bg header
logo_print

Friselle con peperoni e formaggio, un piatto sfizioso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Friselle con peperoni e formaggio
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (3 Recensioni)

Un formaggio fuori dal comune per le friselle con peperoni

Come si preparano le friselle ? Come condire le friselle? Il pregio di queste friselle con peperoni e formaggio di capra risiede proprio nel condimento. Il riferimento è proprio al formaggio di capra, che non è tra i più consumati.

Per l’occasione consiglio il formaggio Exquisa Fresco Cremoso alla Capra. E’ un prodotto nuovo di Exquisa, che verrà presentato tra maggio e giugno del 2021, può essere considerato un formaggio sui generis, che unisce la praticità del formaggio spalmabile con il sapore insolito e piacevole del formaggio di capra.

E’ realizzato secondo metodiche naturali ed è privo di conservanti. Inoltre, contiene meno grassi rispetto agli altri prodotti della medesima categoria ed è caratterizzato da una texture regolare e uniforme, adatta alle preparazioni di questo tipo.

L’Exquisa Fresco Cremoso alla Capra dimostra ancora una volta la volontà di Exquisa di rinnovare continuamente la propria offerta, intercettando e anticipando le esigenze dei clienti. Tutto ciò in una prospettiva di genuinità, gusto e leggerezza, valori che l’azienda declina in ogni suo prodotto.

Ricetta friselle con peperoni

Preparazione friselle con peperoni

  • Per preparare la ricette delle friselle con peperoni e formaggio di capra iniziate lavando i peperoni sotto l’ acqua corrente e poi passateli  sulla brace.
  • Cuocete per circa 8 minuti, o fino quando non sono morbidi.
  • Una volta che i peperoni sono pronti, togliete la pellicina esterna, eliminate i semi e fateli a filetti.
  • Arricchite i peperoni arrosto con l’aglio tagliato a fettine, un trito grossolano di basilico, un po’ di origano sminuzzato, sale, pepe e olio extravergine di oliva.
  • Ora inumidite le friselle e spalmateci sopra il formaggio Exquisa Fresco Cremoso alla Capra.
  • Mettete sulle friselle i peperoni, i pomodori secchi fatti a tocchetti e i capperi.
  • Concludete con un po’ di olio d’oliva versato a filo e servite. Le friselle condite sono una ricetta sfiziosa che soddisferà il palato.

Ingredienti friselle con peperoni

  • 4 grosse friselle consentite
  • 2 peperoni (1 rosso e 1 giallo)
  • 1 confezione di formaggio Exquisa Fresco Cremoso alla Capra o Exquisa Senza Lattosio
  • 2 spicchi di aglio
  • qualche foglia di basilico o prezzemolo tritato
  • 2 cucchiai di capperi
  • 4-5 pomodori secchi sott’olio
  • 1 cucchiaio di origano
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Friselle con peperoni e formaggio di capra, ingredienti genuini

Le friselle con peperoni e formaggio di capra sono un piatto unico o d’accompagnamento come secondo piatto davvero semplice e sfizioso. A dire il vero si discostano un po’ dalla bruschetta classica, soprattutto per gli ingredienti. La mia nutrizionista mi ha inserito queste friselle nella dieta che sto facendo. In primis per la base, che non è data dal pane tostato, bensì dalla frisella, un prodotto tipico di molte culture culinarie del sud Italia, dalla Puglia alla Campania, dalla Basilicata alla Calabria.

La fresella o frisella è un “biscotto” di pane passato per una seconda volta al forno, in modo da risultare croccante. In genere è realizzato con la farina di grano duro, ma esistono comunque varianti realizzate con farine alternative e adatte ai celiaci. La frisella è un P.A.T. (Prodotto Agroalimentare Tradizionale) a testimonianza della sua origine antica, benché diffusa su un ampio territorio (praticamente tutto il meridione peninsulare).

Anzi secondo gli storici, la nascita della frisella risalirebbe addirittura al X secolo avanti Cristo. Nel corso del tempo, la frisella è diventata sinonimo di bruschetta, fino a vivere una seconda giovinezza nella veste di aperitivo e antipasto tradizionale. La frisella può essere conservata per un periodo di tempo abbastanza lungo e questo ha sempre rappresentato un suo forte punto di vantaggio, poiché l’ha resa una valida alternativa al pane che dopo qualche giorno tende ad indurirsi. Questo valeva soprattutto per quei periodi in cui la farina era scarsa o troppo cara per i ceti meno abbienti.

Mio cognato (pugliese doc) mi racconta che venivano infilate in una corda a mo di collana e appese per la conservazione o, soprattutto, per il trasporto. Le friselle pugliesi erano considerate un pane da viaggio, pronta a sfamare quanti si sarebbero dovuti assentare da casa per lungo tempo. Fossero essi pescatori, contadini o comunque lavoratori che avrebbero dovuto assentarsi per un po’ da casa. In casa, invece, si era soliti conservarle in capienti orci di creta. In effetti, durante una vacanza, le ho viste appese nelle cucine con le collane di aglio e peperoncino. Pensavo che fossero messe a mo’ di decorazione. Ovviamente la ricetta tradizionale prevede che siano fatte con altre farine ma noi le abbiamo rivisate per poter essere consumate da tutti.

Friselle con peperoni e formaggio

Il ruolo fondamentale dei peperoni

I peperoni giocano un ruolo davvero importante nelle friselle con formaggio di capra. In effetti rappresentano il condimento ideale per questo tipo di friselle. In particolare si sposano alla perfezione con il formaggio di Capra, creando un mix unico dal carattere rustico e aromatico.

Nello specifico, i peperoni vanno sbucciati (un accorgimento necessario per garantire un’adeguata digeribilità), privati dei semi, tagliati a tocchetti e cotti alla brace. Infine vengono adagiati sulle friselle già condite con il formaggio di capra. Per inciso, il resto del condimento è dato dai capperi e dai pomodori secchi.

I peperoni sono degli alimenti preziosi, versatili e ricchi di nutrienti. Essi, a dire il vero, cambiano a seconda del colore. Il peperone giallo, per esempio, è ricco di betacarotene, un precursore della vitamina A. Il peperone rosso, invece, è ricco di licopene, un antiossidante presente anche nel pomodoro.

Per il resto, tutti i peperoni, a prescindere dal colore, sono ricchi di vitamina C, potassio e altri importanti minerali. Sono anche ricchi di fibre, che stimolano l’apparato digerente, e di acqua, che li rende moderatamente diuretici.

Il loro apporto calorico, infine, è davvero basso e del tutto trascurabile in qualsiasi tipo di dieta. Gli intolleranti al nichel possono preparare questa ricetta in due modi. Utlizzano dei pomodori senza nichel preparati sott’olio in maniera casalinga oppure non mettendoli proprio sopra la frisella. A voi la scelta.

Vi lascio alcune ricette con friselle da provare: Friselle al pomodoro con roast beef al fieno oppure le Friselle con Burola : un ottimo antipasto ruspante

Il contributo dei capperi nelle friselle con peperoni

Anche i capperi giocano un ruolo fondamentale nelle friselle con peperoni. I capperi vengono posti sulle friselle a fine preparazione, dopo il formaggio cremoso e insieme ai peperoni e ai pomodori secchi. I capperi impattano sul gusto grazie al loro sapore sapido, corposo e aromatico allo stesso tempo. Si fanno però apprezzare anche dal punto di vista nutrizionale. Il riferimento è in particolare all’abbondanza di antiossidanti, che aiutano a prevenire il cancro ed esercitano anche altre funzioni.

La quercetina, per esempio, è un buon analgesico e antinfiammatorio, inoltre gioca un ruolo importante anche per la difesa da batteri e virus. La rutina, invece, contribuisce a mantenere un giusto livello di densità del sangue, rafforzando al contempo i capillari. Infine, vi è un buon apporto di vitamina C, potassio e altre sostanze nutritive. Mi raccomando, i capperi sotto sale vanno sciacquati per bene prima di essere usati.

L’aglio fa male?

La lista degli ingredienti delle friselle con peperoni comprende anche l’aglio. L’aglio esercita una funzione di supporto nella cottura dei peperoni. La presenza dell’aglio potrebbe far storcere il naso ad alcuni, in quanto viene giudicato pesante, pericoloso per l’alito e di conseguenza dannoso per la salute. L’aglio è pesante solo se viene utilizzato in misura abbondante e viene cotto male. In questo caso si utilizza un solo spicchio, inoltre viene cotto insieme ai peperoni senza “finire” abbrustolito.

L’effetto sull’alito non può essere messo in discussione, ma si attenua a seguito della cottura. Ciò che pochi sanno, però, è che l’aglio in realtà fa bene alla salute, infatti contiene vitamine e sali minerali utili, nonché una quantità non indifferente di allicina, che mantiene le arterie elastiche e riduce il rischio di malattie cardiache.

Quali spezie usare per le friselle con peperoni e formaggio?

Le friselle con peperoni e formaggio vantano il contributo di molte spezie ed erbe aromatiche. Queste vengono spese soprattutto per la cottura dei peperoni, che assumono così un sapore accentuato, pur senza rinunciare ai loro sentori più caratteristici.

Nello specifico vengono impiegati il basilico, l’origano e il pepe. Quest’ultimo aggiunge piccantezza, mentre il basilico conferisce una marcata freschezza, nonché una tonalità di verde che tende al brillante. L’origano, infine, aggiunge aroma e un pizzico di amaro molto gradevole vista la generale delicatezza degli altri ingredienti. In questo modo di dà vita a un contrasto di sapori che aumenta lo spessore organolettico della ricetta, senza però generare squilibri.

Come preparare i pomodori secchi

Nelle friselle con peperoni troviamo anche i pomodori secchi, che aggiungono un tocco aromatico in più e impreziosiscono la ricetta con una texture particolare, tra il ruvido e il consistente. Potete acquistare i pomodori secchi al supermercato, magari facendo riferimento a un produttore a chilometro zero. Tuttavia, potete prepararli anche in casa in quanto sono facili da fare e avrete pieno controllo sugli aromi da utilizzare.

Realizzare i pomodori secchi in casa è più semplice di quanto si possa immaginare. Basta tagliare i pomodori in due ed essiccarli, poi vanno posti in un barattolo sterilizzato con aromi (basilico e aglio in primis) e con abbondante olio extravergine d’oliva. Infine, si procede con la pastorizzazione e il gioco è fatto.

Per quanto concerne l’essiccazione potete procedere con l’esposizione dei pomodori al sole, se avete un balcone o una terrazza. In alternativa potete utilizzare l’essiccatore o anche il forno, impostandolo a temperatura bassa.

FAQ sulle friselle con peperoni

Perché si chiamano friselle?

Il termine “friselle” deriva dal latino “frendere”, che significa sminuzzare, spezzettare. Il nome fa riferimento alla possibilità di spezzettare le friselle una volta bagnate.

Quanto si bagnano le friselle?

Le friselle vengono cotte due volte, quindi appaiono molto dure. La texture è comunque gradevole e il punto di forza risiede proprio nella croccantezza, ma potreste avvertire la necessità di ammorbidirle. In questo caso è sufficiente immergerle in una bacinella di acqua fredda per qualche secondo.

Quante calorie ha una frisella?

Una frisella media, dal diametro di 10 centimetri, pesa in media 80 grammi e apporta sulle 300-400 kcal.

Ricette con formaggio di capra ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Involtini di zucchine gialle

Involtini di zucchine gialle, dei rotolini davvero deliziosi

Involtini di zucchine gialle: al forno o in padella? Gli involtini di zucchine gialle, come quelli di carne, si possono cuocere in padella. Questo metodo, sebbene tradizionale, tende ad essere più...

Casatiello napoletano

Casatiello napoletano, la tradizione pasquale che profuma di...

Origini e significato del casatiello napoletano Il casatiello napoletano è un tipico piatto pasquale della tradizione culinaria napoletana. Le sue origini risalgono al periodo dell'antica Roma,...

Uova in crosta di sfoglia

Uova in crosta di sfoglia, una ricetta facile...

Qualche consiglio sulla cottura delle uova sode La ricetta delle uova in crosta è davvero semplice, l’unica difficoltà risiede nella preparazione delle uova sode. Il rassodamento è considerato...