Spaghetti al nero di seppia, un piatto davvero unico

Spaghetti al nero di seppia
Commenti: 0 - Stampa

Spaghetti al nero di seppia con sugo di piselli e pomodoro, un primo per stupire

E’ sufficiente dare un’occhiata alla foto per comprendere quanto siano speciali gli spaghetti al nero di seppia con sugo di piselli e pomodoro. Stiamo parlando di un primo dall’impatto estetico straordinario, che rompe gli schemi e stupisce. Tutto ruota attorno ai colori, che sono un mix tra il nero degli spaghetti e il rosso della salsa. Un contrasto cromatico forte, ma capace di donare personalità al piatto. La ricetta, per quanto bizzarra e fuori dal comune, è in realtà semplice da realizzare. Gli spaghetti sono facili da cuocere, non dovete fare altro che seguire le istruzioni in confezione.

Il condimento è, invece, più complicato, in quanto richiede una gestione della cottura molto precisa. Il problema risiede nei tempi di cottura dei pisellini e delle cipolle, che fungono da ingrediente principale e non da semplice supporto. I tempi di cottura di questi due ingredienti sono molto diversi, dunque occorre destreggiarsi utilizzando in modo appropriato il brodo per evitare che gli ingredienti si brucino o assumano un sapore amarognolo.

Le proprietà nutrizionali del nero di seppia

Gli spaghetti al nero di seppia sono una ricetta, ma anche un prodotto a se stante. In questo caso, il nero di seppia è inserito direttamente nell’impasto, che risulta scuro. Ovviamente, in base al produttore, vi è una quantità variabile di nero di seppia, che rendono la pasta più o meno colorata e saporita. La quantità, però, non scende mai sotto una certa soglia, sicché è utile porre attenzione sulle percentuali impiegate per realizzare l’impasto.

Spaghetti al nero di seppia

Il nero di seppia colora ed è usato soprattutto per questo motivo. Ma come impatta dal punto di vista organolettico e nutrizionale? Partiamo dal gusto, che è in realtà abbastanza delicato. Al massimo si avverte un sapore un po’ più sapido, che ricorda alla lontana i frutti di mare. Per quanto concerne i nutrienti, in realtà non sono presenti in grandi quantità. Si segnalano, comunque, buone dosi di aminoacidi e antiossidanti. Al nero di seppia, poi, vengono attribuite importanti funzioni antibatteriche e antipatogene.

Le insospettabili peculiarità dei pisellini freschi

I protagonisti del condimento degli spaghetti al nero di seppia sono i pisellini freschi. Sulla loro preparazione ho accennato qualcosa, ma vi rimando comunque alla ricetta vera e propria vista la complessità del procedimento. E’ interessante, però, parlare delle loro proprietà nutrizionali, che sono eccellenti e migliori di quanto si possa immaginare.

I pisellini, infatti, sono una vera e propria miniera di sali minerali, Sono ricchi di fosforo (che impatta sulle prestazioni cognitive), di ferro, magnesio e zinco. Sono anche pieni di fibre, dunque esercitano una funzione debolmente lassativa. Non sono privi di vitamine, come dimostra la presenza della vitamina C. Infine, sono privi di grassi e abbastanza ipocalorici: un etto di pisellini freschi apporta solo 52 kcal. I pisellini sono apprezzati per il loro sapore dolce, che si abbina perfettamente con ingredienti tendenzialmente acidi (come il pomodoro) e per la loro marcata digeribilità.

Ecco la ricetta degli spaghetti al nero di seppia con sugo di piselli e pomodoro:

Ingredienti:

  • 320 gr. di spaghetti al nero di seppia Felicetti,
  • 1 cipolla,
  • 200 gr. di pisellini freschi,
  • 250 ml. di passata di pomodoro,
  • un bicchiere di brodo,
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • 1 cucchiaino di zucchero,
  • q. b. di sale.

Preparazione:

Per la preparazione degli spaghetti al nero di seppia iniziate sgranando i pisellini e cuocendoli al vapore. Dovrebbe bastare una pentola riempita d’acqua per circa due terzi; non appena l’acqua avrà iniziato a bollire, appoggiate sopra un cesto metallico o una scolapasta e trasferite all’interno i piselli. Applicate il coperchio e fate cuocere per due minuti circa. Ora scaldate il brodo e fate a fette sottili la cipolla. Poi prendete una padella, versate un po’ di l’olio d’oliva e fate imbiondire la cipolla a fiamma alta. Infine unite due o tre cucchiai di brodo, abbassate la fiamma e fate scaldare per 4 minuti.

Trascorso questo lasso di tempo, riportate la fiamma a livello alto, unite i pisellini e cuocete per due o tre minuti. Mescolate e aggiungete un po’ di brodo, poi abbassate la fiamma, mettete il coperchio e lasciate andare per 10 minuti. All’occorrenza, ovvero se i piselli e la cipolla si stanno asciugando, integrate con un po’ di brodo. Unite a questo punto la passata di pomodoro, il sale e lo zucchero. Fare restringere il sugo per circa 15 minuti abbassando la fiamma. Intanto lessate la pasta in acqua un po’ salata. Prima di scolarla, prelevate un mestolo di acqua di cottura e versatelo nella padella con il sugo. Fate saltare la pasta nella padella in modo che si insaporisca e servite.

5/5 (503 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Gnocchetti tricolore con stracchino

Sfiziosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché...

Maccheroncini di Campofilone al ragu

Maccheroncini di Campofilone al ragù, un primo gustoso

Maccheroncini di Campofilone al ragù, quando la semplicità incontra il gusto I maccheroncini di Campofilone al ragù sono un classico della cucina marchigiana e, per la precisione, del comune di...

Lasagne vegetariane con pomodori

Lasagne vegetariane con pomodori, davvero squisite

Lasagne vegetariane con pomodori e bietoline, un ottimo piatto vegetariano Le lasagne vegetariane con pomodori e bietoline sono una gradevole alternativa alle classiche lasagne alla bolognese. E’...

Malfatti con broccoli e salsiccia

Malfatti con broccoli e salsiccia, un primo sostanzioso

Malfatti con broccoli e salsiccia, un piatto semplice I malfatti con broccoli e salsiccia sono un primo gustoso, che gioca la sua partita su una manciata di ingredienti. Anche per questo motivo può...

Spaghetti al ragu di fagiano e porcini

Spaghetti al ragù di fagiano e porcini, un...

Spaghetti al ragù di fagiano e porcini, un primo rustico e insolito Gli spaghetti al ragù di fagiano e porcini sono un primo piatto tra i più “rustici” che possiate mai assaggiare. La lista...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


18-02-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti