Albero di sfoglia con formaggio di capra , noci e miele

albero di sfoglia con formaggio di capra
Commenti: 0 - Stampa

Celebrando il Natale con l’albero di sfoglia con formaggio di capra

Volete celebrare il Natale anche a tavola? Con l’albero di sfoglia con formaggio di capra, noci pecan e miele sarà semplicissimo! Questo simpatico aperitivo non solo è davvero ghiotto ma, al contempo, è facile da preparare. Potrete perfino divertirvi a prepararlo con i vostri bambini! Gli ingredienti sono pochi, semplici, ma tanto buoni! Scopriamo, insieme, alcuni degli ingredienti dell’albero di sfoglia con formaggio di capra, noci pecan e miele, grande fonte di energia!

I formaggi di capra sono più magri e digeribili se confrontati con altri formaggi. Inoltre, i formaggi caprini sono meglio tollerati da chi è allergico alle proteine del latte vaccino. Invece di patire disturbi intestinali o provocare la tendenza al sovrappeso, il formaggio di capra nutre, sfiamma e sgonfia l’addome.

Purtroppo, le persone intolleranti al lattosio non possono includere i formaggi di capra nella loro dieta poiché il latte caprino contiene questo zucchero. Latte e formaggi di capra sono da preferire rispetto ai derivati del latte vaccino perché la capra è un animale che nasce “biologico”. Infatti, non è un mammifero che da allevamento intensivo, non è alimentato con mangimi industriali e si trova bene nell’alpeggio.

Rispetto al latte vaccino, il latte di capra contiene più ferro e calcio. Inoltre, il latte di capra si digerisce meglio rispetto al latte vaccino perché le sue proteine e i grassi hanno una struttura molecolare che si assimila più facilmente. Infine, il caprino fresco è un formaggio magro: in 100 grammi troviamo circa 250 calorie, è perciò indicato nelle diete ipocaloriche.

albero di sfoglia con formaggio di capra

 e le Noci pecan?

Le noci pecan sono il frutto del “pecan”, scientificamente noto come Carya illinoensis, albero della famiglia delle Juglandaceae, originario della zona al confine tra Stati Uniti e Messico. Ad oggi le coltivazioni avvengono soprattutto nel sud degli Stati Uniti, in Australia, Brasile e Israele. In Italia è presente in piccoli appezzamenti specializzati in Sicilia, in Puglia e in altre aree meridionali.

Le noci pecan sono considerate frutta secca, botanicamente parlando è la noce di una drupa, molto simile alla noce. Di forma oblunga, arrivano fino a 3 centimetri di lunghezza, e larghezza fino a un centimetro. Colore marrone scuro e buccia ruvida, le noci pecan sono generalmente raccolte da ottobre a dicembre. Contengono proteine (7%), fibra alimentare (7%), grassi saturi (7%), grassi polinsaturi (18%), grassi monoinsaturi (42%); e ancora, minerali e vitamine: magnesio e manganese, potassio, fosforo, calcio, ferro, zinco, rame, selenio, tiamina, vitamina E, A, B e C.

Dovete sapere, inoltre, che le noci pecan sono ricche di acidi grassi monoinsaturi; ciò le rende un ottimo antiossidante naturale! Gli acidi oleici sono inoltre gli stessi presenti nelle olive e, come forse saprete, l’olio di oliva aiuta a combattere le malattie coronariche. Infine, l’assunzione frequente delle noci pecan permette di abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, aumentando quelli di quello buono.

Ed ecco la ricetta dell’albero di sfoglia con formaggio di capra, noci pecan e miele

Ingredienti per un albero di sfoglia:

  • 2 rotoli di pasta sfoglia consentita
  • 100 gr di formaggio di capra tenero
  • 80 gr di noci pecan tritate
  • 3 cucchiai di miele
  • 1 uovo

Preparazione

Per preparare l’albero di sfoglia con formaggio di capra, noci pecan e miele, occorre per prima cosa sistemare sul piano da lavoro le due sfoglie e lasciatele riposare per circa 15/20 minuti.

Ricavate due sagome di albero di Natale dalle due sfoglie.Distribuite, poi, su una delle due sfoglie dei dadini piccoli di formaggio di capra, le noci tritate e il miele.

Ricoprite quindi la sfoglia con una nuova sfoglia facendo combaciare gli estremi.Con l’aiuto di un coltello, incidete delle strisce sia a destra che a sinistra, lasciando almeno 2/3 cm al centro.

Attorcigliate ogni singola striscia e solo alla fine spennellate con il tuorlo d’uovo.Infornate a 150°C per circa 15 minuti.

Lasciate intiepidire e il vostro albero di Natale di sfoglia con formaggio di capra, noci pecan e miele sarà pronto per essere servito.

Buon appetito!

5/5 (1 Recensione)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pate di pernice rossa con polenta

Patè di pernice rossa con polenta, un ottimo...

Patè di pernice rossa su crostini di polenta, un antipasto gourmet Il patè di pernice rossa su crostini di polenta è una pietanza molto particolare. In primis, perché è realizzata con una carne...

Stella di Natale

Stella di Natale, il dolce perfetto per le...

Perché è così speciale il nostro dolce Stella di Natale? La Stella di Natale non è una torta come le altre. Lo potete notare già dalla foto e dalla sua forma particolare con un impatto visivo...

Cappone ripieno al tartufo

Cappone ripieno al tartufo, un secondo da ristorante

Perché il cappone ripieno al tartufo è così speciale? Il cappone ripieno al tartufo non è un secondo piatto come gli altri. Le ragioni per affermarlo sono numerose, in primis perché prevede...

Torta Albero di Natale

Torta Albero di Natale al profumo di menta

Torta Albero di Natale, un dessert al profumo di menta La nostra mente è sempre propensa alle festività ed eccoci a fantasticare su questa torta albero di Natale. Nessun simbolo potrà essere mai...

Spaghetti con bottarga di pesce

Spaghetti con bottarga di pesce per un cenone...

Spaghetti con bottarga di pesce spada, ingredienti di qualità per una ricetta semplice Gli spaghetti con bottarga di pesce spada rappresentano un primo piatto degno dei cenoni di Natale più...

Carrubine

Carrubine, il tipico dolcetto natalizio

Cosa sono le carrubine? Le carrubine sono dei dolcetti deliziosi, perfetti per ogni occasione ma indicati soprattutto a Natale, quando la voglia di dolci raggiunge il suo apice e ci si può...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


21-12-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti