Polpo e hummus di ceci, binomio sfizioso

polpo e hummus di ceci
Commenti: 2 - Stampa

La ricetta senza glutine ideale per festeggiare la Befana? Polpo e hummus di ceci!

Siete intolleranti al glutine? Nessun problema, la ricetta del polpo e hummus di ceci è quello che fa per voi! Semplicissima da preparare, ottima da gustare in compagnia, saporitissima grazie alla scelta di ingredienti di qualità: il polpo e hummus di ceci è l’ideale per chi, come me, sceglie di mangiare anche durante le festività sano ma con gusto!

L’ hummus di ceci è una preparazione di origine araba dalle origini antichissime che oggi è molto in uso nella cucina del Medio Oriente, ma che approda sempre più spesso anche sulle nostre tavole.

E’ una preparazione molto saporita e ottima da gustare con il pane o con le verdure crude. L’ingrediente di base dell’hummus di ceci sono questi piccoli legumi che vengono lessati e schiacciati o frullati fino ad ottenere una crema omogenea, facile da spalmare.

I ceci che sono molto ricchi di fibre aiutano quindi a regolarizzare l’intestino e grazie al loro contenuto di acidi grassi omega 3 sono ottimi alleati del sistema cardiovascolare: aiutano a controllare la pressione arteriosa e ad aumentare i valori del colesterolo HDL, quello cosiddetto buono, riducendo i livelli di LDL, il colesterolo cattivo.

Contengono, inoltre, il folato, te tende a diminuire il rischio dell’insorgenza di eventi cardiovascolari quali ictus e infarto, e molti sali minerali, quali magnesio, calcio, fosforo e potassio e una buona quota di vitamine C e vitamine del gruppo B.

Non contengono glutine e sono quindi indicati anche per chi soffre di celiachia. I ceci, come altri legumi sono ricchi di sostanze che hanno  la proprietà di non fare salire troppo velocemente  la glicemia,  quindi sono un ottimo alleato di  chi è affetto da diabete.

Il polpo, quanto è buono e quanto fa bene…

Il polpo è un alimento sempre molto gradito da adulti e bambini! Mollusco prelibato è caratterizzato da innumerevoli proprietà organolettiche, ma anche nutritive. Conosce una grande versatilità in cucina, d’estate, ad esempio, è il protagonista di molte insalate di mare. In inverno, e perché no proprio durante le festività natalizie, ricopre un ruolo di prim’ordine, come ad esempio nella mia ricetta del polpo e hummus di ceci.

L’ho scelto perché si tratta di un alimento che contiene pochissimi grassi, ma una cospicua dose di potassio, calcio e fosforo. Il potassio si rivela un valido alleato nella regolarizzazione della pressione sanguigna, mentre gli altri due minerali sono ottimi per promuovere la salute di ossa e denti. Inoltre, il polpo apporta grandi quantità di vitamina A (utile per favorire il benessere degli occhi, delle ossa e della pelle) e di vitamina B1 (perfetta soprattutto per ottimizzare il funzionamento del sistema nervoso).

polpo con hummus

Questo mollusco ipocalorico propone infine una buona dose di proteine, che ci permettono di sentirci sazi e donano al nostro organismo un importante contributo per quanto riguarda lo sviluppo dei muscoli e lo svolgimento di vari processi metabolici.

Hummus di ceci, una delizia leggera per le festività natalizie.

Anche per questa ricetta ho individuato solo ingredienti di qualità. Il secondo grande protagonista del polpo e hummus di ceci è proprio l’hummus. La scelta di quale hummus utilizzare è ricaduta su un prodotto di cui mi fido ciecamente. Una delizia vegetale che combina ceci e sesamo, per regalare una sorpresa inaspettata per ogni buongustaio. Senza aggiunta di conservanti e aromi, senza glutine, è perfetto per i vegani, ma non solo.

Sto parlando dell’hummus di ceci NOA. Un nome, una garanzia per tutti noi che cuciniamo con passione e tanto amore.

Ed ecco la ricetta del polpo e hummus

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 1 polpo da 800 gr circa
  • 2 confezioni di hummus di ceci NOA
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 rametti di rosmarino
  • 1/2 cipolla
  • 1 carota
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Pulite il polpo.In seguito, in una pentola di acqua bollente, fate cuocere il polpo, la mezza cipolla e la carota per circa mezz’ora.

Una volta scolato il polpo, tagliatelo a pezzi e spadellatelo con un filo d’olio extravergine di oliva, l’aglio, il rosmarino e il sale a vostro piacimento.

Quando sarà ben rosolato impiattate appoggiandolo sopra un letto di hummus e guarnendo con il rosmarino, l’olio e l’aglio. Decorate a piacere e, infine, servite ancora caldo.

Buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

2 commenti su “Polpo e hummus di ceci, binomio sfizioso

  • Mar 4 Feb 2020 | roberto quaini ha detto:

    Gentile Signora Colombo, il polpo su letto di humus di ceci aromatizzato con aglio e rosmarino è un piatto bellissimo oltre che ottimo. Una osservazione, se mi permette: il polpo a quanto hanno insegnato a me, andrebbe messo in acqua fredda e portato a bollore, poi abbassato al minimo affinché sobbollisca per 30-45 minuti a seconda delle dimensioni della piovra stessa; poi va lasciato raffreddare lentamente nell’acqua di cottura.
    Cordiali saluti

    • Mar 4 Feb 2020 | Tiziana Colombo ha detto:

      Sig. Roberto io non dubito su quello che le hanno insegnato ma le garantisco che questo piatto preparato appositamente per noi da uno chef. Ha cucinato questo piatto davanti a me e ho scritto alla lettera il procedimento. Probabile che ci siano piu modi per cucinare il polpo. La ringrazio per la sua osservazione.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta a strati della Befana

Torta a strati della Befana con caramelle

Auguriamoci buone feste con la torta a strati della befana! Questa torta a strati della befana è una meravigliosa ondata di zuccheri ed allegria. Già a vederla si scatena l’acquolina in bocca,...

Strudel della befana

Strudel della befana, quando la calza si fa...

Strudel della befana, un’idea simpatica per grandi e piccini Lo strudel della befana è un’idea creativa per festeggiare l’Epifania. E’ una pietanza riservata ai piccini, ovviamente, ma può...

Panna cotta con cardamomo e pere

Panna cotta con cardamomo e pere, un dolce...

Panna cotta con cardamomo, pere e cannella, un ottimo dessert La panna cotta con cardamomo, pere e cannella non è una panna cotta come le altre. Lo potete notare dalla foto, che rivela un impatto...

Casetta di pan di zenzero

Casetta di pan di zenzero, un dolcetto quasi...

Casetta di pan di zenzero, un dolce per la Befana La casetta di pan di zenzero è un dolce davvero particolare. Per capirlo è sufficiente dare un’occhiata alla foto: si tratta, infatti, di una...

Cheesecake alla melagrana

Cheesecake alla melagrana, gusto e colore a tavola

Cheesecake alla melagrana, una rivisitazione del classico dolce anglosassone La cheesecake alla melagrana è una variante leggermente diversa della classica cheesecake, dolce di origine anglosassone...

Hamburger di zampone

Hamburger di zampone, Capodanno in stile street food

Hamburger di zampone, un’idea simpatica L'hamburger di zampone è un idea sfiziosa per un capodanno diverso dal solito. Potrebbe essere considerato come un piatto capace di coniugare la tradizione...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


02-01-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti