Ispirazione spagnola: paella veg con grano saraceno

Paella veg: rivisitando la tradizionale paella spagnola

La paella è uno dei piatti tradizionali spagnoli maggiormente conosciuti ed apprezzati nel mondo. Esistono tante varianti di questa pietanza, quante sono le aree geografiche della sua diffusione. Questo piatto generalmente contiene riso, zafferano, carne, crostacei, molluschi, pesce o verdure, variamente abbinati a seconda del caso. Già in altre occasioni vi abbiamo proposto la nostra idea di paella o delle nostre ricette ad essa ispirate ed anche oggi abbiamo deciso di stupirvi.

Per quanto buona in ogni sua variante, la paella veg col grano saraceno è una pietanza che accontenta tutti e strizza l’occhio a vegetariani e vegani. Per una volta, anche chi non consuma carne, uova o pesce, può godersi a pieno il piacere di una gustosa e sana paella di verdure. Non il solito riso ma del grano saraceno, con tutte le sue proprietà nutrizionali e caratteristiche in dote.

Un mix di verdure e grano saraceno

Con questa nostra paella veg col grano saraceno portiamo a tavola un primo ricco di verdure ed elementi nutritivi. Peperoni, carote, zucchine, melanzane, porri, pomodorini, albicocche e grano saraceno, sono tutti ingredienti speciali e super nutrienti. Il bello di questa preparazione è che si presta in maniera ottimale ad essere consumata fredda, tiepida o calda, come preferite.

paella vegana con grano saraceno

Nella bella stagione viene davvero spontaneo concedersi solo piatti freddi ed insalatone. Così questa fresca paella diventa un’idea in più per portare allegria, nutrimento e bontà a tavola. Allo stesso tempo, la paella risulta comoda ed adatta anche per una schiscetta da lavoro o un pic-nic.

Per un party veg pensando alla Spagna

Avete nostalgia dei sapori spagnoli? Vi piacerebbe organizzare una cena diversa dal solito per i vostri amici vegani e vegetariani? Ecco l’idea perfetta! Un bel party alla spagnola con paella veg col grano saraceno e stuzzicante sangria homemade! Ci sarà da divertirsi e l’abbinata sarà davvero vincente, perfetta come se foste in un bel localino delle Ramblas di Barcellona.

Ogni cena che si rispetti, finisce con un sapore dolce. Per rimanere a tema, vi proponiamo una deliziosa crema catalana da gustare al cucchiaio. Parenti ed amici ne saranno entusiasti, soprattutto se saprete dedicarvi ai dettagli, decorando a tema la vostra tavola. A completare il tutto magari, una tavola imbandita nella terrazza, sotto le stelle e degli antipastini frugali da servire come tapas. Lasciatevi travolgere dal ritmo del flamenco, assaggio dopo assaggio! 

Ed ecco la ricetta della paella veg con grano saraceno: 

Ingredienti per 4 persone:

  • 240 gr. di grano saraceno
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 porro
  • 300 gr. di pomodorini
  • 1 melanzana
  • 5 albicocche disidratate
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
  • 1l di brodo vegetale
  • q. b. di basilico
  • q. b. di pepe nero

Preparazione:

Lavate le albicocche e tenetele in ammollo per circa 20 minuti. Trascorso questo tempo, tagliatele a pezzetti. Lavate le verdure e liberatele dalle impurità, poi tagliate tutto a tocchetti ed il porro a rondelle. Scaldate una padella antiaderente con un giro d’olio e soffriggete il porro. Quando il porro si appassisce, unite le albicocche e poco dopo le verdure. Abbiate cura di mettere in cottura qualche minuto prima le verdure più dure e resistenti alla cottura come carote e peperoni e poi melanzane e zucchine. Lasciate cuocere tutte le verdure assieme per circa 5 minuti, poi unite il grano saraceno ben lavato.

Mescolate e lasciate in cottura per due minuti, versando circa mezzo litro di brodo vegetale. In tutto, per restringersi e cuocere, dovrebbero occorrere circa 25 minuti. Qualora dovesse asciugarsi troppo, unite dell’altro brodo. Distribuite del pepe appena macinato, guarnite con del basilico e servite in tavola. Buon appetito!

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *