Pasta e fagioli: una lunga storia con tante ricette e varianti

Tempo di preparazione:

La pasta e fagioli: nutriente e fatta di tradizione!

Chiamatela pasta e fagioli oppure “Pasta e fasul“, il suo gusto e la sua storia non cambiano. Si tratta di una tipica ricetta napoletana che ha fatto il giro del mondo, o quasi, diventando un piatto molto amato da tutti e rivisitato numerose volte, permettendoci di portare in tavola tantissime varianti. I fagioli sono ovviamente il “pezzo forte” di questa pietanza, e rendono questo primo ricco di nutrienti, quali carboidrati, proteine, vitamine e minerali importantissimi per il nostro organismo.

Lasciatemi dire che stiamo parlando di una ricetta che ha circa 2mila anni: due ingredienti alla base della nostra cucina si incontrarono, regalando a tutti noi il magnifico sapore della pasta e fagioli. Già all’epoca dei Romani, si preparavano molte zuppe a base di questo delizioso legume, in quanto ancora non erano arrivati a conoscere la pasta secca che abbiamo oggi a disposizione in numerosi formati. Dopodiché, si iniziò a preparare questo primo piatto molto economico, ma nutriente…

Cos’altro dovremo sapere riguardo a questa antica ricetta?

Anche Virgilio aveva dato un nome a questo particolare legume protagonista della pasta e fagioli: “vilem phaseulum”. Ai suoi tempi, erano utili per la preparazione di pietanze sostanziose, abbondanti e alla portata di tutti. Poi, nel Medioevo, dato che i fagioli si coltivavano con facilità e che ci si era già resi conto delle loro notevoli proprietà da un punto di vista nutrizionale, divennero ancora più noti e si diffusero persino più rapidamente, diventando i protagonisti di tantissime ricette.

In Francia, il fagiolo si chiamava “mongette”, e nel Bel Paese prese il nome di “fasselo”, “fasolo” o “fasul” (in dialetto napoletano). Così, pian piano, questo legume si fece spazio e si arrivò finalmente a quello che oggi conosciamo come un buon piatto di pasta e fagioli, dal quale sono nate varianti in ogni regione. La versione partenopea rimane però la più amata, anche perché la pasta (scelta in forme miste) viene cotta insieme ai legumi e perciò non viene scolata. Poi, usando i fagioli cannellini… il condimento si rivela veramente cremoso e spettacolare!

Pronti per preparare la pasta e fagioli?

Insomma, di pasta e fagioli “vera” ce n’è una sola, ma si possono provare diverse alternative. Alcuni la preferiscono “in bianco”, mentre altri amano aggiungerci qualche pomodorino… In ogni caso, è un piatto molto ricco e conosciuto in ogni angolo d’Italia. È ottimo mangiato caldo, ma anche a freddo. Inoltre, in base alle varianti e alle proprie preferenze, ci sono tanti altri ingredienti che possiamo aggiungerci.

Potrete trovare la ricetta qui e, per tutti gli amanti della pasta e fagioli, ecco alcune alternative da non perdere… e buon appetito!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *