Involtini di tacchino alla salsa di mele: delicato

involtini di tacchino alla salsa di mele

Involtini di tacchino alla salsa di mele: delicato. Non tutti amano l’unione del dolce e del salato ma, in questo caso, avrete a che fare con due alimenti dal sapore estremamente delicato, che si sposeranno perfettamente tra loro e che verranno valorizzati dalla presenza degli altri ingredienti, altamente capaci di esaltarne il gusto.

Gli involtini di tacchino alla salsa di mele sono gustosi e leggeri, e si rivelano l’ideale per una cena in compagnia, per un’occasione speciale e per tutte le volte in cui desiderate mangiare qualcosa di particolare e semplice allo stesso tempo. Tuttavia, non è solo il gusto a rendere speciale questa ricetta: i suoi principali ingredienti, ovvero il tacchino e le mele, hanno delle caratteristiche da non sottovalutare. Scopriamole insieme.

Tacchino e mele: leggerezza, digeribilità e miglioramento delle funzioni intestinali

Il tacchino fa parte di quelle che definiamo “carni magre”, ovvero quella categoria di alimenti di origine animale spesso introdotta nelle diete dimagranti e considerata parte integrante di un’alimentazione sana ed equilibrata. Questo è dovuto principalmente al fatto che la carne di tacchino contiene molti meno grassi rispetto a quella di suino e bovino.

Oltre a questo, è opportuno considerare che questo alimento è ricco di proteine magre, che si rivelano sostanze perfette per promuovere il corretto sviluppo e la crescita dei muscoli, utili pertanto ai bambini, nonché a coloro che si allevano costantemente in palestra con l’intento di perdere peso e/o di incrementare la propria massa muscolare. Infine, è importante sapere che il tacchino è un alimento altamente digeribile.

Parlando delle mele, è opportuno sapere invece che sono ricche di antiossidanti, fibre, vitamine e sali minerali. Questi frutti si identificano tra i primi alimenti introdotti nell’alimentazione dei più piccoli, proprio per l’elevato contenuto di nutrienti e perché possono essere digerite molto facilmente.

Analizzando singolarmente le principali sostanze nutritive offerte da questo frutto, possiamo dire che gli antiossidanti sono molto importanti per il nostro corpo, in quanto sono capaci di rallentare il naturale processo di invecchiamento della pelle e del nostro organismo in generale, e si rivelano nostri potenti alleati per tutto ciò che riguarda la prevenzione di numerose malattie.

In poche parole, gli antiossidanti ci mantengono giovani e in salute, e lo stesso fanno le vitamine e i sali minerali, andando ad apportare benefici ad ogni parte e apparato del nostro corpo. Per quanto riguarda le fibre, è sempre utile ricordare che esse possono contribuire alla regolarizzazione delle nostre funzioni intestinali, riuscendo anche a farci sentire sazi per un prolungato periodo di tempo.

Pertanto, le mele sono ottime persino per mantenere il peso sotto controllo e per evitare gonfiori addominali. Ovviamente, questi sono solo alcuni dei benefici che potrete riscontrare grazie al consumo di questi alimenti, ma sicuramente possono bastare per incentivarci a mangiarli più spesso e anche per spronarci a provare la ricetta degli

Ingredienti per 4 persone

  • 8 fettine di tacchino (circa 300 g in totale)
  • 16 fettine di prosciutto crudo
  • 6 foglie di salvia
  • 1 mestolo di brodo
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 4 cucchiai di sidro di mele artigianale
  • q.b. sale

per la salsa di mele:

  •  250 grammi di mele
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 limone bio
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • q.b. sale

Preparazione

La prima operazione da fare per preparare gli involtini sarà sbucciare e tagliare le mele a tocchetti, per poi metterle in una pentola, coprirle con acqua e cuocerle insieme ad un pezzetto di scorza di limone. Quando le mele saranno ben cotte, potrete metterle in un pentolino, aggiungerci l’aceto, un po’ d’olio e il sale. Aspettare che il fondo di cottura si prosciughi leggermente.

A quel punto, potrete toglierle dal fuoco e iniziare a concentrarvi sul tacchino. Battete le fettine in modo che diventino sottili e dividetele in due nel senso della larghezza. Dopodiché sarà il momento di preparare gli involtini: su ogni fetta di tacchino dovrete mettere mezza fetta di prosciutto e una foglia di salvia. Poi potrete arrotolare il tutto e chiudere con uno stuzzicadenti.

Una volta che gli involtini saranno pronti, potrete scaldare l’olio in una padella e lasciare che la carne rosoli da ogni lato, sfumare quindi con il sidro e aggiungete sale e brodo. Dopo altri 15-20 minuti di cottura, servite gli involtini e conditeli con la salsa alle mele (che potrete frullare per renderla ancora più delicata). Farete una buonissima impressione ai vostri ospiti e tutti i presenti alla vostra tavola si alzeranno sazi e soddisfatti!

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Salmone al pino mugo

Salmone al pino mugo, un secondo dal gusto...

Salmone al pino mugo, un secondo di pesce davvero particolare. Il salmone al pino mugo è un secondo di pesce dal sapore delicato e allo stesso tempo estremamente aromatico. Di base si tratta di un...

Pallotte cacio e ova

Pallotte cacio e ova, un piatto della cucina...

Pallotte cacio e ova, una pietanza rustica Le pallotte cacio e ova sono una specialità abruzzese della tradizione contadina. Sono realizzate con ingredienti semplici e reperibili, come vuole la...

Zucchine tonde ripiene con hummus

Zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa, un...

Zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa, un’idea davvero originale Le zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa sono e una variante molto gustosa delle classiche zucchine ripiene. Le...

Coda di vitello con salvia e patate

Coda di vitello con salvia e patate, un...

Coda di vitello con salvia e patate, una peculiarità della cucina popolare La coda di vitello con salvia e patate è un particolare secondo piatto. In primo luogo perché è realizzata con la coda...

Bogia con pure di zucca e patate

Bogia con purè di zucca e patate, un...

Bogia con purè di zucca e patate, un piatto tradizionale Oggi vi presento una ricetta che mi sta particolarmente a cuore, una pietanza che richiama alla mente dei preziosi ricordi: la bogia con...

Scaloppine al vino bianco

Scaloppine al vino bianco e funghi, un classico...

Scaloppine al vino bianco e funghi, un’alternativa gustosa Le scaloppine al vino bianco e funghi sono un secondo piatto di carne leggermente diverse dalla ricetta classica, ma in grado comunque di...

26-02-2014
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti