Panettone senza glutine: consigli e caratteristiche.

Fortunatamente, soprattutto negli ultimi tempi, i prodotti per celiaci sono sempre di più e noi intolleranti al glutine possiamo seguire una dieta praticamente normale, anche per ciò che riguarda dolci e sfizi vari. Oggi vi proporrò il panettone senza glutine, una variante del classico dolce natalizio, altrettanto buona!

Panettone classico

Il panettone classico è un dolce a pasta morbida, a lievitazione naturale, e per essere perfetto deve avere una quantità di uvetta, frutta e scorzette candite non inferiore al 20% del peso totale, ed una percentuale di burro non inferiore al 10%.
La ricetta classica raccomanda l’utilizzo di pochi e semplici ingredienti:

  • Acqua e Farina
  • Burro, Latte e Uova
  • Uvetta, frutta candita e scorzette di cedro e di arancia

Proprio per la presenza della farina, gli intolleranti al glutine dovrebbero rinunciare a questo classico dolce delle feste.

PANETTONE SENZA GLUTINE

 Panettone senza Glutine

Il glutine è una sostanza proteica presente nel frumento e in alcune varietà di cereali, come ad esempio il farro, l’orzo e la segale. Fortunatamente, fra le varie farine, ne esistono alcune che non contengono glutine, come la farina di riso e di castagne, che purtroppo però sono adatte solo ad alcuni tipi di lavorazione, e non vanno bene per molti prodotti da forno.
Per preparare il nostro panettone senza glutine, dovremo acquistare degli specifici mix di farine senza glutine, arricchiti con ingredienti specifici che li rendono molto somiglianti alla farina classica.

In commercio esistono molti tipi di panettone senza glutine, buoni quanto quelli classici ma, se volete togliervi lo sfizio di farvelo in casa, ricordatevi che:

  • Negli impasti senza glutine, la farina è un pò più debole, e la crescita dell’impasto sarà più lenta e difficoltosa. Per questo vi consiglio di preparare dei mix di farine senza glutine ai quali sia stato aggiunto un agente lievitante istantaneo.
  • Gli impasti senza glutine sono molto delicati, e per stabilizzare la loro struttura vi consiglio di utilizzare gomma guar o xantana, che vi aiuterà a creare una trama più robusta, in grado di trattenere i gas durante la fermentazione dei lieviti conteuti nell’impasto.

Ora che vi ho svelato tutti questi trucchetti, eccovi tutti i passaggi  per preparare un ottimo panettone senza glutine!

Panettone senza glutine: come si prepara?

Il panettone richiede una lievitazione lunga ed un pò di pazienza. Armatevi di buona volontà e procedete in questo modo:

  • Ammollate in acqua 100 gr di uva sultanina per 10 minuti.
  • Mischiate in una ciotola tutti gli ingredienti secchi (200gr di mix di farine senza glutine, 70 gr di zucchero, 2g di lievito di birra essiccato, un cucchiaino di gomma xantana o guar.
  • Aggiungete al centro 50ml di acqua tiepida, 50 ml di latte tiepido, 2 uova, 80 gr di burro ed un pizzico di sale.
  • Aromatizzate con scorze di limone non trattato.
  • Impastate fino ad ottenere una pastella densa.
  • Coprite la ciotola con della pellicola e lasciate riposare in ambiente tiepido per almeno 2 ore.
  • Reimpastate il tutto aggiungendo l’uvetta ben strizzata e della frutta candita, se volete.
  • Mettete il composto in uno stampo da panettone imburrato e fate lievitare per altre due ore.
  • Infornate a 160 gradi per 1 ora, con ventilazione.
  • Quando il panettone sarà ben cotto, ricordatevi di farlo raffreddare nel forno ben chiuso, altrimenti si affloscerà.

Il vostro panettone senza glutine è pronto, e starà a voi giudicare se valeva la pena perderci un pò di tempo!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *