Ciambella ai semi di papavero, semplice e gustosissima

Ciambella con i semi di papavero

Se cercate la semplicità provate la ciambella ai semi di papavero

Se siete alla ricerca di un dolce gustoso e diverso dal solito, quasi sicuramente apprezzerete la ciambella ai semi di papavero. Si tratta di un dessert molto semplice e adatto agli intolleranti, in quanto privo di glutine e senza lattosio. Infatti, lo prepareremo con uova, zucchero di canna, olio di girasole, un po’ di farina di cocco, scorza d’arancia, spremuta di limone e, ovviamente, semi di papavero. Tuttavia, useremo anche due farine speciali, che faranno la differenza e che renderanno il nostro dolce molto sostanzioso e dotato di un sapore inaspettato.

Sto parlando della farina di riso e della farina di fagioli neri. Forse non avete ancora assaggiato quest’ultima e magari questo vi rende un po’ scettici… Ad ogni modo, fidatevi di me: entrambe regaleranno alla ciambella con i semi di papavero un gusto unico e avvolgente. Quindi, perché non provarle? Anche per quanto riguarda la consistenza del dolce, queste farine non vi deluderanno! Fra poco vi darò qualche consiglio e dettagli in più a riguardo. Ma prima voglio parlarvi di un altro ingrediente…

Semi di papavero? Sì, sono ottimi anche nei dolci!

Forse avrete assaggiato qualche focaccia o pagnotta con un po’ di semi di papavero, e magari pensate che si tratti di un ingrediente perfetto per le ricette salate. In effetti, lo è: questi semi sono ideali per i panificati che siamo abituati a portare in tavola durante i nostri pasti principali. Nonostante questo, non dobbiamo sottovalutarli, in quanto sono fantastici anche nei dolci. Per questo motivo, vi suggerisco di inserirli più spesso nella vostra alimentazione. Potrete cominciare proprio con una bella ciambella ai semi di papavero!

Da un punto di vista nutrizionale, è utile sapere che questi piccoli semi neri sono proteici e ricchi di calcio, manganese, omega 6 e vitamina E. Secondo le ricerche, vantano notevoli proprietà sedative e calmanti, e aiutano a promuovere la salute di denti e ossa. Grazie alla ciambella con i semi di papavero porteremo in tavola un ingrediente con interessanti poteri antiossidanti, che potrà contribuire alla regolazione dei livelli di zuccheri nel sangue. Il suo consumo consente inoltre di tenere sotto controllo il colesterolo.

Trovare piatti “nuovi” e sfiziosi non è sempre facile, soprattutto quando andiamo di corsa, ma con un pizzico (o più) di semi di papavero… tutto può cambiare in meglio! Con tanti impegni che si accavallano in una vorticosa ed inebriante routine quotidiana, potrete comunque imparare a usare più spesso questi golosi semi. Grazie alla scuola di cucina di NonnaPaperina.it, potrete dare alle vostre pietanze un tocco originale, un gusto particolare e un aroma a dir poco gradevole. Pronti per fare questo viaggio?

semi di papavero sono oleosi, ricchi di vitamine e minerali, e facilmente reperibili nei supermercati. Pertanto, diventeranno ben presto il vostro asso nella manica. Ad oggi, non sono note particolari intolleranze nei confronti di questo alimenti tuttavia contengono nichel, e sappiamo bene quanto questo possa influenzare chi soffre di disturbi.

Non male, non siete d’accordo?

Ciambella ai semi di papavero

Cos’altro dovreste sapere sulla ciambella ai semi di papavero?

Grazie a tutti i suoi componenti, questo dessert proporrà un buon carico di energia a chiunque. Pertanto, potrete assaporarlo anche a colazione, per iniziare la giornata con il piede giusto e con il sorriso! Per ottenere il meglio da un punto di vista organolettico e nutrizionale, prestate molta attenzione durante la scelta degli ingredienti per la ciambella con i semi di papavero. In particolare, controllate le uova: dovranno essere fresche… o, meglio ancora, freschissime!

Anche per quanto concerne le farine, vi consiglio di andare alla ricerca di una gran qualità. Per quanto mi riguarda, in base alla mia esperienza professionale e personale, posso indirizzarvi verso la farina di riso e la farina di fagioli neri proposte dal brand La Veronese. Si tratta di alimenti preparati con estrema cura e usando materie prime sicure e altamente qualitative. Vi assicuro che questa differenza si sente… fin dal primo assaggio. Potrete provare i prodotti di questo marchio proprio grazie alla ricetta della ciambella ai semi di papavero. Cominciamo??

Ed ecco la ricetta della ciambella ai semi di papavero

Ingredienti per 4/6 persone

  • 100 gr. di Farina di riso La Veronese
  • 100 gr. di Farina di fagioli neri La Veronese
  • 50 gr. di farina di cocco Dr. Goerg
  • 5 uova fresche
  • 200 gr. di zucchero di canna finissimo
  • 100 ml. di olio di girasole
  • 1 cucchiaio di scorza d’arancia bio
  • 2 cucchiai di spremuta di limone
  • 2 cucchiai di semi di papavero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • q.b. zucchero a velo

Preparazione

Preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità termoventilato. Imburrate e infarinate uno stampo del diametro di 23 centimetri.

Separate i tuorli dagli albumi. Setacciate le farine con il lievito e tenete da parte.

Versate i tuorli e lo zucchero nella vasca della planetaria, e lavorate fino ad ottenere una crema chiara. Mentre è in azione la frusta, aggiungete l’olio a filo, il sale, la scorza e il succo di arancia, e i semi di papavero. All’ultimo versate le farine con il lievito e lasciate amalgamare bene il composto.

Nel frattempo, montate a neve ben ferma gli albumi e incorporatela al composto con una spatola, muovendola dall’alto verso il basso.

Distribuite il composto nello stampo e infornate per circa 35 minuti. Per sicurezza, fate la prova dello stecchino. Se esce asciutto, vuol dire che è il vostro dolce è pronto. Togliete dal forno e fate raffreddare completamente prima di cospargere di zucchero a velo.

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con La Veronese

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

uova ripiene light

Uova ripiene light, un antipasto per la Pasqua

Uova ripiene light, un antipasto bello da vedere e buono da gustare Le uova ripiene light sono un ottimo antipasto pasquale e sono molto facili da preparare. Le uova sono uno degli alimenti simbolo...

Malloreddus con carciofi e uova

Malloreddus con carciofi e uova, per una Pasqua...

Malloreddus con carciofi e uova, una ricetta che sa di Sardegna I malloreddus con carciofi e uova si inseriscono nel solco della migliore tradizione locale. Sono, infatti, un piatto che parla della...

Cream tart di Pasqua

Cream tart di Pasqua, una versione agrumata

Cream tart di Pasqua, una pasta frolla speciale La cream tart è un classico della cucina francese. Uno dei suoi punti di forza è la versatilità, infatti esistono molte varianti, che giocano sia...

Semifreddo al caffe

Semifreddo al caffè, un dolce ideale per Pasqua

Semifreddo al caffè e anice, un dolce perfetto Il semifreddo al caffè e anice è un dolce elegante, da preparare per le grandi occasioni. Il semifreddo al caffè è un dessert o un dolce al...

Tasca di vitello ripiena

Tasca di vitello ripiena, un buon secondo per...

Tasca ripiena al forno , secondo corposo ma moderatamente leggero La tasca di vitello ripiena è un secondo piatto ideale per le grandi occasioni. Io consiglio di prepararlo a Pasqua, al posto del...

Uova di Pasqua decorate

Uova di Pasqua decorate, come farle in casa

Uova di Pasqua decorate, fatte in casa sono ancora più buone. Chi l’ha detto che le uova di Pasqua decorate vadano necessariamente comprate? In realtà, è possibile farle in casa, con i normali...

19-04-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti