Spaghetti con crema di olive e gorgonzola, un primo ricco

Spaghetti con crema di olive e gorgonzola
Commenti: 0 - Stampa

Spaghetti con crema di olive e gorgonzola, una salsina speciale

Gli spaghetti con crema di olive e gorgonzola sono un primo piatto davvero squisito e ricco di sapore. Il merito va ovviamente alla scelta di ingredienti in grado di offrire una pietanza completa dal punto di vista organolettico. Inoltre, vanno segnalati abbinamenti piuttosto azzeccati, per quanto non esattamente insoliti, il riferimento è proprio alla salsina, realizzata con olive, capperi e acciughe. Ingredienti che conferiscono a questo primo piatto un sapore forte, ma apprezzabile da tutti i palati.

Tra parentesi, la salsina è davvero semplice da realizzare, in quanto occorre semplicemente frullare insieme tutti gli ingredienti che la compongono. L’unico elemento di difficoltà risiede nella necessità di frullare in due step, nella prima fase va utilizzata la velocità più bassa mentre nel secondo step occorre una velocità più alta, in questo modo si otterrà un composto cremoso abbastanza compatto. Nel caso voleste una salsina ancora più raffinata, non dovrete far altro che passarla attraverso un semplice setaccio.

Quale tipo di gorgonzola usare?

Il condimento di questi spaghetti con crema di olive richiede una mantecatura con un gustosissimo composto di latte e gorgonzola, fatti appositamente sciogliere in una pentola a parte. Da ciò si evince quanto effettivamente gli spaghetti con crema di olive siano saporiti. Ad ogni modo, quale gorgonzola utilizzare? La domanda è giustificata dal fatto che, molto banalmente, in commercio ne esistono di svariati tipi. Io consiglio di utilizzare quello dolce, che è il più adatto a fungere da ingrediente, piuttosto che al consumo solitario.

In particolare, vi consiglio il gorgonzola Igor dolce. E’ prodotto da un’azienda piemontese che negli anni ha saputo ritagliarsi uno spazio anche oltre i confini regionali. E’ un’azienda con una lunga esperienza alle spalle, fondata nel lontano 1935, forte di collaborazioni con i migliori produttori di gorgonzola della zona. In particolare, il gorgonzola Igor dolce è ricco di calcio, vitamina B3 e proteine altamente digeribili. Ovviamente, è anche ricco di grassi, come tradizione per il gorgonzola. In linea di massima, si tratta di uno dei migliori gorgonzola che possiate mai assaggiare, in grado di rispettare fedelmente la tradizione.

Spaghetti con crema di olive e gorgonzola

Cosa sono i confit?

Il condimento di questi spaghetti con crema di olive e gorgonzola comprende anche i pomodori confit. Si tratta di una preparazione non molto diffusa in Italia, ma apprezzata soprattutto nel nord Europa e in Francia. I pomodori confit possono essere considerati una gradevole alternativa alla classica conserva. Infatti, si mantengono a lungo proprio come una conserva, pur essendo frutto di un procedimento completamente diverso. Esso consiste nell’essiccatura a bassissime temperature e per un lungo periodo di tempo, arricchita dalla presenza di alcuni condimenti specifici, che comprendono il limone e lo zucchero.

I pomodori confit si caratterizzano per un’identità organolettica spiccata e potenzialmente insolita per il palato italiano, abituato ai classici pomodori secchi sott’olio. Tuttavia, sono apprezzabili da parte di tutti. In particolare, si caratterizzano per un forte sentore agrodolce, che li rende adatti sia alle preparazioni dolci che a quelle salate. Dunque, i pomodori confit garantiscono a questa ricetta un tocco di creatività in più, conferendole una maggiore profondità in termini di sapore. Per la preparazione, vi consiglio di fare riferimento alla ricetta completa che ho pubblicato su Nonnapaperina, una ricetta piuttosto semplice e alla portata di tutti.

Ecco la ricetta degli spaghetti con crema di olive e gorgonzola:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di spaghetti consentiti,
  • 3 cucchiai di crema di olive nere,
  • 40 gr. di gorgonzola dolce Igor,
  • 50 ml. di latte consentito,
  • 200 gr. di pomodorini confit (vedi ricetta su Nonnapaperina.it),
  • un rametto di timo,
  • q. b. di sale e pepe nero.

Per la crema di olive nere:

  • 100 gr. di olive nere (tipo provenzale o ligure),
  • 60 gr. di filetti di acciuga dissalati,
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati,
  • succo di 1/2 limone,
  • 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva.

Preparazione:

Per la preparazione degli spaghetti con crema di olive e gorgonzola iniziate rimuovendo i noccioli delle olive e inseritele nel bicchiere del mixer insieme agli altri ingredienti della crema. Frullate in due step: prima a velocità bassa e poi a velocità elevata per qualche minuto. Lo scopo è quello di ottenere una salsa uniforme, simile per consistenza ad una purea; tuttavia, se desiderate una salsa più fine, passatela al setaccio.

Ora lessate gli spaghetti in acqua un po’ salata. Intanto, in una padella fate sciogliere il latte e il gorgonzola fatto a pezzi, mescolando con un cucchiaio di legno. Saltateci la pasta ben scolata e integrate con un po’ di acqua di cottura. Mescolate con cura, aggiungete la crema di olive nere, i pomodori confit e mescolate ancora. Spegnete il fuoco, condite con il timo e con un po’ di pepe macinato. Servite e buon appetito!

5/5 (411 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Gnocchetti tricolore con stracchino

Sfiziosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché...

Maccheroncini di Campofilone al ragu

Maccheroncini di Campofilone al ragù, un primo gustoso

Maccheroncini di Campofilone al ragù, quando la semplicità incontra il gusto I maccheroncini di Campofilone al ragù sono un classico della cucina marchigiana e, per la precisione, del comune di...

Lasagne vegetariane con pomodori

Lasagne vegetariane con pomodori, davvero squisite

Lasagne vegetariane con pomodori e bietoline, un ottimo piatto vegetariano Le lasagne vegetariane con pomodori e bietoline sono una gradevole alternativa alle classiche lasagne alla bolognese. E’...

Malfatti con broccoli e salsiccia

Malfatti con broccoli e salsiccia, un primo sostanzioso

Malfatti con broccoli e salsiccia, un piatto semplice I malfatti con broccoli e salsiccia sono un primo gustoso, che gioca la sua partita su una manciata di ingredienti. Anche per questo motivo può...

Spaghetti al ragu di fagiano e porcini

Spaghetti al ragù di fagiano e porcini, un...

Spaghetti al ragù di fagiano e porcini, un primo rustico e insolito Gli spaghetti al ragù di fagiano e porcini sono un primo piatto tra i più “rustici” che possiate mai assaggiare. La lista...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


24-02-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti