Paccheri di mais e riso con salmone e peperoni

Paccheri di mais e riso con salmone
Commenti: 0 - Stampa

I paccheri di mais e riso, un’opzione per i celiaci

I paccheri di mais e riso con salmone, peperoni, datterini e menta sono una pietanza perfetta per ogni momento dell’anno. Si tratta di un primo piatto che permette di evitare i rischi della maggior parte delle intolleranze alimentari. In particolar modo, l’utilizzo dei paccheri di mais e riso permette anche agli intolleranti al glutine di poter consumare la pasta senza pericoli. Potete decidere di elaborare voi stessi questa pasta, a base di farina di mais e di riso, o acquistarla in un negozio specializzato.

Gli ingredienti del condimento dei paccheri di mais e riso, invece, sono facili da trovare in  dispensa o in qualsiasi mercato o supermercato italiano: pomodorini datterini, salmone affumicato, peperoni dolci e scalogno. La preparazione è semplicissima e vi porterà via pochissimo tempo. Un primo piatto in più da aggiungere al vostro ricettario!

Il salmone affumicato, un ingrediente versatile

Uno dei pesci più apprezzati è senza dubbio il salmone. È un ingrediente che può essere consumato cotto, crudo, ad esempio nel sushi, ma anche affumicato. Avere del salmone affumicato in frigo è sempre utile per elaborare il pranzo o la cena quando abbiamo pochissimo tempo e poche idee. Oltre ai paccheri di mais e riso con salmone, peperoni, datterini e menta possiamo preparare, ad esempio, la pasta fredda con salmone affumicato e avocado o il cous cous di zucchine e salmone affumicato.

Il salmone è un alimento utilissimo per il nostro benessere fisico. È molto conosciuto per il suo alto contenuto di omega-3, i famosi acidi grassi polinsaturi che fanno bene al cuore e alla vista, mantenendo basso il colesterolo e contrastando l’invecchiamento cellulare. Non solo. Il salmone contiene la vitamina D che è indispensabile per la salute delle nostre ossa. Mai più senza salmone in frigo!

Paccheri di mais e riso con salmone

Gli altri ingredienti: peperoni e datterini

I peperoni dolci sono un altro ingrediente principale di questi paccheri di mais. Possono essere consumati cotti o crudi e permettono di preparare una vasta gamma di ricette diverse, sia primi che secondi piatti. Come già sappiamo, si tratta di un alimento ricco di vitamine e di sali minerali. Uno dei benefici più conosciuti dei peperoni è quello di salvaguardare la vista, grazie alla presenza della vitamina C e della zeaxantina.

In questa ricetta un altro ingrediente protagonista sono i datterini. Questi piccoli pomodori dalla forma ovale hanno un sapore intenso rispetto agli altri tipi e, per questo, vengono scelti per creare diverse ricette. Non vengono utilizzati solamente per l’elaborazione dei primi piatti ma sono anche un ottimo alleato all’interno di insalate e di secondi piatti per aggiungere un tocco dolce alle pietanze e creare un mix gustoso.

Ed ecco la ricetta dei Paccheri di mais e riso con salmone, peperoni, datterini e  menta

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr. di paccheri di mais  e riso
  • 150 gr. di pomodorini datterini
  • 200 gr. di salmone affumicato
  • 2 peperoni dolci
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale q.b.e pepe nero

Preparazione

Lavate il peperone e tagliate a cubetti piccolissimi. Lavate i pomodorini e tagliate in quarti.

Sbucciate  lo scalogno e affettate finemente.Rosolate lo scalogno e aggiungete i peperoni ed i pomodorini.

Cuocere a fuoco dolce per una decina di minuti, mescolando spesso e aggiungendo mezzo mestolo di acqua calda se il condimento si asciugasse troppo. Unire, quindi, il salmone a pezzetti e proseguire la cottura per altri 2/3 minuti.

Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata. Scolate al dente e spadellate per qualche minuto per amalgamare perfettamente tutti gli ingredienti.

Distribuire nei piatti individuali, spolverizzarle con del pepe nero e servirle subito ben calde. Buon appetito!

5/5 (459 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fregola con le vongole

Fregola con le vongole, un primo tra mare...

Fregola con le vongole, un piatto dal sapore rustico La fregola con le vongole è un primo dal sapore particolare, che valorizza le vongole proponendo una soluzione alternativa. In questo caso non...

Maccheroncini con scampi e fiori di zucca

Maccheroncini con scampi e fiori di zucca, un...

Maccheroncini con scampi e fiori di zucca, un delicato mix di ingredienti I maccheroncini con scampi e fiori di zucca sono un primo fuori dall’ordinario. In primo luogo perché sono conditi con...

Calamarata con merluzzo e datterini

Calamarata con merluzzo e datterini, un primo estivo

Calamarata con merluzzo e datterini, un primo leggero La calamarata con merluzzo, carciofi e datterini, lascia intendere un piatto a base di calamari, o magari un secondo di pesce. Invece si tratta...

Spaghetti con sarde e bottarga

Spaghetti con sarde e bottarga, un primo che...

Spaghetti con sarde e bottarga, colore e gusto per un ottimo primo di pesce Gli spaghetti con sarde e bottarga sono un piatto che incarna il rapporto tra la cucina italiana e il mare. D’altronde,...

Fettuccine Alfredo

Fettuccine Alfredo, una celebre ricetta italoamericana

La singolare storia delle fettuccine Alfredo Le fettuccine Alfredo sono una delle ricette più famose al mondo. Benché un po’ dappertutto siano considerate “italiane”, in realtà fanno parte...

Riso rosso con zucchine e menta

Riso rosso con zucchine e menta, un primo...

Riso rosso con zucchine e mente, altro che risotto Il riso rosso con zucchine e menta è una suggestiva alternativa al risotto. Anche perché rispetto a quest’ultimo porta spunti differenti. E’...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


31-07-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti