Baccalà al latte di cocco e patate senza lattosio e gluten free

Il profumo del mare del baccalà al latte di cocco e patate

Il baccalà al latte di cocco e patate è un piatto dal gusto un po’ esotico dalle note organolettiche molto intense, dovute alla presenza di ingredienti abbinati in maniera sapiente e originale. Quello che rende sicuramente particolare questa preparazione è la combinazione tra il baccalà e il cocco, ma decisiva è anche la presenza di una spezia che scopriremo in questa ricetta: la polvere di wasabi.

Quest’ultima dà vita ad un condimento piccante ideale per piatti di pesce. Digestiva e rinfrescante, oltre ad essere antibatterica e decongestionante, la polvere di wasabi è ideale per conferire ad ogni piatto una nota di sapore più deciso. Il baccalà al latte di cocco e patate acquista così un tocco di sapore, ma non di colore: il piatto risulta all’aspetto molto delicato e neutro. Impossibili non farsi ammaliare dal dolce profumo del cocco.

Baccalà: il pesce bianco più consumato al mondo

La scelta del baccalà come ingrediente principe di questa nostra ricetta non è casuale: questo pesce possiede una carne soda che gli garantisce un’elevata versatilità in cucina. Il suo sapore è caratteristico ed è oggi uno dei pesci più consumati al mondo. Il baccalà al latte di cocco e patate gode di benefiche proprietà nutritive e può essere collocato al centro della nostra tradizione gastronomica mediterranea.

Il baccalà al latte di cocco e patate vanta proprietà nutrizionali non trascurabili essendo infatti una miniera di Omega 3 benefico per il sistema cardiocircolatorio e per la pressione sanguigna. A questo si va ad aggiungere l’alto contenuto in fosforo che lo rende perfetto non solo per i bambini, ma anche per gli anziani chiamati a contrastare in ogni modo gli effetti delle malattie degenerative tipiche della terza età.

Il “ruolo” del cocco nel baccalà al latte di cocco e patate

Il cocco, frutto amatissimo dai bambini per via della sua particolare forma e per la sua croccante dolcezza, viene declinato in cucina, specie di recente, in preparazioni originali e versatili. Il baccalà al latte di cocco e patate acquista, proprio per via di questo ingrediente, una cremosità unica ed impareggiabile che regge bene il confronto con quella che si otterrebbe con l’uso di semplice farina.

Il baccalà al latte di cocco e patate oltre dunque a fornire Omega 3 e fosforo, si rende miniera di quel bagaglio di vitamine e proteine che rendono il cocco un valido alleato del sistema immunitario, del cervello, del fegato e dello stomaco. In questa ricetta utilizzeremo anche il latte di cocco, una bevanda vegetale che rende questa ricetta ideale anche per gli individui affetti da intolleranze al lattosio.

Con questa ricetta voglio anche dirvi che partecipo a un’iniziativa molto particolare. Partecipo infatti a una  campagna di sensibilizzazione #nonsibaratta, nata l’anno scorso in occasione della Festa della Donna, che vuole portare il focus sull’ atteggiamento sessista secondo il quale, alcuni uomini in posizione di potere approfittano della propria posizione di potere e vantaggio, per richiedere favori sessuali in cambio di benefit lavorativi o avanzamenti di carriera.

Vuoi unirti anche tu

  1. Scarica il cartellino #nonsibaratta per autoprodurti la tua patata stringata
  2. Fatti la foto con la patata in mano e/o pubblica un’immagine con la tua ricetta impiattata vicino alla patata munita di cartellino.
  3. Diffondi il verbo raccontando con tue parole della nostra campagna e incoraggiando le tue lettrici a costruirsi la propria patata #nonsibaratta e a condividere la foto sui propri profili social con l’hashtag #nonsibaratta e #nonnapaperina

Baccalà al latte di cocco 

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 gr. baccalà ammollato fresco
  • un bicchiere di bevanda al cocco Granarolo
  • 50 gr. polpa di cocco fresco
  • 2 patate medie
  • un cucchiaio di aceto di mele
  • 1 cucchiaio amido di mais
  • 1 cucchiaio di polvere di wasabi
  • poco olio di riso
  • una cipolla fresca media
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Tagliate il baccalà in cubetti grandi, sciacquatelo e asciugatelo bene.

Passate questi cubetti nell’amido di mais e fateli rosolare in padella con un cucchiaio di olio di riso, aggiustate di sale e pepe e sfumate con un cucchiaio di aceto di mele.

Aggiungete la cipolla tagliata a cubetti, le patate a fette, il latte di cocco e un bicchiere di acqua calda e fate cuocere per circa 10 minuti a fiamma moderata.

Aggiungete poi il wasabi e la polpa di cocco fresca grattugiata grossolanamente e continuate la cottura per altri 10 minuti.

Servite accompagnando con del riso basmati cotto e con dei semi cardamomo se graditi.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *