Friselle al pomodoro con roast beef al fieno

friselle al pomodoro con roast beef al fieno
Commenti: 1 - Stampa

La semplicità delle Friselle al pomodoro con roast beef al fieno

Le friselle al pomodoro con roast beef al fieno è una ricetta semplice e facile da preparare che porta in tavola un piatto unico o un secondo piatto molto succulento in termini di gusto e proprietà organolettiche. Un piatto adatto sia alla stagione invernale sia a quella più mite, ma soprattutto una ricetta che va bene a chi deve seguire un regime ipocalorico perché il roast beef ha un potere proteico molto alto visto che contiene solo ed esclusivamente al 5% di grassi.

Se poi la carne viene cotta al punto giusto, si dimostra una buona riserva di ferro e di proprietà organolettiche che arricchiranno il vostro back-ground energetico. Le friselle al pomodoro con roast beef al fieno contengono un elemento nuovo in cucino: il fieno, che si sposa bene con la carne; e le friselle al pomodoro colorano la tavola portando un pieno di vitamine. Se avete voglia di cimentarvi in cucina, potete iniziare da questa ricetta.

Le friselle: un alimento mediterraneo tipico del Sud

Le friselle costituiscono un alimento fondamentale nelle regioni del sud Italia come Puglia, Campania, Calabria e Basilicata. Si tratta fondamentalmente di un prodotto cotto a forno per ben due volte dopo essere stato tagliato a metà.  È un prodotto che si sposa bene con la ricetta delle friselle al pomodoro con roast beef al fieno perché la consistenza della frisella è molto biscottosa. Tuttavia per gli amanti della cucina campana, la frisella può anche essere bagnata in modo da diventare più morbida: questa attività prende il nome di sponzatura.

manzo al fieno con friselle ver

Nelle friselle al pomodoro con roast beef al fieno, la frisella costituisce un alimento pieno di carboidrati, basta pensare che 100 grammi di frisella contiene 350 calorie circa con più del 80% di carboidrati e solo il 13% di proteine. Siccome si tratta di pane secco, 100 g non rappresentano una quantità che, ahimè, sazierà la vostra fame.

La frisella di fave e avena con farina di konjac è una variante della classica frisella, un famoso pane biscottato della tradizione pugliese e, in parte, calabrese, siciliana e campana. La frisella è una ricetta da antipasto, ma funge anche da accompagnamento. Si caratterizza per una spiccata versatilità, dal momento che può essere consumata come se fosse un normale pane o come ingrediente di ricette più complesse.

Qui vi presento una variante molto interessante, che cerca di coniugare tradizione e sperimentazione. Tale commistione è evidente già nella lista degli ingredienti, che comprende numerose farine alternative, alcune delle quali talmente “esotiche” da risultare sconosciute ai più. E’ un modo, questo, per innovare nel rispetto della tradizione e valorizzare una ricetta tutto sommato classica, che da secoli (se non da millenni) viene preparata più o meno alla stessa maniera. La ricetta la trovate sul sito seguendo questo link

Sul mercato si trovano molte marche di friselle senza glutine e lattosio se non avete voglia di prepararle a casa.

Gustose varianti delle Friselle al pomodoro con roast beef al fieno

Questa ricetta è molto indicata per chi ha problemi con il glutine, ma anche per chi vuole sempre mantenersi in forma costante. Inoltre, sappiate che questo piatto è molto versatile in cucina perché è soggetto anche a molte varianti. Innanzitutto, potete guarnire le friselle al pomodoro con roast beef al fieno con aceto balsamico oppure con una purea di patate e carote. Inoltre, potete scegliere una frisella ai cereali o integrale.

E per variare il condimento della frisella, optate per una caponata di verdure al posto del pomodoro e basilico. Per chi invece vuole un condimento più rustico può inserire sulle friselle al pomodoro con roast beef al fieno anche acciuga sfilettata oppure pomodorini secchi e pistacchio di Bronte: avrete in tavola un mix di profumi e …regioni italiane!

La migliore cottura: a bassa temperatura

Per avere un roast beef davvero regale, dovete cucinarlo in modalità sottovuoto, cioè mettendolo all’interno di un sacchetto adatto e cucinarlo sottovuoto dentro un bagno termostatato (in seguito vi daremo i dettagli!).

In questo modo, avrete non solo un colore rosato perfetto, ma anche una carne tenera che si scioglie in bocca fin dal primo boccone. L’importante è non osare con le temperature, quella dolce tra i 50 e i 60 gradi risulta la migliore per garantire un risultato da 5 stelle.

Ingredienti per 6 persone:

  • 6 friselle consentite
  • 500 gr. di pomodorini datterini
  • 2/3 gambi di sedano
  • peperoncino piccante in polvere
  • qualche foglia di basilico
  • 1 cucchiaino di origano secco
  • 1 spicchio di aglio
  • 700 gr. di controfiletto di manzo
  • 1 mazzo di fieno
  • 1 cucchiai di aceto di mele
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b.sale e pepe

Preparazione

Lavate e asciugate il fieno. Pulite la carne dai filamenti di grasso esterni. Salate la carne, avvolgetela nel fieno, inseritela in un sacchetto da cottura, cuocete nel bagno termostatato a 56°C per 2 ore e lasciate raffreddare.

Tagliate i pomodorini a pezzetti, unite il sedano a cubetti, il peperoncino, il basilico tritato, l’origano, l’aglio in camicia e condite con sale, olio e poco aceto.

Bagnate le friselle con acqua salata, disponetele sui piatti di portata con i pomodori e lasciate insaporire per 20 minuti.

Togliete la carne dal sacchetto e pulitela accuratamente dal fieno.Tagliate la carne a fette sottili e servite con le friselle.

 

5/5 (364 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

1 commento su “Friselle al pomodoro con roast beef al fieno

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di puntarelle con avocado

Insalata di puntarelle con avocado, un piatto leggero

I tanti colori dell’insalata di puntarelle con avocado e gamberi L’insalata di puntarelle con avocado e gamberi è un'ottima idea per un piatto leggero, che riesca a soddisfare la vista e il...

Coscia di oca al bergamotto

Coscia di oca al bergamotto, un secondo agrodolce

Coscia di oca al bergamotto, un secondo gourmet per tutti i palati La coscia di oca a bassa temperatura profumata al bergamotto è un secondo elegante e dal sapore particolare, in grado di...

Coscia di carre di agnello aromatizzato al rosmarino con mirepoix di fagiolin

Coscia di agnello al rosmarino alla provenzale 

La Coscia di agnello è un piatto da leccarsi i baffi. Un taglio di carne davvero prelibato è la coscia di agnello. Quando la trovo dal macellaio non riesco a resistere alla tentazione di comprarla....

petto di anatra leggermente affumicato

Stupire con il petto di anatra leggermente affumicato!

Un menu speciale con il petto di anatra leggermente affumicato Noi italiani siamo abituati per lo più a consumare pollo, tacchino, carne di manzo o di maiale. Ogni tanto, però, dobbiamo...

Stinco di maiale laccato al miele

Stinco di maiale laccato al miele… una vera...

Avete mai assaggiato lo stinco di maiale laccato al miele? Se ancora non avete assaporato un buon piatto di stinco di maiale laccato al miele e senape, con indivia, uvetta e pinoli, oggi vi dirò...

coniglio farcito con le verdure

Il coniglio farcito con le verdure: una vera...

Per la preparazione della ricetta del coniglio farcito alle verdure , ho utilizzato alcuni macchinari ed accessori che non dovrebbero mai mancare in una cucina che si rispetti. Su tutti, si è...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


31-05-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti