Crema di zucca e castagne, cotechino croccante!

Crema di zucca e castagne
Stampa

Crema di zucca e castagne, cotechino croccante e polvere di panettone: un piatto unico per l’Epifania

Quando si avvicinano le festività natalizie, si inizia subito a pensare al menù da preparare per amici e parenti per il giorno di Natale o per le altre giornate di festa. In Italia, infatti, non si festeggia solamente il 25 di dicembre. Anche il 6 gennaio, la cosiddetta “epifania”, è una festa segnata in rosso sul calendario. L’arrivo dei Re Magi viene festeggiato da grandi e piccoli e spesso con un grande pranzo.

Dopo giorni passati a tavola, probabilmente, le idee per un nuovo menù possono essere un po’ scarse. Per questo, vi propongo una ricetta da elaborare proprio per il giorno dell’epifania: la crema di zucca e castagne, cotechino croccante e polvere di panettone. Si tratta di un piatto pensato per celiaci e per intolleranti al lattosio.

Una combinazione di ingredienti invernali e natalizi

Questa crema di zucche è un piatto unico e molto originale che utilizza i principali ingredienti della stagione invernale e natalizia. La crema, infatti, viene elaborata attraverso la cottura di due prodotti dei mesi freddi: la zucca e le castagne. Il sapore di questi due ingredienti dolci, in combinazione con la polvere di panettone, saranno in grado di creare un contrasto unico di sapori.

Crema di zucca e castagne

In questa ricetta, vi consigliamo di utilizzare un panettone senza glutine. Ormai è piuttosto facile trovare questo dolce natalizio in versione gluten free sia nelle panetterie che nei grandi supermercati. Il panettone dovrà essere seccato e frullato e utilizzato come una sorta di “condimento” da spolverare direttamente sulla portata finale.

Una rivisitazione del solito cotechino

Il cotechino è un altro dei simboli per eccellenza del Natale. Invece di mangiarlo con le lenticchie la sera del 31 dicembre, come da tradizione, quest’anno lo adageremo direttamente sulla crema di zucca e di castagne, con una spolverata di polvere di panettone. Il cotechino è un insaccato che va consumato cotto e dalle origini incerte, anche se, probabilmente, viene preparato da diversi secoli.

La crema di zucca e castagne, cotechino croccante e polvere di panettone sarà in grado di combinare in un solo piatto la magia del Natale e i migliori prodotti dell’inverno per poter celebrare alla grande l’ultimo giorno delle festività natalizie.

Ingredienti per 6 persone:

  • 600 gr. di zucca,
  • 100 gr. di castagne cotte,
  • 300 gr. di cotechino,
  • 100 gr.  di panettone consentito,
  • 80 gr. di porri,
  • 1 foglia di alloro,
  • 1 lt di brodo vegetale,
  • 60 gr. di yogurt consentito,
  • 1 arancia,
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q.b. sale e pepe

Preparazione:

Cuocere il cotechino in acqua non salata a fuoco basso per circa 2 ore, lasciarlo intiepidire, privarlo della pelle e tagliarlo a cubetti.

Tagliare i porri a cubetti, farli brasare in una casseruola con poco olio e alloro, unire la zucca tagliata a pezzetti, coprire con il brodo e cuocere per 30 minuti.

Aggiungere le castagne, salare, pepare, portare a cottura, eliminare l’alloro e frullare.

Seccare il panettone in forno a 100°C e frullarlo.

Rosolare il cotechino in una padella antiaderente senza condimento.

Unire allo yogurt la scorza dell’arancia grattugiata, sale, pepe e olio.

Versare la crema di zucca e castagne nei piatti di portata, adagiare i cubi di cotechino, qualche goccia di yogurt e spolverizzare con la polvere di panettone.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


04-01-2019
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti