Spaghetti avellinesi, deliziosi sapori d’Irpinia da riscoprire

Ingredienti locali di eccellenza per la nostra ricetta

Per la preparazione di questi spaghetti avellinesi abbiamo utilizzato dei prodotti d’eccellenza, figli di quel territorio che ha ideato questa pietanza. Potendo scegliere, il modo migliore per valorizzare un piatto tradizionale è proprio quello di realizzarlo con i sapori originali e gli ingredienti quanto più possibile freschi. Ogni territorio ha le proprie eccellenze ed è proprio scoprendo tutti i prodotti locali che possiamo gustare i sapori più intensi e genuini.

Per questi spaghetti all’avellinese conviene dunque procurarci le nocciole di Avellino, il pecorino avellinese e la famosa cipolla ramata di Montoro. Perché proprio questi ingredienti? 1/3 della produzione nazionale di nocciole è proprio originaria dell’Irpinia, questo grazie ad un suolo largamente calcareo che ben si presta alla crescita dell’albero nocciolo. Generalmente questo tipo di frutta secca viene largamente utilizzato in pasticceria ma esistono ricette, come il primo che prepariamo oggi, in cui le nocciole avellinesi si rivelano buonissime anche in cucina.

L’Irpinia è, allo stesso tempo, anche una zona di grandi tradizioni per allevatori e caseari. Tra i prodotti più buoni e peculiari, il pecorino Carmasciano si distingue in particolar modo per la sua bontà.

La dolcezza della cipolla ramata di Montoro negli spaghetti avellinesi

Parlandovi di una pietanza così strettamente locale come gli spaghetti all’avellinese, non possiamo non soffermarci sull’importanza della cipolla ramata di Montoro. Questo tubero ha una storia antica ed un caratteristico color rame che la rende subito riconoscibile. La cipolla di questo tipo, più di qualunque altra variante, ha un sapore dolce benché delicato ed un’ampia resistenza alle cotture. Utilizzando questa cipolla nei nostri piatti, diamo un’impronta ed un carattere ben precisi, fino a formare un sapore rotondo ed inebriante.

Il nostro scopo, parlandovi di questi ingredienti speciali, è quello di rendere giustizia ad un territorio così ricco di suggestioni, tradizioni, profumi e sapori. Proprio un piatto come questi spaghetti avellinesi con cipolla ramata caramellata e nocciole, potrebbe darvi l’imput giusto per visitare questi territori. Vallate e borghi meravigliosi in cui il tempo sembra essersi fermato.

Zone in cui, in alcuni casi, effettivamente non è mai stata riavviata la ricostruzione dopo il famoso terremoto del novembre 1980 ma che ancora sono visitabili ed affascinanti. Ed al tempo stesso città che sono rinate come e meglio di prima, conservando un inestimabile bagaglio di bontà.

Un primo dai sapori decisi e col profumo di pecorino

Gli spaghetti all’avellinese sono un primo delizioso che potrete proporre in una cena in famiglia o tra amici, assicurandovi di avere a tavola buongustai, amanti dei sapori decisi. Il pecorino e la cipolla caramellata formano un contrasto dolce-salato intenso e peculiare, reso speciale dalla croccantezza delle nocciole. L’impiattamento di questa pietanza ha un che di poetico ed elegante, pur essendo una pietanza antica, povera e casereccia.

In Irpina, quindi in tutta la provincia di Avellino, questo piatto viene spesso proposto la vigilia di Natale come portata essenziale, dettata dalla tradizione del luogo. In Campania, nelle zone costiere, si prediligono per la Vigilia soprattutto pietanze di mare, ma nell’entroterra trova ampia diffusione questo tipo di piatto ed in particolare proprio gli spaghetti con la granella di noci come quelli che vi abbiamo fatto scoprire oggi.

Ci raccomandiamo di fare tesoro di questa ricetta e di proporla spesso e volentieri o magari proprio in occasione del Santo Natale. Non dovrete essere necessariamente nella zona di Avellino per mangiare questa delizia e con un buon fornitore potrete procurarvi tutte le materie prime originali utili per preparazione di questi deliziosi spaghetti.

Ed ecco la ricetta degli spaghetti avellinesi con cipolla ramata caramellata e nocciole:

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 gr. di spaghetti n.12
  • 50 gr. di nocciole avellinesi tostate a granella
  • 2 cucchiai di pecorino avellinese
  • 1 cipolla ramata di Montoro
  • q. b. d’olio extravergine d’olive
  • q. b. di peperoncino
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • q. b. di basilico
  • q. b. di sale

Preparazione:

Per preparare gli spaghetti avellinesi, cominciate sbucciando e tagliando la cipolla orizzontalmente. Ungete una padella con un po’ d’olio e mettete le rondelle di cipolla a cuocere. Nel frattempo mettete sul fuoco l’acqua per cuocere gli spaghetti. Usate un po’ dell’acqua di cottura per ammorbidire le cipolle ed aggiungete lo zucchero di canna così che possano caramellare leggermente. Completata la caramellatura, mettetele da parte.

Nella stessa padella usata per le cipolle, mettete a tostare le nocciole con un po’ d’olio e peperoncino. Mettete un po’ di granella di nocciole da parte. Quando l’acqua bolle, salate lievemente, mettete gli spaghetti a lessare e scolateli ancora al dente. Versate gli spaghetti direttamente con le nocciole ed aggiungete le cipolle caramellate ed il formaggio pecorino.

Profumate la composizione con delle foglie fresche di basilico e renderete il tutto più cremoso aggiungendo un po’ d’acqua di cottura della pasta. Impiattate gli spaghetti all’avellinese, decorando con della granella di nocciole e qualche altra fogliolina di basilico. Servite il piatto caldo e buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *