bg header
logo_print

Caviale di melanzane, una ricetta vegan semplice e sfiziosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

caviale di melanzane
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
2/5 (1 Recensione)

Caviale di melanzane: la crema spalmabile più genuina che c’è!

Caviale di melanzane: sicuramente il nome di questo piatto evoca in voi tutti l’idea di una preparazione elaborata, a base di caviale, quindi anche costosa. Ebbene, nulla di tutto ciò in verità, perché per la realizzazione di questo piatto cremoso non impiegheremo affatto il caviale. Il nome prende invece spunto dall’aspetto granuloso e compatto, che evoca appunto quello del caviale.

Gli ingredienti del caviale di melanzane sono, invece, semplicissimi e in commercio durante tutto l’anno. Stiamo parlando delle melanzane. Gli altri ingredienti del nostro contorno? Olio, sale, limone, aglio e basilico. Nient’altro. Basteranno questi ingredienti per realizzare una cremina spalmabile davvero irresistibile, nella quale la melanzana si camufferà alla perfezione.

Ricetta caviale di melanzane

Preparazione caviale di melanzane

  • Per preparare il caviale di melanzane lavate e asciugate le melanzane.
  • Fatele cuocere su retine antifiamma poste sul fornello acceso rigirando le spesso in modo che la pelle annerisca uniformemente.
  • Solo quando la parte interna sarà diventata tutta tenera (lo potrete controllare infilando qua e là i rebbi di una forchetta), tagliatele a metà per il lungo e, aiutandovi con un cucchiaino, estraete tutta la polpa di melanzane.
  • Mettetela nel mixer elettrico insieme con gli spicchi di aglio lavati e sbucciati.
  • Tritate il tutto poco per volta, unendovi man mano, goccia a goccia, una cucchiaiata di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e una macinata di pepe.
  • Quando è quasi della consistenza desiderata aggiungete il basilico.
  • Travasate il composto in una terrina e sempre rimescolando con un cucchiaio di legno, aggiungete poco per volta il rimanente olio e il succo di limone facendolo scendere a filo.

Ingredienti caviale di melanzane

  • 4 grosse melanzane (senza semi)
  • 200 ml. di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d’aglio
  • il succo di ¼ di limone
  • qualche fogliolina di basilico
  • q. b. di sale e di pepe di Timut

Gli alimenti a supporto di questo caviale di melanzana

Prima di parlare delle melanzane, che sono le vere protagoniste di questo caviale, è bene spendere qualche parola sugli alimenti di supporto. Come ho appena accennato, essi comprendono l’olio, l’aglio, il sale, il pepe e il basilico e il succo di limone. Ciascuno di essi impatta in modo specifico sul sapore e sulla consistenza, assicurando un risultato eccezionale, ossia una purea che per texture e aspetto ricorda il vero caviale!

L’olio, che deve essere extravergine di oliva, insaporisce e ammorbidisce, contribuendo a creare una buona amalgama. L’aglio, invece, aggiunge un tocco pungente che esalta il sapore troppo ordinario della melanzana. Infine, il basilico aggiunge freschezza, a cui si affianca un piacevole tocco di acidità dato dal succo di limone. Completano il tutto il sale e il pepe, che aggiunge un tocco fruttato. A proposito del pepe, non si tratta del pepe propriamente detto ma del Timut, una bacca aromatica ma dal sapore delicato.

Melanzana: ortaggio dalle mille irrinunciabili proprietà

Le melanzane sono ortaggi, come sappiamo, tipici dell’estate che, tuttavia, oggi possono essere acquistati in tutte le stagioni dell’anno, grazie alla diffusione di massa della coltivazione in serra con la quale si produce in maggiore quantità. Queste si utilizzano in tante ricette – dai primi ai contorni – della nostra tradizione, in particolare siciliana. La melenzana è da sempre impiegata, grazie alla sua versatilità, in mille e diverse preparazioni.

Una curiosità che riguarda anche il caviale di melanzane: la melanzana più coltivata è quella allungata e di colore viola che abbonda nei campi del sud Italia, in Sicilia in particolare come detto. Questa è la classica e più antica, ma sicuramente molti di voi l’avranno vista anche in diverse forme e in colori insoliti. Questo dipende dall’influenza di coltivazioni di altri luoghi del mondo…ma, giova ricordarlo: la melanzana è il nostro ortaggio per eccellenza, vanto mediterraneo tutto made in Italy.

Melanzane: protagoniste indiscusse del caviale di melanzane

Le melanzane sono ricche di fibre che apportano diversi benefici all’intestino, regolarizzandone il funzionamento. Inoltre svolgono un’azione diuretica e depurativa utile alla disintossicazione del nostro organismo. Il nostro caviale di melanzane, semplicissimo e buono, consente di beneficiare di queste importanti proprietà, in un a versione assai originale e alternativa, non sempre facile da trovare in cucina!

Questa purea di melanzane incontra senza riserve l’apprezzamento di tutti gli amanti delle cose più elaborate e gustose…sarà merito del suo poter essere spalmata in croccanti fette di pane… sarà per il suo esser assai indicata anche ai bambini, restii per antonomasia al consumo di verdure e di ortaggi. Tutto assume una nota di colore, sapore e gusto in più a tavola, con questa purea delicata e nutriente! Non resta che seguire la nostra ricetta!

Se vi piacciono questi ortaggi dovete provare il Baba ganoush. Una salsa a base di melanzana e pasta di sesamo, che può essere consumata in diversi modi nel corso del pasto, anche se io, personalmente, tendo a proporla ai miei ospiti come antipasto, soprattutto quando faccio aperitivi rinforzati e sono alla ricerca di soluzioni gustose da assaporare in maniera rapida.

Caviale di melanzane: come integrarlo nei menù

La ricetta del caviale di melanzane è semplicissima, basta frullare le melanzane già cotte insieme all’aglio, poi si aggiunge gradualmente l’olio, il sale e il pepe, infine si integra nella purea così ottenuta il basilico e il succo di limone. Vi ho fatto venire l’acquolina in bocca? Eh si, vale proprio la pena preparare questo ottimo caviale vegetale. Ma come utilizzare il caviale di melanzane in cucina?

Un’idea sfiziosa può essere quella di preparare degli antipasti davvero unici. E’ sufficiente spalmare il caviale su dei crostini e guarnire con delle foglie di menta per ottenere un risultato gradevole alla vista e al palato. Ma il caviale di melanzane può essere impiegato anche come sala saporita, magari per valorizzare carni e pesci cotti alla griglia e in padella.

Infine, il caviale di melanzane può essere utilizzato come ingrediente vero e proprio per preparazioni più complesse, come le torte salate e i primi di pasta. In questo caso viene considerato alla stregua del pesto.

Come arricchire il caviale di melanzane

Il caviale di melanzane che vi presento oggi può essere inteso come una versione base, ossia un punto di partenza per pensare a qualcosa di ancora più saporito. L’idea è quella di aggiungere ulteriori spezie ed erbe aromatiche. Per esempio, è possibile associare al basilico un po’ di menta, che aggiunge freschezza e leggerezza. In questa versione il caviale di melanzane assomiglierà al babà ganoush, un intingolo della cucina araba che accompagna i falafel, da accompagnare con il pane pita.

E’ possibile aggiungere anche un po’ di prezzemolo o di timo, delle erbe aromatiche che garantiscono alla preparazione un tocco più corposo e leggermente amaro. Se volete assicurare al caviale un tocco esotico, invece, puntate su spezie quali lo zenzero e la curcuma. Fate però attenzione a non esagerare, in quanto sono spezie potenzialmente coprenti, che potrebbero compromettere l’equilibrio della ricetta.

FAQ sul caviale di melanzane

Come si fa il caviale di melanzane?

Per fare il caviale di melanzane bisogna cuocere l’ortaggio, tagliarlo per lungo e frullare con un po’ di aglio. Poi si aggiunge l’olio extravergine di oliva, il sale e il pepe. Una volta ottenuta una purea morbida e regolare unite il basilico, il succo di limone e altro olio.

Qual è la qualità migliore di melanzane?

Non esiste una qualità di melanzane migliore in assoluto, in quanto ciascuna si adatta a un uso o a una ricetta specifica. In questo caso consiglio di utilizzare o la melanzana tonda nera, che è molto morbida, oppure la perlina, che è sottile e facile da cuocere.

Cosa si può fare con le melanzane?

Con le melanzane si può fare un po’ di tutto. Si possono grigliare e condire per ottenere un contorno rapido e gustoso. Si possono utilizzare per preparare il sugo (quello della pasta alla norma), oppure si possono impiegare per preparare la deliziosa parmigiana. In occasione di questa ricetta si frullano per ottenere un composto simile al caviale.

Ricette con le melanzane ne abbiamo? Certo che si!

2/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

3 commenti su “Caviale di melanzane, una ricetta vegan semplice e sfiziosa

  • Mer 1 Ago 2012 | Italians Do Eat Better ha detto:

    Molto originali, devono essere buonissime!

  • Gio 14 Gen 2016 | Giorgia ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere se posso eventualmente mettere il tutto in un barattolo e surgelarlo e magari utilizzarlo anche per condire la pasta.
    Grazie anticipatamente per la risposta.

    • Gio 14 Gen 2016 | Tiziana ha detto:

      Salve Giorgia certo che puo’. Una volta scongelato pero deve utilizzarlo tutto, quindi utilizzi barattoli piccoli

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Burro al fiordaliso

Burro al fiordaliso, una profumata alternativa al burro

Le peculiarità del sale rosa dell’Himalaya Tra gli ingredienti più particolari della ricetta del burro al fiordaliso spicca il sale. Non stiamo parlando di un sale normale, bensì del sale rosa...

Chutney di semi di melone

Chutney di semi di melone: una ricetta gustosa...

I semi di melone: una gradita sorpresa ricca di nutrienti I semi di melone sono i veri protagonisti di questa chutney, una salsa che prende ispirazione da uno dei più famosi piatti indiani per...

Ragù di pollo

Ragù di pollo, un sugo alternativo per primi...

Cosa sapere sulla carne di pollo E’ utile parlare della carne di pollo, che è il vero elemento distintivo di questo ragù. Si tratta di una carne “nobile”, in quanto è più leggera e...