bg header
logo_print

Muffin alla ricotta e miele: dei dolcetti soffici e golosi

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Muffin alla ricotta e miele di acacia
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.8/5 (17 Recensioni)

Muffin alla ricotta e miele di acacia: una coccola per il palato

I muffin alla ricotta e miele di acacia, una sorpresa speciale di mio figlio, sono una vera coccola per il palato. Si tratta di un dolce perfetto per gli intolleranti al nichel (contiene infatti basse quantità di questo metallo spesso tossico per il corpo). Inoltre questo piatto si distingue per un incontro straordinario tra sapori delicati, che accarezzano il palato regalando un piacere fantastico alle papille.

Questo effetto è dato da un mix d’ingredienti come la ricotta e il miele di acacia. Quali sono i benefici della prima? La ricotta, universalmente conosciuta come un formaggio, è invece un latticino. La sua produzione ha infatti alla base il siero del latte e non le sue proteine. Tra le sue proprietà principali è possibile ricordare il basso apporto di grasso, che rende la ricotta adatta alle diete ipocaloriche. Includere questo latticino nella propria alimentazione quotidiana fa bene anche per altri motivi. Quali di preciso? Tra i più importanti è senza dubbio possibile ricordare la presenza di proteine di alta qualità, fondamentali soprattutto per chi pratica sport.

Ottima soluzione per la dieta dei vegetariani, la ricotta è molto ricca di sostanze fondamentali come la vitamina D e la vitamina B12.

Ricetta muffin alla ricotta

Preparazione muffin alla ricotta

  • Mettete la farina, lo zucchero, il bicarbonato e la scorza di un limone grattugiato in una ciotola e mescolate accuratamente.
  • In un’altra ciotola, mettete le uova, la ricotta e il miele e il latte e mescolate anche questi alimenti con un cucchiaio di legno.
  • Unite tutti gli ingredienti in una sola ciotola e mescolate velocemente.
  • Versate il composto negli appositi stampi da muffins e infornate e a 180° per 20 minuti circa.
  • Sfornateli e lasciateli raffreddare prima di servire.

Ingredienti muffin alla ricotta

  • 200 gr. di farina 00
  • 150 gr. di zucchero di canna bianco
  • 2 uova
  • 150 gr. di ricotta consentita
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • mezzo bicchiere di latte intero consentito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • scorza grattugiata di 1 limone

Le proprietà del miele d’acacia

I muffin alla ricotta e miele d’acacia contengono anche un altro ingrediente super benefico. Si tratta proprio del miele di acacia, inconfondibile con il suo intenso colore giallo. Quali sono le sue proprietà? Tra le più importanti è senza dubbio possibile ricordare la presenza di vitamine e minerali. Questa caratteristica rende il miele d’acacia una soluzione ricostituente molto importante per gli sportivi.

Le proprietà del miele di acacia non finiscono certo qui! Elencarle tutte vuol dire ricordare anche l’efficacia disinfettante e antisettica. Il miele di acacia è non a caso considerato uno dei più efficaci rimedi naturali per affezioni come il mal di gola!

Un miele medio contiene il 38% di fruttosio, il 31 % di glucosio e il 7 % di maltosio. Ma queste percentuali variano, e quanto più è alta quella del glucosio tanto più facilmente il miele si cristallizza. In ogni modo il miele col tempo si cristallizza quasi sempre e il processo può essere accelerato rimescolandolo. Il miele a temperatura troppo calda esso si liquefa, e dopo è difficile che si cristallizzi di nuovo. L’industria tende a produrre il genere di miele più richiesto dal mercato. Il saccarosio, sia detto per inciso, non è presente nel miele, perché, pur essendo contenuto nel nettare dei fiori, gli enzimi della saliva delle api lo trasformano in glucosio e in fruttosio.

Quale ricotta utilizzare per questi deliziosi muffin?

Come suggerisce il nome la ricotta gioca un ruolo di primo piano per la ricetta dei muffin al miele di acacia. Nello specifico la ricotta va unita agli ingredienti liquidi, ossia alle uova, al latte e al miele. Una domanda a questo punto sorge spontanea: quale tipo di ricotta utilizzare?

Per questi dolci dovreste utilizzare la ricotta artigianale, che propone un sapore molto più corposo e di latte, tale da rendere il gusto del dolce a tratti neutro.

Se soffrite di intolleranza al lattosio optate per una ricotta delattosata, un prodotto molto facile da reperire al supermercato. Ad ogni modo non temete, il sapore della ricotta delattosata è quasi identico al prodotto originale, anche se potrebbe apparire un po’ più dolce ai palati più sensibili. Ovviamente anche per il latte fate la stessa, usando un prodotto delattosato.

Come rendere la ricetta dei muffin con ricotta a prova di celiaco

Nella loro forma base i muffin alla ricotta non sono adatti ai celiaci, infatti sono realizzati con la farina 00, che è molto indicata per i dolci. Ciò non significa che dobbiate gettare la spugna, infatti esistono molte farine senza glutine che possono fare al caso vostro.

Il riferimento è in particolar modo alla farina di mais e di riso, che rendono insieme come le farine tradizionali. Inoltre sono anche più ricche di vitamine e più leggere.

Potete cedere ai richiami più esotici utilizzando la farina di grano saraceno, che ha un sapore dolce e rustico, oppure la farina di teff, che ha un sapore nocciolato. Infine si possono usare anche la farina di miglio e la farina di fonio.

Qualche trucchetto per dei muffin alla ricotta sofficissimi

Quella dei muffin alla ricotta è una delle ricette più semplici in assoluto, a tal punto che i “neofiti della pasticceria” iniziano proprio da essa. Eppure preparare dei muffin perfetti non è così semplice, anzi è necessario mettere in campo alcuni accorgimenti.

Per esempio evitate di lavorare troppo l’impasto. I due composti (quello di ingredienti secchi e quello di ingredienti umidi) vanno uniti non appena sono abbastanza uniformi.

Un altro suggerimento è quello di utilizzare ingredienti a temperatura ambiente, specialmente uova e burro (se sono presenti). Molto utile si rivela anche il bicarbonato di sodio, infatti basta aggiungerne un pizzico alla farina per rendere i muffin più ariosi e soffici, aiutando così l’impasto a lievitare rapidamente.

Infine fate attenzione alla fase di riempimento, infatti dovreste riempire i muffin fino a due terzi dei pirottini. Andare oltre significa rischiare che l’impasto strabordi in fase di cottura e si rompa

FAQ sui muffin alla ricotta

Perché si chiamano muffin?

Il termine “muffin” deriva dall’antico francese “moufflet”, che significa morbido o tenero, riferendosi alla consistenza del pane. Nell’Inghilterra medievale il termine “muffin” indicava un piccolo pane cotto su una piastra piatta. Col tempo questo termine ha cambiato il significato fino a indicare il dolcetto soffice e tondo che conosciamo oggi.

Come conservare i muffin?

Per conservare i muffin freschi e morbidi è consigliabile avvolgerli singolarmente nella pellicola trasparente o in un foglio di alluminio, poi vanno risposti in un contenitore ermetico. Possono essere conservati a temperatura ambiente per circa tre giorni, o nel frigorifero per una settimana. È anche possibile congelarli per prolungare ulteriormente la loro conservazione.

Quanto tempo ci vuole per fare i muffin?

Preparare e cuocere i muffin richiede generalmente poco tempo. Dopo aver mischiato gli ingredienti secchi e umidi i muffin vanno infornati. Il tempo di cottura varia tipicamente dai 15 ai 25 minuti a seconda delle dimensioni e della ricetta specifica, in questo modo si rende l’intero processo abbastanza rapido e semplice.

Come capire se i muffin sono cotti?

Per verificare se i muffin alla ricotta sono cotti si può utilizzare la prova dello stuzzicadenti. Si inserisce lo stuzzicadenti al centro del muffin, se risulta asciutto o con poche briciole attaccate allora è ben cotto. Un’altra indicazione è la consistenza: un muffin ben cotto risulterà elastico al tatto e mostrerà una tonalità dorata uniforme sulla superficie.

Ricette muffin ne abbiamo? Certo che si!

4.8/5 (17 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...