Le caramelle dei Re Magi per festeggiare l’Epifania!

caramelle dei Re Magi
Commenti: 0 - Stampa

Una golosità : le caramelle dei Re Magi

Siete all’estenuante ricerca di un aperitivo particolare per celebrare al meglio il giorno dell’Epifania? Siete nel posto giusto, al momento giusto! Oggi vi propongo una ricetta semplicissima da realizzare, che garantisce un’unicità dei sapori e un incanto di delicata croccantezza: le caramelle dei Re Magi, è il pre-dinner che allontana la noia grazie alla sua simpatica forma e, soprattutto, grazie al suo ghiotto ripieno! Come resistere a cotanta bontà? Impossibile, davvero! S

e poi desiderate riscoprire l’arte della preparazione del ragù di carne alla bolognese, leggete attentamente questo articolo. Le vostre caramelle dei Re Magi vi faranno fare un figurone il prossimo 6 gennaio, ne sono assolutamente certa! Buona continuazione!

Prepariamo il ragù di carne alla bolognese

L’arte di preparare il ragù di carne alla bolognese è di quelle che si possono imparare facilmente e affinare poi con il tempo e la giusta dedizione. Anche chi non si è mai destreggiato in cucina può, seguendo i miei consigli, lanciarsi nella preparazione di questo condimento e/o farcitura di antichissima tradizione senza dover temere di farsi male all’atterraggio…

In più, proprio durante le festività natalizie o in vista del giorno dell’Epifania, preparare il ragù di carne sarà un po’ come rivivere con una certa nostalgia gli anni dell’infanzia, quando da piccoli ci svegliavamo la domenica mattina già con l’acquolina in bocca.

Ricordate? Nella nostra stanzetta, e in tutta la casa, infatti, si diffondeva quel piacevole profumo invitante di ragù di carne che lasciava presagire un delizioso pranzo insieme alla nostra famiglia. Siete curiosi di scoprire come preparare il ragù di carne alla bolognese? Leggete, allora, questo mio articolo precedente in cui spiego come preparare uno dei sughi più amati dagli italiani: proprio il ragù di carne alla bolognese.

caramelle dei Re Magi

Quanto è buona! Stiamo parlando della mozzarella

Nell’articolo “Mozzarella senza lattosio: tutto quello che c’è da sapere” di qualche tempo fa avevo approfondito il tema legato alla mozzarella senza lattosio, una scelta obbligata per molti tra coloro che soffrono di intolleranza a questo zucchero contenuto nel latte, presente in quantità abbastanza alte in formaggi molli e latticini.

In pratica, la mozzarella senza lattosio o delattosata permette anche agli intolleranti al lattosio di gustare e godere delle proprietà nutrizionali della mozzarella normale. Infatti, sebbene la mozzarella classica non sia fra i formaggi che contengono più lattosio, ne contiene comunque una buona quantità (circa 1,5-2g ogni 100), il che può causare reazioni sfavorevoli negli intolleranti.

Che cosa succede, allora? Nella mozzarella senza lattosio, grazie all’aggiunta dell’enzima lattasi, il lattosio è già scomposto nei suoi zuccheri semplici: ossia è come se fosse già “digerito”, e per questo motivo non causerà alcun problema ai soggetti intolleranti. Molto meglio, non credete? Ora, però, mettiamo da parte i vari discorsi e addentriamoci concretamente nella preparazione delle caramelle dei Re Magi, un antipasto che ricorderete in positivo per molto, molto tempo. Provare per credere!

Ed ecco la ricetta delle caramelle dei Re Magi

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 rettangoli di pasta sfoglia consentita (per me Exquisa)
  • 40 gr di semi di sesamo dorati
  • 100 gr di ragù di carne
  • 100 gr di mozzarella consentita
  • 1 uovo

Preparazione

Per realizzare la ricetta delle caramelle dei Re Magi, occorre per prima cosa preparare un buon ragù.

In un secondo momento, stendete la pasta sfoglia consentita e ritagliate dei rettangoli di 15×10 cm e pennellateli con uovo sbattuto.

Al centro di ogni rettangolo di pasta sfoglia sistemate poi un cucchiaio di ragù di carne aggiungendo anche la mozzarella tagliata a dadini.

Avvolgete i rettangoli di pasta sfoglia ripieni di ragù di carne e mozzarella come se fossero delle caramelle, pennellatele in superficie con l’uovo rimasto e spolveratele con il sesamo.

Infornate poi a 180 gradi per circa 10 minuti.

Una volta pronte, le caramelle dei Re Magi saranno pronte per essere servite calde.

Buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta a strati della Befana

Torta a strati della Befana con caramelle

Auguriamoci buone feste con la torta a strati della befana! Questa torta a strati della befana è una meravigliosa ondata di zuccheri ed allegria. Già a vederla si scatena l’acquolina in bocca,...

Strudel della befana

Strudel della befana, quando la calza si fa...

Strudel della befana, un’idea simpatica per grandi e piccini Lo strudel della befana è un’idea creativa per festeggiare l’Epifania. E’ una pietanza riservata ai piccini, ovviamente, ma può...

Panna cotta con cardamomo e pere

Panna cotta con cardamomo e pere, un dolce...

Panna cotta con cardamomo, pere e cannella, un ottimo dessert La panna cotta con cardamomo, pere e cannella non è una panna cotta come le altre. Lo potete notare dalla foto, che rivela un impatto...

Casetta di pan di zenzero

Casetta di pan di zenzero, un dolcetto quasi...

Casetta di pan di zenzero, un dolce per la Befana La casetta di pan di zenzero è un dolce davvero particolare. Per capirlo è sufficiente dare un’occhiata alla foto: si tratta, infatti, di una...

Cheesecake alla melagrana

Cheesecake alla melagrana, gusto e colore a tavola

Cheesecake alla melagrana, una rivisitazione del classico dolce anglosassone La cheesecake alla melagrana è una variante leggermente diversa della classica cheesecake, dolce di origine anglosassone...

Hamburger di zampone

Hamburger di zampone, Capodanno in stile street food

Hamburger di zampone, un’idea simpatica L'hamburger di zampone è un idea sfiziosa per un capodanno diverso dal solito. Potrebbe essere considerato come un piatto capace di coniugare la tradizione...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


05-01-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti