Curry verde con pollo e riso, una meraviglia fusion

Curry verde con pollo e riso

Curry verde con pollo e riso jasmine, un primo davvero completo

Il curry verde con pollo e riso jasmine è un primo di tipo fusion, ovvero unisce due culture differenti. In questo caso, quella thailandese e quella giapponese. La cultura indiana è rappresentata dal riso jasmine, una varietà che si consuma soprattutto nel paese del sudest asiatico, e ovviamente dal curry verde. La cultura giapponese è invece rappresentata dalla salsa ponzu, che gioca un ruolo di primo piano. Tra parentesi, il riso jasmine è un riso particolare, sia per gusto che per aspetto. E’ poco lucido, dai chicchi davvero minuti e dal sapore incredibilmente corposo; i chicchi ad alcuni ricordano persino i popcorn.

Spicca anche per i tempi di cottura, che sono abbastanza ridotti. Dal punto di vista nutrizionale, si inserisce nel solco delle altre tipologie di riso: molti carboidrati, discreta quantità di proteine e concentrazioni minime di grassi. Tra gli ingredienti più interessanti di questa ricetta c’è anche il curry verde, che è tipico della Thailandia. Il colore è dato dai peperoncini verdi thailandesi, che appunto figurano tra le componenti di questa spezia. Questo è un primo abbastanza completo, dal momento che non mancano nemmeno le proteine, come dimostra la presenza del petto di pollo.

Tutta la bontà della salsa ponzu

Nella ricetta del curry verde con pollo e riso jasmine, i sentori thailandesi si integrano alla perfezione con quelli nipponici. Questi ultimi, in particolare, sono richiamati dalla salsa ponzu, che incide profondamente sull’equilibrio organolettico del piatto. Nello specifico, la salsa ponzu è realizzata con il mirin (una specie di sakè), l’aceto di riso, i fiocchi di katsuobushi (un preparato a base di tonno) e l’alga kombu.

Curry verde con pollo e riso

La salsa ponzu ha un sapore molto particolare, che non ha nulla a che vedere con le salse cui siamo abituati in Occidente. Alcune varianti, va detto, prevedono anche l’impiego della soia. Reperire una salsa ponzu già preparata è molto difficile, dunque il consiglio è di prepararla da soli. Come fare? Basta seguire la ricetta che trovate su Nonnapaperina.it.

Perché abbiamo scelto il latte di cocco?

ll latte di cocco gioca un ruolo importante nella nostra ricetta del curry verde con pollo. Di fatti, buona parte degli ingredienti, pollo compreso, vengono cotti nel latte di cocco. Perché non è presente il latte normale? Beh, lo scopo è garantire il consumo anche a chi ha problemi di intolleranze alimentari, ad esempio agli intolleranti al lattosio. Ovviamente, il cocco non contiene questa sostanza.

Una precisazione, il latte di cocco non va confuso con l’acqua di cocco; quest’ultima è il semplice liquido di vegetazione che si trova naturalmente nella noce. Il “latte”, invece, è il succo (ricco di fibre tra l’altro) che si ottiene attraverso la spremitura della polpa. Il latte di cocco, dunque, è nutriente quasi quanto il cocco stesso. Ovviamente, propone anche un sapore più forte. Inoltre, fate molta attenzione quando lo riscaldate, in quanto può produrre sentori di bruciato se si commettono errori durante la cottura.

Ecco la ricetta del curry verde con pollo e riso jasmine:

Ingredienti per 4 persone:

  • 240 gr. di riso jasmine;
  • 8 fette di petto di pollo;
  • 3 cucchiai di pasta di curry verde consentita;
  • 250 ml di latte di cocco;
  • 200 gr. peperoni rossi;
  • 2 cucchiaini di zucchero;
  • 2 cucchiai di salsa ponzu (vedi ricetta su Nonnapaperina.it);
  • succo di 1/2 lime;
  • alcune foglie di basilico.

Preparazione:

Per la preparazione del curry verde con pollo iniziate lessando il riso jasmine secondo le giuste proporzioni: l’acqua deve essere il doppio del riso. In questo caso, l’acqua deve essere pari a mezzo litro. Prima di passare alla cottura vera e propria, sciacquate il riso più volte, ovvero fino a quando l’acqua apparirà limpida. Poi versatelo in una pentola solo quando l’acqua ha già raggiunto il bollore. Una volta versato il riso, fatelo sobbollire per 10 minuti circa, cioè fino a quando l’acqua non sarà completamente assorbita. A questo punto spegnete il fuoco, sgranate il riso e infine fatelo riposare altri 10 minuti. Nel frattempo cuocete a fiamma media il latte di cocco in una pentola capiente, mescolando più volte e continuate fino a quando l’olio non sarà salito in superficie (in genere bastano 5 o 10 minuti).

A questo punto versate anche la pasta di curry e mescolate fino a quando gli aromi non saranno ben amalgamati e la pasta risulterà leggermente scurita (bastano 4 o 5 minuti). Poi unite lo zucchero, fate caramellare (altri 2 o 3 minuti) ed aggiungete anche la salsa ponzu continuando a mescolare. Ora lavate e sbucciate i peperoni, poi fateli a dadini. Nel composto precedente aggiungete il pollo, mescolate ed aggiungete altro latte di cocco, infine unite i peperoni e cuocete a fiamma bassa fino a quando la carne e le verdure non risulteranno cotte (sono necessari 4 o 5 minuti). Concludete con il basilico, il succo di lime e accompagnate con il riso jasmine. Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


27-03-2019
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti