietà.
  • Marasche. La polpa tende all’amaranto scuro o al granata, il sapore è sia acidulo che amarognolo. Più che un frutto da tavolo è considerato un frutto “da trasformazione” (soprattutto per la produzione di liquori).
  • Visciole. Il colore è rosso intenso e il sapore decisamente acidulo.

Come consumarle?

Come già anticipato, le amarene raramente sono considerate come un frutto da tavolo. Infatti propongono un sapore tendente all’amarognolo, per quanto gradevole, dunque ad esse vengono preferite le tante varietà di ciliegie classiche. Tuttavia le amarene sono apprezzate come ingrediente principale di ricette e preparati dolciari. Il riferimento è in particolare alle confetture e alle farciture per torte. Molto apprezzati sono anche gli sciroppi all’amarena e i tanti liquori – spesso legati alle tradizioni regionali – che vedono come protagonista proprio questa interessante varietà di ciliegia.

Qui sotto trovate una selezione di ricette con le amarene, in particolare dei dolci valorizzati da una squisita farcitura. Trovate anche alcune ricette tipiche della tradizione, come le amarene sciroppate. Insomma, come potete vedere, per quanto il consumo a crudo non sia propriamente consigliato, le amarene vantano una certa versatilità.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti