Una portata di seppie, cannellini e fagiolini croccanti

seppie cannellini e fagiolini

Seppie, cannellini e fagiolini croccanti: un mix di sapori che vi lascerà senza parole!

Siete amanti del buon cibo e vi piace spaziare e sperimentare in cucina? Avete mai pensato di unire seppie, cannellini e fagiolini croccanti? Si tratta di un mix sorprendente che dovreste assolutamente provare: dovreste portarlo in tavola al più presto e lasciare che anche gli amici e parenti diano la loro opinione. Dopodiché non avrete dubbi… Quella di oggi è una ricetta davvero unica, speciale e semplice allo stesso tempo. È una pietanza che può essere utilizzata come piatto unico o come secondo… in base alla fame che avete!

Le diverse consistenze degli ingredienti principali rendono ogni porzione di seppie, cannellini e fagiolini croccanti davvero particolare e interessante: la croccantezza dei fagiolini, la morbidezza delle seppie e la capacità di sciogliersi in bocca tipica dei cannellini si uniranno e creeranno un’eccezionale esperienza culinaria per ogni ospite e familiare. Potrete consumare questa pietanza sia calda che fredda e potrete quindi prepararla e utilizzarla per mangiare a casa, ma anche per i vostri picnic all’aperto. Questa ricetta light – adatta a chi ama mangiare sano, ma in maniera originale – … vi conquisterà!

Proprietà nutritive e benefici delle seppie, molluschi amici della salute

Date le loro proprietà nutritive, le seppie sono adatte a qualsiasi tipologia di persona (adulti e bambini). Se state seguendo una dieta dimagrante, sappiate che questo mollusco è adatto alle vostre esigenze: contiene pochissimi grassi e vanta un alto valore proteico. Grazie alla vitamina D, al calcio e al fosforo contenuto all’interno di questo alimento, ogni piatto di seppie, cannellini e fagiolini croccanti si rivelerà estremamente utile per promuovere in particolare la salute di denti e ossa, e per aiutare lo sviluppo della memoria e della concentrazione.

Grazie alla vitamina A, invece, questi molluschi agiscono in maniera benefica sulla vista. È da sottolineare, però, che molte delle loro proprietà possono essere riscontrate in maggior misura grazie al consumo del nero di seppia: molti esperti hanno rivelato che si tratta di un vero e proprio alleato per il nostro organismo. Ad ogni modo, di certo un pasto a base di seppie, cannellini e fagiolini croccanti non vi deluderà. Gli effetti benefici dei quali potrete gioire saranno molti e anche il vostro palato resterà ampiamente soddisfatto!

seppie, cannellini e fagiolini

Cercate una preziosa fonte di fibre e vitamine? La troverete in un piatto di seppie, cannellini e fagiolini croccanti

Nella ricetta di oggi, i fagiolini rappresentano forse l’ingrediente più sfizioso, nonché quello più amato dai bambini. In questo caso (vi accorgerete perché durante la preparazione), la loro croccantezza garantirà una nota particolare al piatto e vi permetterà di apprezzarli ancor più. Al tempo stesso, questo alimento vi aiuterà a ricevere il giusto apporto di vitamine di qualità e di minerali come il calcio, proprio grazie a un buon piatto di seppie, cannellini e fagiolini croccanti!

D’altra parte, i cannellini si presenteranno come la parte morbida della pietanza e come una golosa fonte di fibre, vitamine, ferro e altri sali minerali. Secondo le ricerche, questo alimento è ottimo persino per chi necessita di abbassare notevolmente i livelli di colesterolo… In sintesi, la ricetta delle seppie, cannellini e fagiolini croccanti è una scelta gustosa, nutriente e genuina. Caldo o freddo, questo piatto si rivelerà un valido alleato dell’organismo e un prezioso amico per il palato!

Ed ecco la ricetta delle Seppie, cannellini e fagiolini croccanti

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr. di seppie
  • 320 gr. di cannellini
  • 120 gr. di fagiolini verdi
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • la barba di un finocchio
  • 1 /2 bicchiere di vino bianco
  • olio di semi di girasole q.b.
  • 3 cucchiai di maizena
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Pulite le seppie (conservando la sacca del nero), lavatele e tagliatele a filettini sottili.  . Ammollate i cannellini per circa 12 ore. Scolate e lessate per circa 30 minuti.

Tritate lo scalogno, aggiungete lo spicchio d’aglio e fate soffriggere a fuoco lento con poco olio extravergine d’oliva.

Aggiungete le seppie e spadellatele molto velocemente.Frullate i cannellini, aggiungendo il liquido lasciato dalle seppie, e montate il composto con due cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Lavate, spuntate e lessate i fagiolini in acqua salata per circa 30 minuti. Dopo aver scolate e tagliate a bastoncini regolari, infarinateli con la maizena e friggeteli velocemente nell’olio di girasole.

In un piatto fondo a cappello, mettete al centro un ring e sistemate sul fondo la seppia. Sovrapponete i fagiolini e nel resto del piatto la crema di cannellini. Finite guarnendo con ciuffi di finocchio e qualche goccia di nero di seppia.

5/5 (48 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Salmone al pino mugo

Salmone al pino mugo, un secondo dal gusto...

Salmone al pino mugo, un secondo di pesce davvero particolare. Il salmone al pino mugo è un secondo di pesce dal sapore delicato e allo stesso tempo estremamente aromatico. Di base si tratta di un...

Pallotte cacio e ova

Pallotte cacio e ova, un piatto della cucina...

Pallotte cacio e ova, una pietanza rustica Le pallotte cacio e ova sono una specialità abruzzese della tradizione contadina. Sono realizzate con ingredienti semplici e reperibili, come vuole la...

Zucchine tonde ripiene con hummus

Zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa, un...

Zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa, un’idea davvero originale Le zucchine tonde ripiene con hummus e quinoa sono e una variante molto gustosa delle classiche zucchine ripiene. Le...

Coda di vitello con salvia e patate

Coda di vitello con salvia e patate, un...

Coda di vitello con salvia e patate, una peculiarità della cucina popolare La coda di vitello con salvia e patate è un particolare secondo piatto. In primo luogo perché è realizzata con la coda...

Bogia con pure di zucca e patate

Bogia con purè di zucca e patate, un...

Bogia con purè di zucca e patate, un piatto tradizionale Oggi vi presento una ricetta che mi sta particolarmente a cuore, una pietanza che richiama alla mente dei preziosi ricordi: la bogia con...

Scaloppine al vino bianco

Scaloppine al vino bianco e funghi, un classico...

Scaloppine al vino bianco e funghi, un’alternativa gustosa Le scaloppine al vino bianco e funghi sono un secondo piatto di carne leggermente diverse dalla ricetta classica, ma in grado comunque di...

23-03-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti