bg header
logo_print

Salsa agrodolce agli azzeruoli, un condimento per la carne

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

salsa agrodolce agli azzeruoli
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Salsa agrodolce agli azzeruoli, un intingolo sfizioso e delicato

Nella ricetta di oggi vi presento la salsa agrodolce agli azzeruoli, un condimento che vi stupirà per la portata aromatica e per la sua versatilità, ossia nella possibilità di poter essere usata su una vasta gamma di preparazioni.

Nonostante l’ingrediente base piuttosto insolito per intingoli di questo tipo, questa salsa si inserisce a pieno titolo nel solco delle classiche salse agrodolci. Salse che spiccano per i sapori intensi, salati, acri e dolci allo stesso tempo, che tendono ad impreziosire i piatti, aumentandone lo spessore organolettico.

Come per tutte le salse agrodolci anche quella di azzeruoli viene realizzata con l’aceto e con lo zucchero. Tuttavia l’aceto usato non è di vino, bensì è aceto balsamico, che risulta molto più intenso e caratterizzante.

Per il resto la salsa agli azzeruoli è una ricetta semplice. Basta soffriggere aglio e cipolla, aggiungere gli elementi liquidi e gli azzeruoli, poi si allunga con un po’ di acqua e si cuoce per qualche minuto. Infine si frulla il tutto per ottenere una salsa il più possibile omogenea, per quanto gradevolmente granulosa.

Ricetta salsa agrodolce agli azzeruoli

Preparazione salsa agrodolce agli azzeruoli

  • Per preparare la salsa agrodolce iniziate lavando gli azzeruoli, poi privateli dei noccioli.
  • In una pentola versate l’olio extravergine di oliva e la cipolla. Soffriggete a fiamma media per 5 minuti in modo che la cipolla si ammorbidisca.
  • Ora unite gli azzeruoli, l’aceto balsamico, lo zucchero, il sale e il pepe.
  • Aggiungete l’acqua e cuocete per altri 5 minuti, o fino a quando la salsa non sarà diventata densa.
  • Infine, frullate con il minipimer o nel frullatore.

Ingredienti salsa agrodolce agli azzeruoli

  • 200 gr. di azzeruoli
  • 1 cipolla rossa tritata finemente
  • 2 spicchi d’aglio tritati finemente
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • mezzo cucchiaino di sale
  • un quarto di cucchiaino di pepe nero
  • 80 ml. di acqua.q. b. di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale

Come utilizzare la salsa agrodolce agli azzeruoli

Come ho già accennato, la salsa agrodolce agli azzeruoli è molto versatile. Può essere utilizzata sui secondi di carne, sui secondi di pesce e sui contorni di verdure. Tuttavia dà il meglio di sé sulle carni alla griglia, che valorizza con sentori raffinati e complessi, senza per questo coprire il sapore corposo della carne stessa. Per inciso è ottima sia sulla carne rossa che sulla carne bianca.

In linea di massima, come accade per tutte le salse agrodolci, è bene che la preparazione da condire non sia troppo caratterizzata sul piano aromatico. Il piatto deve quindi presentarsi quasi al naturale e senza troppe alterazioni. Per questo motivo la salsa che vedremo potrebbe non essere indicata per le carni e i pesci marinati.

L’azzeruolo, un frutto quasi sconosciuto

Giunti a questo punto è utile fornire qualche informazione sugli ingredienti principali della ricetta della salsa agrodolce agli azzeruoli. Gli azzeruoli sono frutti molto comuni nella macchia mediterranea, ma poco utilizzati in cucina. Per lungo tempo hanno fatto parte stabilmente della dieta delle popolazioni più povere, per poi essere “snobbati” come alimento di serie B. Ultimamente sono in fase di ripresa in un’ottica di recupero degli antichi sapori.

Gli azzeruoli hanno un aspetto simile alle mele, ma sono più piccoli, infatti non vanno oltre i 3 cm di diametro. La loro buccia è liscia e variamente colorata: va dal verde al giallo e al rosso con sfumature molto chiare.

Il sapore degli azzeruoli è particolare. Sono generalmente acidi e astringenti se vengono consumati crudi e non maturi, ma diventano più dolci una volta cotti o lasciati maturare dopo la raccolta. Dal punto di vista nutrizionale gli azzeruoli sono ricchi di vitamina C e fibre. Contengono anche tannini, che ne determinano il carattere astringente, e piccole quantità di zuccheri, acidi e pectina.

