Ciambelle e ciambellone: tutti i trucchi e le mie ricette per intolleranti

Tempo di preparazione:

Golosità con il buco … come preparare al meglio le ciambelle e il ciambellone

Le ciambelle… chi di noi da bambini non si è chiesto almeno un volta che cosa possa mai servire questo buco al centro! Pochi e semplici ingredienti danno vita ad un dolce tanto antico quanto goloso e amato proprio da tutti. Allo yogurt, bicolore, alla nutella … di tipologie differenti ve ne sono a non finire.

Il risultato che ci proponiamo di farvi raggiungere è quello di un dolce spumoso, soffice, morbido e al tempo stesso dalla consistenza ideale da essere tagliato a fette con facilità. Sono queste le caratteristiche delle ciambelle perfette, sia esse siano piccole, le ciambelline, che di grandi dimensioni, come il famoso ciambellone.

Carta forno, giusto impasto e altri trucchi

Un dolce ben lievitato, con una leggera crepa in superficie, bello alto, anche più del doppio dell’impasto iniziale … non è impossibile realizzarlo. Le ciambelle basano tutta la loro sofficezza sulle uova: queste devono essere ben sbattute. I bianchi a neve devono risultare assai sodi: per accertarvene provate a verificare che reggano in piedi una forchetta, ecco il trucco della nonna.

Prima di essere infornato, l’impasto deve presentare una consistenza né troppo solida né liquida: fate la prova del cucchiaio. L’impasto non deve crollare subito dal cucchiaio, ma deve scendere piano piano e la maggior parte di esso deve restare ad esso attaccato. E’ questa la consistenza giusta, qualsiasi siano le varianti nelle quali è declinato.

L’importanza della scelta della teglia nella preparazione del ciambellone

Ad ogni dolce il suo stampo: uno dei più comuni e utilizzati fin dai tempi delle nostre nonne è quello in alluminio. Questo permette una cottura decisamente uniforme delle ciambelle ma deve essere accuratamente unto e infarinato prima di versarvi l’impasto, altrimenti sarà quasi impossibile riuscire a sformare il dolce che rischia di attaccare ai lati, soprattutto del buco.

Oggi sono molto diffusi anche gli stampi in silicone,  un’alternativa molto pratica che consiglio di usare . Una volta comprato, questo va lavato per bene e poi oliato, operazione questa che non andrà più ripetuta per i successivi utilizzi. Prima di spostare il preparato del nostro dolce nella teglia dobbiamo avere però, in questo caso, un accorgimento: quello di far raffreddare completamente il contenuto. Diversamente, corriamo il rischio che una parte dell’impasto rimanga attaccato alla teglia.

Ciambelle, ciambelline e ciambellone ecco le mie preziose ricette

Ecco qui di seguito alcune ricette tra le più gustose studiate appositamente per intolleranti, per la preparazione di eccezionali dolci tutti con il tipico formato della ciambella, piccola o grande che sia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *