bg header
logo_print

Aperitivo estivo, una soluzione sfiziosa e leggera

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

aperitivo estivo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (389 Recensioni)

Un aperitivo sfizioso per l’estate

Per mantenere la linea, senza rinunciare alla golosità, c’è l’aperitivo estivo. Nonostante l’estate stia finendo, le giornate sono ancora calde e assolate: non è forse il momento migliore per servire un aperitivo estivo? Il tutto all’insegna della freschezza e della golosità, senza però rinunciare alla linea!

Quella che vi propongo oggi, è una ricetta molto semplice, facile e veloce da preparare , da condividere durante una cena in terrazza con gli amici o un pranzo in famiglia. Può essere servita come antipasto estivo in stile finger food.

Potete allestire un piccolo buffet da gustare dopo l’aperitivo preparando una torta salata, dei piatti freddi, delle acque aromatizzate, una macedonia fresca e tanto altro ancora. Con i giusti ingredienti potete realizzare il tutto in poco tempo. Ad esempio per la torta salata utilizzare una pasta sfoglia pronta.

L’aperitivo estivo è un pinzimonio d’altri tempi, con pane carasau per dare croccantezza, verdure di stagione, fiocchi di latte ed i gamberi per una golosità irrinunciabile. Il tutto insaporito da una citronette con erba cipollina. Cosa possiamo volere di più?

Ricetta aperitivo estivo

Preparazione aperitivo estivo

  • La bontà dell’aperitivo estivo sta tutta nella sua semplicità. Iniziate scottando i gamberi in una padella con 2 cucchiai d’olio. Quando avranno raggiunto un color rosa intenso, saranno pronti.
  • Nel frattempo, pulite le carote, i peperoni ed il cetriolo, quindi tagliate il tutto a fette sottili.
  • Passate ora alla preparazione della citronette.
  • In una ciotola, versate l’olio, il succo di limone, l’erba cipollina sminuzzata, sale e pepe rosa in grani. Emulsionate il condimento con una frusta.
  • Infine, servite gli ingredienti in ciotoline separate: nella prima riponete le verdure, nella seconda il pane carasau spezzato, nella terza i gamberi e, per finire, i fiocchi di latte nella quarta. Buon appetito!

Ingredienti per l'aperitivo estivo:

  • 400 gr. di fiocchi di latte senza lattosio,
  • 2 carote,
  • un cetriolo,
  • un peperone rosso e uno giallo,
  • 200 gr. di gamberi freschi,
  • 100 gr. di pane carasau Madrigali,
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale

Per la citronette:

  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • 1 cucchiaio di succo e scorza di limone,
  • qualche bacca di pepe rosa,
  • qualche filo d’erba cipollina,
  • q. b. di sale

Con il pane carasau, l’aperitivo estivo ha tutto un altro sapore!

Alcuni lo definiscono “carta da musica”, perché è croccante, sottile e senza mollica, ma noi lo conosciamo come pane carasau. Il protagonista del nostro aperitivo estivo è proprio quest’alimento tipicamente sardo, la cui realizzazione è lunga e laboriosa. Ve la spiego rapidamente.

Innanzitutto, si lavora il lievito sciolto in acqua tiepida, mescolandolo alla farina. Il tutto, viene impastato all’interno di una madia di legno, finché tutti gli ingredienti saranno amalgamati. Poi la pasta ottenuta viene energicamente sbattuta su un tavolo, poi allargata e schiacciata in modo da ottenere un composto liscio e senza grumi.

A questo punto c’è la fase della lievitazione, che avviene all’interno di conche di terracotta. Quando l’impasto avrà iniziato a lievitare, viene diviso in tocchi regolari, che poi vengono avvolti in teli di lana o di lino, e lasciati riposare. Finalmente si passa alla cottura in forno a 450 – 500 °C. Il calore così forte fa sì che i dischi di pane si gonfino fino a formare una palla.

Ora c’è il passaggio più delicato, perché, molto rapidamente, si deve dividere la palla di pane in due semisfere, evitando che le due parti si affloscino. Infine, tutti i pezzi vengono cotti una seconda volta. Ed ecco che l’ottimo pane carasau è pronto! Sapevate che, molti lo consumano anche a colazione?

Fiocchi di latte, il latticino perfetto per questi aperitivi estivi

La lista degli ingredienti di questo aperitivo estivo comprende anche i fiocchi di latte. I fiocchi di latte sono tra i latticini più particolari in assoluto, si presentano con una consistenza soffice e cremosa, ma con una texture decisamente irregolare. Al palato trasmettono sensazioni suggestive, derivanti proprio dalla peculiare grana. Il sapore, invece, è morbido e delicato, mediamente dolce ma anche discretamente acidulo: potrebbe essere definito come un mix tra ricotta, yogurt bianco, burrata e stracciatella.

I fiocchi di latte si ottengono facendo coagulare il latte, dunque non sono molto calorici e nemmeno troppo grassi. Ovviamente contengono lattosio, ma in giro si trovano alternative delattosate perfette per chi soffre di intolleranze alimentari. Se il prodotto è di qualità non si avvertono differenze con l’originale, al massimo la versione delattosata è solo un po’ più dolce, un effetto collaterale dovuto alla rimozione del lattosio, che viene scomposto in due zuccheri semplici.

In occasione di questa ricetta i fiocchi di latte vengono leggermente scolati e posti in una ciotola, da cui i commensali possono servirsi, utilizzando qualche scaglia di pane carasau.

Tutta la bontà dei gamberi

Anche i gamberi fanno parte di questo aperitivo estivo, a tal proposito vi consiglio di porli in una ciotola in modo che i commensali possano prenderli e intingerli nei fiocchi di latte. L’abbinamento proposto è alquanto insolito, ma rende parecchio. Le note ittiche e vagamente grasse dei gamberi si sposano perfettamente con quelle dolci e acidule del latticino.

Ovviamente i gamberi vanno cotti in padella per qualche minuto, il tempo necessario affinché le loro carni si ammorbidiscano e assumano una tonalità tra il bianco e il rosaceo.

I gamberi, oltre a essere buoni, vantano un buon profilo nutrizionale. Apportano una quantità discreta di proteine, una buona quantità di fosforo (utile per le funzioni cognitive) e tracce non trascurabili di vitamina D. L’apporto calorico è abbastanza basso e non va oltre le 70 kcal per 100 grammi, tuttavia contengono un po’ di colesterolo, ma basta non abusarne per non risentire dei potenziali effetti collaterali.

Idee vegetali per un aperitivo estivo davvero unico

L’aperitivo estivo si compone anche di alcune verdure: cetrioli, carote e peperoni. Le verdure vanno pulite, affettate sottilmente e trasferite insieme in una ciotola. Mi raccomando, la pelatura dei peperoni è fondamentale visto che sono destinati al consumo a crudo. Sul sito vi spiego come spellare i peperoni in modo semplice e veloce, quindi vi consiglio di fare riferimento alla nostra guida.

Il mix di cetrioli, carote e peperone si rivela particolarmente azzeccato. In primis è perfetto sul piano estetico, come si evince dall’abbondanza di toni arancioni, verdi, rossi e gialli. In secondo luogo è ottimo anche sul piano gustativo. I cetrioli aggiungono un tocco acidulo, le carote donano un tocco dolce, mentre i peperoni si pongono nel mezzo.

Ovviamente questo mix va condito almeno un po’, per questo suggerisco una classica citronette a base di olio extravergine di oliva, succo di limone, sale e pepe. Se possibile utilizzate il pepe rosa, che spicca per i suoi toni agrumati. Infine, potreste aggiungere anche dell’erba cipollina sminuzzata per dare ulteriore sapore.

FAQ sull’aperitivo estivo

Come si prepara un buon aperitivo?

Preparare un buon aperitivo significa realizzare preparazioni belle da vedere, leggere e buone da gustare. Inoltre è importante garantire una certa varietà, prediligendo un consumo da “finger food”.

Cosa non può mancare in un aperitivo?

Le soluzioni sono numerose ma in genere in un aperitivo non può mancare una vasta scelta di bevande e alimenti da sgranocchiare. In questo caso, al posto delle normali patatine, ho optato per il pane carasau, che ha una consistenza croccante e sfiziosa.

Quando si fa l’aperitivo?

L’aperitivo in genere si serve dopo le 17.30, ma può essere servito anche sul tardi (verso le 19 – 19.30). In quest’ultimo caso è in genere più abbondante e funge anche da sostitutivo della cena, configurandosi come un “apericena”.

Idee per aperitivo ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (389 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...

Involtini di melanzane ripieni

Involtini di melanzane ripieni: un piatto leggero e...

Quale ripieno usare per gli involtini di melanzana? Il vero punto di forza di questi involtini di melanzane è il ripieno. Esso è realizzato con formaggio caprino fresco, pinoli e pomodori secchi....

Pizza ciambella con prosciutto

Pizza ciambella con prosciutto: una ricetta che stupisce

Il prosciutto cotto, un insaccato che va oltre i pregiudizi La pizza ciambella con prosciutto è un piatto molto diffuso, dunque la presenza del famoso affettato in questa ricetta non stupisce....