bg header

L’ebook completo su marmellate, conserve e sott’oli

L’ebook completo su marmellate, conserve e sott’oli

[mailpoet_form id=”26″]

Marmellate, conserve e sott’oli: i pilastri della tradizione italiana

Ebook Marmellate e ConserveMarmellate, conserve, sott’oli, sciroppi e alimenti sotto spirito sono tutti pilastri della cucina italiana, frutto di un sapere che viene da lontano e che si è tramandato di generazione in generazione. Sono l’apoteosi del concetto di preparazione casalinga, simbolo di un approccio romantico e funzionale alla gestione degli alimenti. D’altronde molte di queste preparazioni sono nate come soluzioni per conservare i cibi, e solo dopo hanno acquisito un carattere gastronomico.

E’ davvero incredibile l’abbondanza di marmellate, conserve e sott’oli che la cucina italiana propone, tutte ricette che meritano di essere riscoperte e integrate nella propria dieta. Ce n’è per tutti i gusti, per chi sta attento alla linea, per chi ama mangiare senza grandi vincoli e per chi soffre di intolleranze alimentari. Esistono anche preparazioni per chi ama la frutta e per chi invece preferisce gli ortaggi.

L’ebook rende omaggio solo a una minima parte delle marmellate, conserve e sott’oli della tradizione italiana. Ho cercato di raccogliere il meglio e presentarlo in una forma più chiara possibile. Non vi rimane che scaricarlo!

Un ebook ricco di ricette

L’ebook è diviso in cinque sezioni, a cui si aggiungono alcune appendici. La prima sezione è dedicata alle marmellate e alle confetture, che potranno sembrare la stessa cosa ma in realtà indicano due preparazioni diverse. Infatti, la marmellata è realizzata con gli agrumi, mentre le confetture vengono fatte con tutti gli altri frutti (e verdure).

La seconda sezione è dedicata alle preparazioni sotto sciroppo o sotto spirito, che coinvolgono la frutta in generale o la frutta secca (come le castagne). Ho dedicato delle sezioni anche ai sott’oli e ai sott’aceti, che hanno il pregio di proporre sapori intensi e gradevoli, ma anche di durare nel tempo. L’ultima sezione è invece dedicata alle conserve propriamente dette, che fanno uso di altri alimenti per garantire una conservazione più lunga.

Troverete anche alcune pagine a degli argomenti collaterali alla preparazioni di marmellate, conserve e sott’oli, che è bene fare propri, Mi riferisco agli aceti e agli oli da impiegare, oltre alla preparazione dello “spirito” e alla sterilizzazione.

Come valorizzare marmellate, conserve e sott’oli?

Il bello di queste preparazioni è che non sono solo buone e durature, ma celano anche una grande versatilità. Infatti possono essere chiamate in causa in molte occasioni. Le marmellate e le confetture, per esempio, sono certamente buone come spalmabili, ma contribuiscono anche alla farcitura di torte, crostate e altre preparazioni dolciarie. Non di rado, poi, fungono anche da condimento per dei secondi piatti agrodolci.

I sott’oli e i sott’aceti, invece, possono fungere da contorni gustosi e rapidi, ma vengono impiegati anche per alcune ricette. Può persino capitare di trovarli nei ripieni delle torte salate, a cui aggiungono gusto e sapidità. Stesso discorso per le conserve, che in media sono anche meno grasse.

Un altro aspetto positivo è che nella maggior parte dei casi gli ingredienti di queste preparazioni sono semplici, facilmente reperibili e popolari. Si parla di frutta di stagione e di ortaggi della tradizione nostrana: agrumi, pesche, castagne, carciofi, cardi, peperoni, cetrioli ecc.. Sono tutti ingredienti che ricoprono tutti un ruolo importante per marmellate, conserve e sott’oli.