In cucina gli azzeruoli vengono utilizzati un po’ come le mele, inoltre possono essere trasformati in marmellate, gelatine, succhi e salse.

salsa agrodolce agli azzeruoli

Il ruolo dell’aglio nella salsa agrodolce agli azzeruoli

La lista degli ingredienti della salsa agli azzeruoli comprende anche l’aglio. Esso viene soffritto insieme alla cipolla in modo da accogliere degnamente l’aceto, gli azzeruoli e gli altri aromi. A differenza di altre ricette l’aglio viene conservato, dunque il suo sapore incide parecchio sul risultato finale. E’ un male? Secondo alcuni sì in quanto causerebbe alitosi e una certa pesantezza. Di base si tratta in realtà di dicerie, o al massimo di mezze verità. E’ vero che l’aglio può essere pesante, ma solo se viene consumato in quantità importanti e da crudo.

L’aglio invece vanta delle eccellenti proprietà benefiche. Al di là delle vitamine e dei sali minerali, che condivide parzialmente con altri bulbi (esempio le cipolle), l’aglio contiene l’allicina. Si tratta di una sostanza davvero utile, che conserva l’elasticità delle arterie e previene le patologie cardiache di carattere arteriosclerotico.

Le varianti di una salsa davvero unica

La salsa agrodolce agli azzeruoli può essere considerata come un punto di partenza per realizzare intingoli ancora più complessi. Per esempio si potrebbero aggiungere delle spezie. I principali candidati in questo senso sono l’origano e il rosmarino, che sono l’ideale per le varianti un po’ più intense e meno dolci. Di contro si potrebbe aggiungere un po’ di noce moscata, che conferisce una nota pungente al composto. Se invece desiderate una salsa più dolce al posto dello zucchero, presente già in quantità importante, potreste aggiungere un po’ di miele.

Ma potreste apportare anche modifiche alla consistenza. Per una salsa più consistente e densa potete aggiungere un po’ di amido di mais. Invece, per una salsa più leggera basta limitare al minimo il passaggio al frullatore. In questo caso, però, la texture risulterà più irregolare.

FAQ sulla salsa agrodolce

Com’è fatta la salsa agrodolce?

La salsa agrodolce può contenere una certa varietà di ingredienti, tuttavia non devono mancare mai l’aceto e lo zucchero, che garantiscono note acri e dolci. In questo caso si utilizzano anche le cipolle, l’aglio, il sale, il pepe e ovviamente gli azzeruoli.

Come fare una buona salsa agrodolce?

Il segreto per fare una buona salsa agrodolce è di bilanciare i sentori acri e i sentori dolci. Ciò significa valutare non solo la quantità degli ingredienti, ma anche la loro intensità. Per esempio alcuni tipi di aceto, come l’aceto balsamico, sono molto intensi e quindi andrebbero impiegati con il contagocce.

Come si conserva la salsa agrodolce?

La salsa agrodolce va conservata in frigorifero ben chiusa. In questo modo dura circa tre giorni.

Come abbinare la salsa agrodolce?

La salsa agrodolce si abbina a una vasta gamma di preparazioni: secondi di carne, secondi di pesce e contorni di verdure. In linea di massima la preparazione da condire non dovrebbe essere troppo caratterizza dal punto di vista organolettico, e non dovrebbe essere già condita di suo. Per questo motivo si abbina al meglio con le carni alla griglia e meno con le carni marinate.

Ricette di salse agrodolci ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ragù di pollo

Ragù di pollo, un sugo alternativo per primi...

Cosa sapere sulla carne di pollo E’ utile parlare della carne di pollo, che è il vero elemento distintivo di questo ragù. Si tratta di una carne “nobile”, in quanto è più leggera e...

Pasta al pesto di bruscandoli (

Pasta al pesto di bruscandoli, un primo dall’aroma...

Parliamo del pesto di bruscandoli Vale la pena parlare dei bruscandoli, che sono l’elemento principale di questa pasta al pesto. A differenza di tante tipologie di pesto, i bruscandoli...

molho de pimenta

Salsa brasiliana molho de pimenta, una salsina unica

Come si usa la salsa brasiliana molho de pimenta? Come si utilizza il molho de pimenta? Come si inserisce questa deliziosa salsa nella cucina brasiliana? Molto banalmente il molho de pimenta viene...